Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

L'attendibilità del voto "informatico"

Linguaggi e sistemi

Moderatori: Foto UtentePaolino, Foto UtenteMassimoB

0
voti

[11] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto Utentemrc » 4 ott 2017, 9:53

richiurci ha scritto:...Ma quello che preoccupa è la mancanza di CONOSCENZE informatiche, o meglio di dimestichezza con uso di password e siti vari...

Quello che dici è direttamente collegato a quello che ho esposto.
Se una certa percentuale di persone non ha gli strumenti informatici, di conseguenza, difficilmente avrà le conoscenze adeguate al riguardo.
Avatar utente
Foto Utentemrc
9.294 5 11 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3590
Iscritto il: 16 apr 2009, 8:32

0
voti

[12] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 4 ott 2017, 10:14

va oltre purtroppo.

Faccio il mio esempio: uso PC, smartphone e non credo di essere un analfabeta informatico, anche se non sono un programmatore né un appassionato.

L'abilitazione al sito INPS e al sito dell'ag. entrate è stata molto macchinosa, tra invii di mezzo PIN a casa, mezzo via mail.
Cambio obbligatorio di password ogni 3 mesi se ricordo bene, anche se uno usa il sito una volta l'anno per il 730.
E in passato se te ne dimenticavi e scadeva la password dovevi andare in ufficio personalmente.

Per compilare il 730 o unico online c'era da scaricare un applicativo JAVA sul PC, con aggiornamento di JAVA e procedura macchinosa.

Per dire... ancora oggi anche se il resto è migliorato non è possibile scaricare da internet l'ultimo 730 inserito... e quindi se lo fai online non puoi avere una copia cartacea (per lo meno non in maniera semplice).

Webank...
Da qualche tempo hanno eliminato la schedina coi codici, che si usava da casa, e sono passati all'uso esclusivo da smartphone...e se uno non lo ha?
Io lo avevo, ma mi si è rotto e per abilitare il muletto, e poi il mio con scheda madre cambiata, non sono riuscito con la procedura (abbastanza complessa) e ho dovuto farlo via operatore, perdendo ogni volta un bel po' di tempo.


Insomma il succo del discorso per me è questo: se uno usa un oggetto o una app frequentemente è una comodità, si elimina molta carta e si prende dimestichezza.

Ma è proprio necessario e comodo informatizzare una operazione molto delicata che avviene una volta ogni qualche anno?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,0k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

1
voti

[13] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ott 2017, 10:25

Piero Azzoni ha scritto:mi sembra una discussione senza senso
è molto più facile barare con la carta, oltretutto non lascia tracce (...)
ovvio che invece per me ha senso avendola proposta e credo che non ci sia, veramente, consapevolezza delle potenziali implicazioni.
I brogli ci sono sempre stati, non è questo il punto, la manipolazione dei numeri è una tentazione.

Non alludo nemmeno a paranoici complottismi o a qualche hacker che in uno scantinato sposta i consensi a suo piacimento.

Ritengo molto vulnerabile un "impianto" software per quanto già accennato.
Basti banalmente anche solo pensare a tutta l'attività relativa agli aggiornamenti delle versioni dei sw.
Non avevo poi nemmeno pensato alla possibilità d'esprimere il voto da "casa": lì si apre un ginepraio.
Mi limitavo a considerare i seggi, appunto, dotati di stazioni informatiche.

Nell'immaginario, non si pensi poi a spostamenti di chissà quali percentuali, basta poco per far pendere la bilancia da una parte o dall'altra; interventi limitati e circostanziati possono cambiare l'esito, sopratutto quando gli schieramenti tendono ad equivalersi, come si è verificato in molte elezioni negli ultimi anni, in Europa ma anche oltre oceano.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[14] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 4 ott 2017, 12:09

è ora di finirla di rimanere attaccati al passato ritenendolo meglio della modernità

arrendetevi che il progresso va avanti senza di voi
avete dovuto accettare l'abolizione della pennza d'oca
poi avete dovuto accettare che si uso una penna a carica di inchiostro invece che la penna stilografica
ora dovete accettare il paperless e se non lo accettate sono cazzi vostri
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
21,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

2
voti

[15] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtenteNSE » 4 ott 2017, 12:27

Può avere un senso se uno utilizza un doppio canale, in questo modo utilizzi la tecnologia per evitare i brogli.
Entri, nella cabina, voti sul terminale, il sistema ti stampa una scheda che depositi nell'urna.
A fine tornata hai già i risultati definitivi, e l'operazione di spoglio manuale è utile per verificare il sistema.

Se invece si va a sostituire l'esistente. . oh, io non mi fiderei.

In taluni casi gli interessi sono talmente forti. . che insomma non mi fiderei.
Altrove. .Volutamente Anonimo
Avatar utente
Foto UtenteNSE
1.406 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 350
Iscritto il: 30 nov 2014, 17:25

1
voti

[16] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ott 2017, 12:59

Piero Azzoni ha scritto:è ora di finirla di rimanere attaccati al passato ritenendolo meglio della modernità (...)
per quanto mi riguarda non è una questione di nostalgia, né, tanto meno, il ripudio del progresso tecnologico.

Senza ragionare per assoluti, se ci si pensa su un momentino di più, secondo me, ci si rende conto della vulnerabilità d'un sistema del genere.
La questione non sta nemmeno nell'algoritmo di criptazione in quanto tale, c'è, alla fine della catena o in mezzo, qualcuno che ci deve mettere le mani e qualcuno che può metterci le mani, contaminando (a qual si voglia livello) una parte dei sistemi, se non giungere appunto alla diretta manipolazione dei numeri finali.

Gli aspetti da considerare mi pare siano molti.
Ad esempio c'è il discorso della validazione dei software installati (sistemi operativi, applicativi, ... ).
Molto ma molto semplicemente: col mancato aggiornamento d'una stazione di voto (ma penso si potrebbero fare altri esempi) si può contestare la mancanza dei presupposti per considerare valida la votazione ?

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[17] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtenteNSE » 4 ott 2017, 13:05

Ragionando per astratto e in assurdo..
A volte si cerca di semplificare l'esistente con delle novità, poi si scopre che queste novità introducono nuove criticità non previste. Alla fine per gestire le nuove criticità, si deve implementare delle nuove complessità, che rendono il sistema definitivo più complesso dello stato precedente.
Altrove. .Volutamente Anonimo
Avatar utente
Foto UtenteNSE
1.406 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 350
Iscritto il: 30 nov 2014, 17:25

0
voti

[18] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 4 ott 2017, 15:34

rotorno a dire

con la carta barare è molto più facile
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
21,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9911
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

0
voti

[19] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ott 2017, 15:57

Piero Azzoni ha scritto:rotorno a dire

con la carta barare è molto più facile
si, lo puoi fare, forse con qualunque metodo, anzi, a volte non occorre nemmeno alterare l'esito del voto perché basta comprarlo: le cronache ne hanno testimoniato negli anni.

Però, usare un sistema, ritenendolo in buona fede sicuro, o facendo credere tale, abbassa la soglia di attenzione ed espone ad incertezze.

Poi, comunque, per me, restano in piedi le vulnerabilità alle quali ho già accennato.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[20] Re: L'attendibilità del voto "informatico"

Messaggioda Foto Utentedadduni » 4 ott 2017, 16:36

Non si può usare un principio di block chain? In quel modo non basta hackerare un solo sever principale.
Avatar utente
Foto Utentedadduni
735 1 5 10
Expert
Expert
 
Messaggi: 570
Iscritto il: 23 mag 2014, 15:26

PrecedenteProssimo

Torna a PC e informatica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti