Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

indice di polarizzazione

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteRenzoDF, Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] indice di polarizzazione

Messaggioda Foto Utenteeddy » 6 apr 2009, 17:32

Salve a tutti,
mi sono imbattuto in delle informazioni a me sconosciute riguardanti l'indice di polarizzazione.
Ormai da anni faccio misura di isolamento e di I.d.P. e dato che questo genere di misure non sono "normate" valutiamo le misure rilevate in base alle nostre esperienze e quelle di altri riparatori e/o costruttori.
Ora il dilemma è questo:
Si sono sviluppate delle tabelle di valori di ind. di polariz. andando dallo scadente(valore 1) all'eccellente (valore 6)
Infatti con valori di Idp di 6 abbiamo un riscontro "abbastanza" valido sulla condizione del dielettrico e del macchina.
Ora da un autorevole casacostruttrice di macchine elettriche ho appreso che dopo un valore eccellente di IdP pari a 6 superato questo valore > di 6 si ritorna in un valore scadente.
E bene si........:
6= eccellente
>6= scadente
Questo deriverebbe dal fatto che il dielettrico sarebbe talmente secco da essere considerato "friabile" e quindi dal punto di vista delle sollecitazioni elettrodinamiche pericoloso.
Avete qualche parere in merito.
Ciao a tutti
Avatar utente
Foto Utenteeddy
545 1 4 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 986
Iscritto il: 30 set 2006, 20:39

1
voti

[2] Re: indice di polarizzazione

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 15 apr 2009, 22:30

Sembra proprio che un Indice di Polarizzazione da 2 a 4 sia OK

mentre <2 troppo debole
e >5 troppo secco e friabile

http://books.google.it/books?id=ubXnZ56 ... #PPA229,M1
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
41,1k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11680
Iscritto il: 4 ott 2008, 8:55
Località: Santa Barbara CA (USA)

0
voti

[3] Re: indice di polarizzazione

Messaggioda Foto Utenteeddy » 17 apr 2009, 16:03

caro renzo ti ringrazio per il documento anche sei il mio inglese è precario.
Certo sfido chiunque a dire al cliente: il tuo avvolgimento e troppo secco o lo riavvolgi o ci butti l'acqua 8)
Qualcuno di voi si è trovato nelle medesimen condizioni?
Avatar utente
Foto Utenteeddy
545 1 4 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 986
Iscritto il: 30 set 2006, 20:39

1
voti

[4] Re: indice di polarizzazione

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 17 apr 2009, 17:40

Comunque ho trovato anche testi che non fanno cenno al "troppo secco" :mrgreen:
ma solo a PI < 1 .... e PI >2 ... come per esempio

http://books.google.it/books?id=nxfiqMb ... #PPA242,M1

o anche

http://books.google.it/books?id=DPdkLp_ ... #PPA495,M1

http://www.motordiagnostics.com/2007%20 ... rticle.pdf

in ogni caso ... quando alti valori di PI sono associati a vecchi avvolgimenti
sembrano tutti d'accordo che ci sia "qualcosa di strano" come si legge su

http://books.google.it/books?id=nxfiqMb ... #PPA242,M1

Sarebbe interessante leggere le IEEE 43-2000 Recommended Practice for Testing Insulation Resistance of Rotating Machines -sull'argomento (che io non ho :)
sembra comunque, da quanto si legge, che il ruolo del Polarzation Index sia stato ridimensionato,
rispetto alle indicazioni del 1974 specie per le nuove macchine e sia stata introdotte condizioni relative a limiti di resistenza di isolamento oltre ai quali perde di significato e a condizioni di temperatura.

http://www.alltestpro.com/documents/Are ... 00_000.pdf
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
41,1k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 11680
Iscritto il: 4 ott 2008, 8:55
Località: Santa Barbara CA (USA)

0
voti

[5] Re: indice di polarizzazione

Messaggioda Foto Utenteeddy » 19 apr 2009, 16:06

Caro Renzo ti ringrazion per l'interessamento al topic,
Già in passato avevo postato qualcosa del genere ma senza grandi soddisfazioni.
La cosa che mi secca, e molto, è il fatto che la misura di isolamento, che è forse una delle prove più effettuate in assoluto in ramo elettrico, non sia regolamentata dalle norme CEI.
Si parla di rigidità dielettrica deterioramento elettrico ma solo piccoli accenni alla misura della resistenza di isolamento.
Il discorso è che avere delle regole di riferimento per chi fa riparazione e costruzione è fondamentale quando si emette un report e quando ci si trova di fronte ad un cliente che investe molti soldi sulla preventiva e che vuole avere notizie certe.
Be dalla mia esperienze, a meno di rari casi, la misura di isolamento da davvero poche certezze e come ho già scritto in altri post è una prova che va presa con le pinze.
Credo che ci siano ben altre prove (più serie) per verificare lo stato del dielettrico tra cui scariche parziali e misura di Tangendelta e capacità.
Tra pochissimo farò un corso da dove spero di migliorare le mie conoscenze su questi due test importantissimi che sta prendendo sempre più piede nel campo industriale.
Avatar utente
Foto Utenteeddy
545 1 4 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 986
Iscritto il: 30 set 2006, 20:39

0
voti

[6] Re: indice di polarizzazione

Messaggioda Foto Utentemaxxe57 » 26 gen 2011, 14:17

Buon Giorno:

Esistono norme internazioneli (IEEE e ANSI) e norme Italiane (CEI EN) che normalizzano le misure di Resistenza di Isolamento e Indice di polarizzazione su macchine elettriche rotanti con differenti Classi di Isolamento (Classe A,B,F).

In generale le norme, per isolamenti di classe F (che sono normalmente isolamenti in Termoindurente), stabiliscono che:

IP > 2 isolamento accettabile

Vi sono poi parecchie pubblicazioni che attribuiscono ai 'range' di IP differenti giudizi come di seguito:

IP <= 1,5 isolamento debole per idratazione profonda/inquinamento superficiale e/o per correnti indotte da forte deterioramento o punti deboli del muro isolante

IP compreso fra 1,5 e 2,5 isolamento umido/inquinato superficialmente

IP compreso fra 2,5 e 4 isolamento secco e pulito

IP >= 4 isolamento molto secco e pulito

Sinceramente non ho mai letto in alcuna Norma o Pubblicazione che un IP oltre il 6 è sintomo di isolamento secco. Personalmente sulle grosse macchin e rotanti (fino 600 MW) di potenza, raramente ho misurato IP superiori a 5, e comunque non ho mai riscontrato problemi di misura o di esercizio su macchine con IP pari a 6.

Ritengo che i comitati ( come il CEI) preposti a stabilire modalità di prova e limiti di accettabilità siano gli unici enti che sono in grado di fornire informazioni affidabili !
Avatar utente
Foto Utentemaxxe57
0 1
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 26 gen 2011, 13:33


Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti