Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inverter

Strumento informatico per la matematica applicata e le simulazioni: Mathcad, Matlab, Scilab,Microcap, PSpice...

Moderatore: Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inverter

Messaggioda Foto UtenteMatZena » 11 lug 2017, 18:19

Buonasera,

Ho provato a dare un'occhiata sul Forum per diverse settimane, ma purtroppo non ho trovato nulla che potesse essermi utile, non a causa della mancanza di contenuti (anzi!) ma a causa della specificità del mio problema.
Arrivo al dunque: sto svolgendo una tesi in ingegneria elettrica, in cui sostanzialmente sto studiando un inverter (trifase) acquistato dall'università. Inizialmente ho studiato l'inverter in controllo locale (cioè direttamente dalla sua interfaccia e dai suoi controlli) e successivamente in controllo remoto, costruendomi un pannello su cui per scopo didattico ho riportato i vari elementi e una piattaforma esterna attraverso la quale controllare l'inverter con semplici comandi. Per concludere la tesi e aggiungere un capitolo di fondamentale importanza ho bisogno di collegare il tutto a un motore asincrono, e impostando un profilo di velocità molto semplice (accelerazione, fase di cruising, decelerazione e arresto) eseguire la prova, il tutto accompagnato da simulazione attraverso Simulink.
La pratica non mi spaventa, ma con Matlab purtroppo ho dei problemi, poiché è una piccola parte della tesi ma molto importante, ma contemporaneamente non ho tempo per prendere dimestichezza con il programma.

Perciò volevo chiedere se qualcuno potesse darmi qualche dritta proprio con Simulink e nel particolare con il controllo scalare di velocità (in semplice anello aperto) di un motore asincrono alimentato con inverter trifase.

Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per il poema. :roll:
Avatar utente
Foto UtenteMatZena
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 lug 2017, 17:59

0
voti

[2] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto Utentedimaios » 20 lug 2017, 18:09

Non ho capito il livello di complessità della simulazione che vorresti fare ma probabilmente stai cercando di realizzare più o meno questo
Simulink è un software complesso non un giocattolo per cui dubito tu possa ottenere un risultato dignitoso senza avere una certa confidenza col simulatore e soprattutto con la teoria alla base del modello realizzato.
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
25,6k 6 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2766
Iscritto il: 24 ago 2010, 13:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[3] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto UtenteMatZena » 21 lug 2017, 17:52

Il modello che cerco di realizzare è circa quello che mi hai proposto, seppur non abbia bisogno nella mia simulazione della retroazione, bensì, come ho scritto nel messaggio precedente, di un sistema in anello aperto.
Se inoltre nel messaggio precedente è il filtrato il fatto che io pensi che simulink sia un "giocattolo" (non so bene dove stia scritto...) chiedo scusa, anche perché altrimenti non sarei qui a cercare un aiuto.
Per quanto riguarda una base teorica, di certo non sto facendo una ricerca di terza media su Wikipedia (con tutto il rispetto peraltro), ma ne vengo da 5 anni di studi e da uno studio di 4 mesi sulla tesi, quindi credo di avere le idee abbastanza chiare.
Il modello di cui ho bisogno non necessita di una grande complessità: il problema principale che ho riscontrato e che non riesco a risolvere è quello di far seguire al motore un profilo di velocità. La simulazione che riesco a ottenere con quello da me prodotto al momento consiste nell'accelerazione del motore a cui segue una fase di cruising a velocità costante e accelerazione nulla. Il problema è che la simulazione finisce qua, e non riesco a fare decelerare il motore fino a velocità nulla.
Ho evitato inoltre la complessità del generatore PWM trovando un blocco logico nella libreria simulink che modella raddrizzatore-DC bus-inverter e il controllo dei 3.
Avatar utente
Foto UtenteMatZena
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 lug 2017, 17:59

0
voti

[4] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto Utentedimaios » 22 lug 2017, 8:09

In che senso non riesci simulare la decelerazione?
Non esegue la decelerazione quando gli imponi di farlo ed il motore segue una dinamica imprevista oppure l'orizzonte temporale della simulazione termina e non simula la parte finale?
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
25,6k 6 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2766
Iscritto il: 24 ago 2010, 13:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[5] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto UtenteMatZena » 22 lug 2017, 11:00

Esatto, come nella tua seconda ipotesi. La simulazione si interrompe senza simulare la parte finale (scusami la ripetizione). Eppure ho impostato una fase di accelerazione identica a quella di decelerazione e con i riferimenti temporali giusti.
Avatar utente
Foto UtenteMatZena
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 lug 2017, 17:59

0
voti

[6] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto Utentedimaios » 22 lug 2017, 16:16

Hai impostato correttamente l'orizzonte temporale nelle opzioni del simulatore? Nelle opzioni c'è la possibilità di estendere, probabilmente hai lasciato quello di default.
Guarda cosa hai impostato nella finestra di 'scelta del solutore'
link
Ingegneria : alternativa intelligente alla droga.
Avatar utente
Foto Utentedimaios
25,6k 6 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2766
Iscritto il: 24 ago 2010, 13:12
Località: Behind the scenes

0
voti

[7] Re: Simulink: controllo scalare di motore asincrono con inve

Messaggioda Foto UtenteMatZena » 23 lug 2017, 9:18

Purtroppo ho controllato anche questo comando e le impostazioni del "solver" sembrano essere tutte corrette.
Avrei bisogno di un modello alternativo al mio proprio per vedere dove sbaglio o dove non riesco con la simulazione. Anche perché non so proprio piu dove sbattere la testa :cry:
Avatar utente
Foto UtenteMatZena
0 2
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 11 lug 2017, 17:59


Torna a Software e hardware per calcoli e simulazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti