Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Alcune domande sui transistor

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

1
voti

[21] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 23 ago 2017, 12:15

Hotz ha scritto: ...mi sembra di aver compreso due cose:

- L'elettronica è molto aleatoria, quando i circuiti iniziano a complicarsi più del previsto le equazioni dell'elettrotecnica cominciano ad assumere una funzione ausiliaria, ma la progettazione vera e propria avviene in modo piuttosto empirico.

- Data la così elevata sensibilità dei transistor ai parametri ambientali e alle piccole oscillazioni di corrente o tensione, come può un computer funzionare tanto precisamente in condizioni ambientali così disparate?...

?% ... Se hai compreso così hai toppato alla grande :!: La progettazione seria non avviene affatto in modo empirico, chi progetta così è un somaro, non un progettista elettronico, ciò che può esserti parso empirico deriva semplicemente dalla pratica che ha comunque una solidissima base teorica !
Perché un circuito funzioni stabilmente (e sempre in un determinato range di temperature e "fluttuazioni" di corrente e/o tensione) sono necessarie numerose stabilizzazioni e compensazioni effettuate in modo adeguato (p. es. controreazioni "locali" e "globali")...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
11,6k 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 8278
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

0
voti

[22] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 23 ago 2017, 12:32

Qualche stranezza nei dati comunicati :?: :

prova realizzata sostituendo al motore una resistenza da 220Ohm e ponendo sulla base una resistenza variabile. La Ie, da un mero bilancio sulla maglia di sinistra, e ipotizzando che la Vce sia 0.7V, ovvero Vcb = 0, dovrebbe valere circa 34.5mA (ovvero, è il valore che vorrebbe raggiungere se non fosse limitata dal transistor)

dovrebbero essere Ic= (9V - 0,7)/220 = 37 mA

Meglio misurare Ic al posto di Ie

Rb = 3kOhm
Ib = 0.12mA
Ie = 2.05mA
Ie/Ib = 2,05 /0,12 = 17 troppo basso errore di lettura/scrittura ???
__________
Rb = 2kOhm
Ib = 0.18mA
Ie = 25mA

Ie/Ib = 25 /0,18 = 138 questo è ragionevole
__________
Rb = 1kOhm
Ib = 0.18mA come fa Ib a non cambiare passando da 2k ohm a 1kohm ??????
Ie = 30.6mA
__________
Rb = 220Ohm
Ic = 33.9mA

Che tipo di multimetro adoperi?
La tensione di alimentazione è prorio 9 V ?
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.379 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1388
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

0
voti

[23] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtentePixy » 23 ago 2017, 12:39

Hotz ha scritto:

Ho dovuto ridisegnarlo perché avevo ingiustamente accollato il motore all'emittore :roll:

Per quanto riguarda il dimensionamento della corrente di base, ho utilizzato l'equazione alla maglia

5 V - Rb * Ib - Vbe (circa 0.7V) = 0

E ho ottenuto una resistenza di circa 220Ohm per una corrente di 19mA, tuttavia i valori erano discordanti da quelli ricavati dal taster che in quella configurazione segnava una corrente di 9.2mA




Hotz ha scritto:

Rb = 3kOhm
Ib = 0.12mA
Ie = 2.05mA
__________
Rb = 2kOhm
Ib = 0.18mA
Ie = 25mA
__________
Rb = 1kOhm
Ib = 0.18mA
Ie = 30.6mA
__________
Rb = 220Ohm
Ic = 33.9mA



ciao Foto UtenteHotz

Ma tu che misuri fai ?
Se usi lo schema sopra, dove al posto del motore hai messo la resistenza da 220 ohm e poi misuri la tensione ai capi della resistenza di base per ricavarti le correnti di base, se è così allora non vedi che non torna niente.
Da tutte le misure che fai ( ripeto se le fai come detto) si denota una reazione di emettitore.
( anche in quella dove è postato lo schema)
Quando ti ho chiesto come avevi assemblato il circuito non era per mera curiosità, ma per un preciso motivo.
Si nota che l' emettitore non è ancorato saldamente al valore di massa, ma che fra questa e l' emettitore si frappone una resistenza del valore fra i 10 e ì 30 ohm , nel senso che durante le misure ( forse perché muovi leggermente il circuito) questa resistenza varia
Ultima modifica di Foto UtentePixy il 23 ago 2017, 12:58, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto UtentePixy
554 2 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 477
Iscritto il: 20 nov 2012, 19:14

1
voti

[24] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 23 ago 2017, 12:50

Hotz ha scritto:L'elettronica è molto aleatoria, quando i circuiti iniziano a complicarsi più del previsto le equazioni dell'elettrotecnica cominciano ad assumere una funzione ausiliaria, ma la progettazione vera e propria avviene in modo piuttosto empirico.


A chi non conosce nemmeno l'elettrotecnica, la progettazione elettronica può apparire addirittura come magia.
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
3.060 1 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 1017
Iscritto il: 31 lug 2015, 22:32

0
voti

[25] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 23 ago 2017, 12:51

:-| A parte tutte le considerazioni e la configurazione qui si sta parlando di aria fritta... dal povero transistor che sta cuocendo :mrgreen: ... è in TO92 quindi un "transistor di segnale" #-o , non si può pretendere di pilotarci un motore per quanto piccolo possa essere.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
11,6k 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 8278
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

0
voti

[26] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 23 ago 2017, 12:54

Pixy ha scritto:Si nota che l' emettitore non è ancorato saldamente al valore di massa, ma che fra questa e l' emettitore si frappone una resistenza del valore fra i 10 e ì 30 ohm


Magari è la resistenza interna dell'amperometro
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
3.060 1 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 1017
Iscritto il: 31 lug 2015, 22:32

0
voti

[27] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtentePixy » 23 ago 2017, 13:01

Non credo.
Nella misura dove è il post la reazione è enorme,
Nelle altre , questa resistenza varia .
Comunque se rispondeva alle domande la cosa era più certa

@ Foto UtenteIlGuru
Ovviamente può darsi anche che ci si sommi quella dell' amperometro, ovviamente se questo lo ha messo sull' emettitore , nelle ultime misure fatte( questo non si può escludere), però è una resistenza che varia tutte le volte
La descrizione di come ha fatto le misure è zero, purtroppo
Avatar utente
Foto UtentePixy
554 2 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 477
Iscritto il: 20 nov 2012, 19:14

0
voti

[28] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto Utentealdofad » 23 ago 2017, 13:42

il motore si dovrebbe pilotare in PWM e non tramite resistenza
Avatar utente
Foto Utentealdofad
660 4 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 21 gen 2014, 0:07
Località: Treviso

0
voti

[29] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 23 ago 2017, 13:57

aldofad ha scritto:il motore si dovrebbe pilotare in PWM e non tramite resistenza


Se lo pilota con un pin di arduino settato come uscita analogica, è quello che avviene.
Piuttosto il transistor che pilota il motore dovrebbe essere usato come interruttore, e per questo lavoro sarebbe meglio usare un mosfet piuttosto che un BJT progettato per lavorare come amplificatore di segnali.
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
3.060 1 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 1017
Iscritto il: 31 lug 2015, 22:32

0
voti

[30] Re: Alcune domande sui transistor

Messaggioda Foto Utentealdofad » 23 ago 2017, 14:12

Sono ben poche le versioni di Arduino che hanno il DAC su qualche uscita analogica, ad esempio Arduino Due ne è dotata e forse è l'unica.
Ma anche volendo pilotare un transistor tramite la resistenza della base, sarebbe assurdo per la variabilità della temperatura e la sua influenza in uscita, ossia si dovrebbe impostare il PID di controllo con dei parametri tali da renderlo quasi privo di risposta.
Questo motore va pilotato in PWM e se il motore è piccolino, diciamo fino a 3A di consumo, va benissimo un transistor, basta montare un dissipatore da un paio di pollici evitando, tra le altre cose, di pasticciare alle prime armi con i mosfet, molto più facili da rompere. Oltretutto non si può sostituire il transistor con un mosfet in questo schema senza aggiungere la resistenza di pull-down sulla base

Per tornare in carreggiata suggerisco, soprattutto all'OP, di guardare i tutorial online di Arduino, tra cui questo https://www.arduino.cc/en/Tutorial/TransistorMotorControl che spiega esattamente come fare ciò che vuole fare. E si noti anche che nel tutorial la resistenza in base nemmeno l'hanno messa... (correttamente)
Ultima modifica di Foto Utentealdofad il 23 ago 2017, 14:45, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentealdofad
660 4 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 585
Iscritto il: 21 gen 2014, 0:07
Località: Treviso

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti