Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Costruire uno ionizzatore

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteRenzoDF, Foto Utentedavidde, Foto Utentegiorgio25760, Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[11] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto Utentelucbie » 11 mar 2010, 9:34

A quanto ho capito vuoi fare con le lamelle dei condensatori in aria.

Per come funziona un condensatore, tu carichi un'armatura con cariche negative e l'altra armatura con cariche positive.
L'aria che passa attraverso le armature del tuo condensatore non conosce il riferimento che tu consideri; lei vede solo due placche metalliche, una positiva ed una negativa.
Situazione che puoi creare sia con un circuito che aumenti la tensione positivamente rispetto a ciò che tu consideri massa, sia con un circuito che aumenti la tensione negativamente rispetto a ciò che tu consideri massa.

Lo schema dell'elevatore lo immaginavo; quello che mi interesserebbe sapere è come vuoi realizzare alimentatore e oscillatore.

Se vuoi fare tutto con tensioni negative perché non ti fidi :wink: , realizza l'alimentazione del circuito oscillatore con un 7912 (http://www.st.com/stonline/products/lit ... l7912c.pdf) anziché con un 7812 (sempre che tu voglia alimentare l'oscillatore a 12 volt). Poi dovrai usare un PNP o un pMOS per "far oscillare" la 230 raddrizzata.
Avatar utente
Foto Utentelucbie
75 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

0
voti

[12] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto UtenteAleArdu » 11 mar 2010, 13:39

circa. solamente che tra le 2 armature (una sta nel filtro nell'entrata dell'aria, ovvero quella neutra, l'altra invece sta dopo la ventola molto vicino all'uscita, quella caricata negativamente) ci passerà dell'aria corrente e quindi il condensatore non sarà mai carico perché le molecole di ossigeno vengono ionizzate negativamente (e sparate fuori dalla ventola) dalle placche collegate al generatore di tensione negativa...
comunque un'armatura è caricata negativamente, invece l'altra ha una carica neutra e non positiva. mica le metto così vicine in modo da indurre delle cariche positive nella piastra collegata a terra. Ah, le lamelle son tutte caricate negativamente.

comunque, volendo ottenere in uscita un generatore di cariche negative,basterebbe invertire i componenti come ho scritto prima?
lo schema del moltiplicatore è questo. l'avevo già postato all'inizio, nel primo messaggio.
comunque questo è un moltiplicatore con uscita positiva, invece a me ne serve uno con tensione negativa (penso che invertendo i diodi e i condensatori se polarizzati dovrei riuscire a fare questo, ma non ne sono sicuro!)


per lo schema di alimentazione ora ne faccio uno (spero corretto), con incluso l'oscillatore basato su di un NE555.

io utilizzo alte tensioni negaive perché in tutti gli ionizzatori so di certo che ci son dei generatori di tensione negativa e non positiva. penso che ci sarà un motivo... inoltre è stato scoperto che gli elettroni si muovono dal negativo al positivo, e non dal positivo al negativo come si pensava una volta. poi considerando che la corrente elettrica è il passaggio da atomo in atomo di un elettrone libero, considerando che la massa degli elettrodi e dei cavi rimane costante, fa pensare che sulla piastra negativa ci sono molti elettroni elettroni (cariche negative. comunque meglio dire che ci son moti atomi carichi negativamente ovvero con un elettrone in più ovvero degli ioni) che aspettano di fiondarsi sulla piastra positiva o qualche particella carica positivamente (con un elettrone in meno del dovuto) per neutralizzarsi a vicenda e ritornare allo stato originario.

comunque il regolatore di tensione per i 12 V pensavo di farlo con un LM317T visto che ce ne ho un paio a casa. in questo caso non mi importa se controllare l'oscillatore con un regolatore positivo o negativo, mi importa solamente di dargli la corretta alimentazione.

ecco, un problema è che non so che transistor o MOSFET posso utilizzare per controllare la tensione di rete raddrizzata (310V giusto? considerando una piccola caduta di tensione per i diodi... ditemi se sbaglio).
Avatar utente
Foto UtenteAleArdu
5 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 3 set 2009, 17:55

0
voti

[13] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto UtenteAleArdu » 11 mar 2010, 14:39

ecco lo schema! sperando di non aver commesso errori...
non lo ho ridimensionato perché sennò non si sarebbe capito più niente

SCHEMA.jpg
schema
SCHEMA.jpg (183.38 KiB) Osservato 2985 volte
Avatar utente
Foto UtenteAleArdu
5 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 3 set 2009, 17:55

0
voti

[14] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto Utentelucbie » 11 mar 2010, 15:20

Sono convinto che non funziona. Anche se non so perché. :wink:

Di sicuro il transistore non ha il riferimento di emettitore perché, causa disaccoppiamento da trasformatore, il circuito di oscillazione e la 230V "non si conoscono".

Poi il moltiplicatore di tensione a diodi-condensatori funziona se si applica un'oscillazione che varia tra +V e -V.
Non credo funzioni se l'oscillazione varia tra 0 e +V.

In teoria dovresti continuamente scambiare i due terminali della 230V raddrizzata.

Serviranno condensatori da almeno 800V, ad eccezione del primo.
Avatar utente
Foto Utentelucbie
75 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

1
voti

[15] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda IsidoroKZ » 11 mar 2010, 15:38

Non funziona per il motivo che ha detto lucbie, che pero` si risolve facilmente collegando il negativo della parte di controllo al negativo della parte di potenza (tanto sono isolate).

Il secondo motivo più grave e` che c'e` un condensatore in serie al collettore di Q1A, e il transistore non puo` funzionare. Il circuito deve essere pilotato da un'onda quadra a bassa impedenza.
IsidoroKZ
244 2 3 5
 

0
voti

[16] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto Utentelucbie » 11 mar 2010, 16:06

lucbie ha scritto:Poi il moltiplicatore di tensione a diodi-condensatori funziona se si applica un'oscillazione che varia tra +V e -V.
Non credo funzioni se l'oscillazione varia tra 0 e +V.

Ritiro quello che ho detto. Funziona anche nel secondo caso, visto che il primo condensatore "media". #-o
Avatar utente
Foto Utentelucbie
75 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

0
voti

[17] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto UtenteAleArdu » 11 mar 2010, 16:23

grazie mille...
beh dunque collegherò i 2 negativi tra di loro per togliere completamente il problema di disaccoppiamento.

comunque è come immaginavo... il circuito non funziona. per caso c'è qualcuno che mi potrebbe aiutare per correggerlo totalmente in modo da poter far funzionare il moltiplicatore di tensione? di elettronica ed elettrotecnica so qualcosina, ma poco. inoltre le resistenze e condensatori che ho messo non so come calcolarle (a parte la parte del regolatore di tensione che so come fare).
Avatar utente
Foto UtenteAleArdu
5 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 3 set 2009, 17:55

0
voti

[18] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto Utentelucbie » 12 mar 2010, 12:27

AleArdu ha scritto:comunque è come immaginavo... il circuito non funziona.

Il problema è quello indicato da IsidoroKZ: l'ingresso dello stadio elevatore andrebbe cortocircuitato quando il transistore è spento.

Purtroppo non riesco a darti una soluzione semplice ed efficace senza complicare notevolmente lo stadio che pilota l'elevatore. :?
Avatar utente
Foto Utentelucbie
75 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

0
voti

[19] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto UtenteAleArdu » 12 mar 2010, 13:01

lucbie ha scritto:
AleArdu ha scritto:comunque è come immaginavo... il circuito non funziona.

Il problema è quello indicato da IsidoroKZ: l'ingresso dello stadio elevatore andrebbe cortocircuitato quando il transistore è spento.

Purtroppo non riesco a darti una soluzione semplice ed efficace senza complicare notevolmente lo stadio che pilota l'elevatore. :?

mi dispiac ma non ho capito niente del problema che c'è...

comunque visto che è una cosa complicata questa, non è più semplice fare solamente il moltiplicatore alimentato con la 230V a 50Hz? se si, c'è qualcuno che mi potrebbe dimensionare i diodi e condensatori? vanno bene gli 1N4007 come diodi?
Ah, dovrei riuscire a raggiungere una tensione di 8000V e non devo superarla perché ho scoperto che con tensioni più elevate si produce molto ozono il quale ad alte concentrazioni diventa tossico.

grazie mille!
Avatar utente
Foto UtenteAleArdu
5 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 247
Iscritto il: 3 set 2009, 17:55

0
voti

[20] Re: Costruire uno ionizzatore

Messaggioda Foto Utentelucbie » 12 mar 2010, 13:41

Il problema sta in ciò che fornisci all'elevatore:
- tu commuti tra 230V e circuito aperto.
- dovresti commutare tra 230V e corto circuito.

Riguardo il collegamento diretto alla 230V:
- vanno bene gli 1N4007 (tengono 1000V di inversa).
- i condensatori servono da almeno 620V, ad eccezione del primo che basta da 310V. Non ci sono questi valori in commercio, quindi cercali con tensioni di lavoro massime più elevate. Molto meglio in poliestere.
- ogni condensatore aggiunto ti aumenta di 310V la tensione in uscita; ti serviranno circa 25 condensatori (spesa non irrisoria) e 25 diodi.
- metti un fusibile.

Non so dirti che capacità debbano avere i condensatori che userai, ma visto che le correnti non saranno elevate non credo servano valori superiori al uF; probabilmente te la cavi con decine o centinaia di nF. Forse è meglio che siano piccoli anche perché se prendi la scossa, quantomeno sarà breve. :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentelucbie
75 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 17 ospiti