Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata
Benvenuti al blog elettrico di admin. Visita il suo
Foto Utente

Elettrotecnica e non solo

Esplorare l'universo elettrico, fuori e dentro di noi.


Gli ultimi articoli di admin

pubblicato 8 giorni fa, 465 visualizzazioni

"Ho sempre coltivato, fin da ragazzo, la passione per l'elettronica e la tecnologia. Attualmente in pensione, posso finalmente dedicarmi con piu' tempo a questo hobby". Così si presentava Marco Morlacchi nel suo profilo EY per il quale sceglieva il nickname di Marco438. Si era iscritto il 24/03/2010, alle 14:09 e quattro minuti dopo postava il suo primo post.

Marco iniziava così la sua partecipazione a questo spazio dove avrebbe trovato il modo di condividere la sua passione per l'elettronica. Il maggior numero degli oltre sedicimila post inviati, riguarda proprio i consigli che lui amava dare a chi si affacciava, con umiltà e voglia di imparare, a quel mondo che tanto lo aveva affascinato per tutta la sua vita. Il valore dei suoi messaggi sta proprio nella costruzione che progredisce con il thread. Isolarli in genere non è possibile. Egli amava costruire con l'interlocutore un percorso che lo portasse a realizzare una scheda elettronica, in modo da trasmettere l'emozione da lui tante volte provata nel vederla alla fine svolgere le funzioni desiderate. Era questo il bello dell'elettronica, come dirà anche in un suo messaggio.

[...]

pubblicato 17 giorni fa, 339 visualizzazioni

Per risolvere qualsiasi rete lineare è sufficiente risolvere il sistema di equazioni ricavate con i principi di Kirchhoff. Reti anche molto semplici, danno luogo facilmente ad un numero di equazioni eccessivo per essere affrontato manualmente e la cui soluzione è poco utile per la comprensione del funzionamento della rete. E' naturalmente il metodo affidato ai computer nei vari simulatori, ma il computer non sente il bisogno di capire il circuito, e non si scoraggia di fronte ad una marea di equazioni, non si stanca nel risolverne il sistema e non commette nemmeno errori di distrazione e la sua velocità di calcolo non è nemmeno lontanamente paragonabile alla nostra. Noi, che siamo molto più lenti dei computer, ma, per il momento, ancora molto più fantasiosi e creativi, abbiamo bisogno di non perderci in calcoli lunghi, noiosi, anonimi che nella maggior parte dei casi finiamo per sbagliare, ma di calcoli semplici su reti semplici che ci permettano di comprendere la funzione delle varie parti e dei componenti. Per questo si ricorre a diversi metodi di analisi delle reti: potenziali di nodo, correnti di maglia, sovrapposizione degli effetti, generatore equivalente. Ne esistono altri che tendono però ad essere dimenticati, ma che possono rivelarsi moto utili oltre che eleganti.

[...]

pubblicato 27 giorni fa, 847 visualizzazioni

Qualcuno ha scritto nel forum, riferendosi a me ed a come impiego il tempo ora che sono in pensione, dopo che avevo risposto con un po' di ironia (troppa forse? inopportuna? inesistente? non so..) ad un suo post: "mi rendo conto che è brutto non avere un ***** da fare".In effetti può esistere il problema; ripensando un po' al mio mestiere, ai trent'anni volati, di cui mi resta....cosa? (pensavo qualcosa di utile per quanto faccio ora, ma... sembra di no), e sfogliando il mio computer, ho trovato quanto avevo scritto quel giorno, più di undici anni fa.

Ringrazio per prima cosa tutti per la “festa” organizzata in questa occasione. Anche se per carattere l’avrei evitata, devo dire, onestamente, che mi ha fatto piacere.

[...]

pubblicato 2 mesi fa, 571 visualizzazioni

Questo articolo più che un articolo didattico o tecnico, potrebbe essere un capitolo della storia di ElectroYou, uno di quelli in cui mi chiedo il senso di questa attività, che cosa cercano veramente gli utenti con la loro partecipazione, cos'è realmente un utente, fino a che punto arriva la coscienza di sé e delle proprie conoscenze, qual è la percentuale di sincerità che ciascuno mette in gioco per gli altri e per se stesso. Forse esagero nelle considerazioni extratecniche e mi lascio troppo trasportare da sensazioni sgradevoli che si uniscono a un'incertezza congenita nel perseguire le scelte più opportune: che fare quando riscontro in un utente una caparbia volontà di contrasto confusa ed infondata per quelle che sono le mie capacità di comprendere? Quali sono i miei errori? Ecco con questo articolo, in cui continuo a sostenere una mia posizione relativa ad un certo argomento, evidenziando quelle che, sempre per me, sono le incongruenze dell'interlocutore che mi contrasta, vorrei cercare di comprenderli, sia quelli tecnici che non, con l'aiuto di chi avrà la pazienza di leggerlo.

[...]

pubblicato 3 mesi fa, 776 visualizzazioni

Il titolo dell'articolo è quello del capitolo 4 del libro di Roger Penrose, "La strada che porta alla realtà" ed il contenuto, oltre agli spunti offerti dal libro di Penrose, contiene qualche mio ricordo personale come studente e come insegnante.

Come ex studente desidero ricordare il professor Ubaldo Richard ordinario di Analisi matematica per il corso di Ingegneria dell'Università di Padova, ai miei tempi. Le sue erano lezioni sempre affascinanti ed i numeri complessi vi aggiungevano proprio qualcosa di magico. Le parole scelte con cura e precisione, il modo elegante di spiegare e raccontare, sapevano trascinare lo studente dentro il mondo matematico popolato dai grandi che lo hanno edificato. Le aule del Paolotti erano affollatissime e quando iniziava la lezione, come per incanto, ogni rumore spariva: lo spettacolo iniziava. Per l'occasione sono andato a rivedere i miei antichi appunti di Analisi I dalle sue lezioni.

[...]

pubblicato 5 mesi fa, 599 visualizzazioni

Beh, mi vergogno un po', ma visto che ho raccolto i miei raccontini qui pubblicati nel mio blog in un libro, utilizzando il servizio kataweb ilmiolibro.it, ho deciso di pubblicizzarlo in questo spazio, tanto perché ci sia qualcuno che sappia che esiste. Il libro si chiama Diario asincrono - 1 (è il primo...). Ho realizzato una prima edizione in cui ho scelto per le pagine interne il colore che risulta abbastanza costosa per la carta delle pagine di qualità (patinata) e per la colorazione delle immagini presenti. Ne ho realizzato allora anche una edizione più economica, identica alla precedente per i contenuti. La carta è di qualità inferiore e le figure sono in bianconero. La copertina di questa seconda edizione purtroppo è incompleta e non posso più farci nulla, così mi ha detto la redazione di kataweb, se non farne un'ulteriore edizione con copertina a posto! Ho deciso comunque di scrivere questo articolo-annuncio informativo-promozionale e, se volete dare un'occhiata ai seguenti link non può che farmi piacere. Le due edizioni potete vederle in questa pagina. Cliccando su una delle due copertine si entra nella pagina del rispettivo libro, dove c'è un pulsante, inizia a leggere che permette di vedere le prima trenta pagine. Non so con quale criterio, ma in altro a sinistra potrebbe apparire un pulsante che permette di scaricare l'intero libro

[...]

pubblicato 6 mesi fa, 389 visualizzazioni

Ho sempre pensato di essere antipatico a Galiano, tabaccaio e profumiere del mio paese. Ce ne sono altri di tabaccai, ma Galiano è il discendente senza eredi di una dinastia di tabaccai. Forse antipatico è troppo e magari ingiustificato, probabile fantasia di incertezze che sono solo mie; ma indifferente credo di sì, se non altro perché sono un piccolo cliente: non fumo, non gioco al totocalcio, né al totip, né al lotto; deodoranti e schiume da barba le acquisto al supermercato; solo qualche busta, qualche francobollo da 41 centesimi per la cedola con cui rispondere NO alle proposte del Circolo degli Editori, qualche pacchettino di caramelle, le “pastiglie Leone” al mandarino o alla fragola, qualche schedina anche a dire il vero, ma ad ogni morte di papa come si dice, mai molto di più.

[...]

pubblicato 1 anno fa, 652 visualizzazioni

Dopo il periodo di crisi per le liti interminabili, con contendenti che ignorano i miei inviti a smetterla, e non solo miei, dopo le incursioni di puliziotti vendicatori, dopo le profezie sul sito in decadimento, che non è più quello di una volta, che così, che colà; che il noto tale ha il record delle parolacce; che sono un dittatore e l'arcobaleno di amministratori e moderatori è uno specchietto per le allodole; che non sono un dittatore ma un pappa molla che si lascia abbindolare dalle primedonne; dopo le iscrizioni doppie, triple e quadruple, prima smentite dandomi del visionario, poi ammesse e promesse, dopo gli entra-esci-entra-cambiami-nome-disattivami-l'account di chi non trova pace in nessun luogo ed in nessuna situazione, dopo i superman che dall'alto di un'immensa cultura partecipano a quest'ambientucolo cospargendolo di sentenze affossatorie, insomma dopo tutto questo bailamme virtuale, mi ero veramente stancato, ed ero partito lancia in resta per chiudere tutto.

[...]

pubblicato 1 anno fa, 482 visualizzazioni

Qualcuno ha osservato che è difficile trovare contenuti che magari sono stati trattati all'interno di qualche blog. Ed ha indubbiamente ragione. La voce Blog della Barra menù contiene solo i blog considerati principali alcuni anni fa. Nella colonna di destra appaiono, a rotazione i blog presenti sempre alcuni anni fa. Nel frattempo, nonostante la crisi che anche in EY si è fatta sentire, sia per cause esterne che per cause interne, altri blogger si sono aggiunti, mentre l'aggiornamento del software è fermo. I blogger rimasti fedeli hanno continuato, chi più, chi meno, ad aggiungere articoli ai loro blog. Alcuni blogger invece se ne sono andati, delusi dall'andamento di EY. Nonostante tutto EY è ancora attivo, gli articoli si accumulano e finiscono gli uni sotto gli altri, perdendosi nei meandri del server dentro il mare di internet. Esiste certo il motore di ricerca per riuscire a trovare qualche argomento o qualche articolo che si vorrebbe rivedere, ma non è sempre comodo e la ricerca può deprimere. Con un po' di pazienza (tutto potrebbe essere automatizzato, ma per automatizzare occorre sviluppare nuovo software) ho ricercato manualmente i blogger che hanno fornito almeno un contributo ad EY ed ho elencato i blog presenti per facilitare qualche ricerca.

[...]

pubblicato 1 anno fa, 587 visualizzazioni

Ecco.

Ora non devo più comprare scatolette di carne al supermercato. Non devo più pensare: "Ma sì, prendo queste che costano meno, tanto sono tutte uguali!" Non devo più, la sera, metterti in garage a dormire perché facevi la pipì sulla pedana del bagno o bagnavi il divano di saliva. Ero il tuo padrone assoluto. Avevi scelto che lo fossi, ed avevi deciso di dedicare la tua vita a me. Il tuo attaccamento era così totale che a volte, te lo dicevo apertamente, mi facevi perfino irritare: " Ma Billy, va a farti un giro in cortile, sta un po' fuori da solo, non venirmi sempre dietro; abbi una tua personalità autonoma!" ti dicevo. Ora non dovrò più ripetertelo. Ora non dovrò più dirti, o farti fare, nulla. Ora, che ho dovuto decidere se la tua vita dovesse continuare. Ed ho deciso di no, per non vederti soffrire, incapace, io, di vedere e sopportare una qualunque sofferenza. Non tu.

[...]
1234567...>>

(88 pagine)


Chi sono

admin - profilo

Nome: Zeno Martini

Reputation: 165.743 9 12 17

Bio: Ingegnere elettrotecnico. Maturità classica. Laurea dell'Università degli Studi di Padova, 1974. Insegnante di Elettrotecnica fino al 2006. A suo tempo socio collaboratore e consulente di Microtec sas e Softel srl. Fondatore e conduttore del sito Electroportal, ora ElectroYou, insieme al figlio Nicolò, matematico e webmaster.

Web: http://www.electroyou.it/

I miei ultimi post dal forum

Vai al Forum


Cerca nel blog di admin