Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Misura isolamento motore (DAR)

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteRenzoDF, Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto UtenteMao » 15 apr 2009, 13:26

Salve a tutti...
...vorrei avere dei chiarimenti riguardo il rapporto di assorbimento dielettrico DAR nella misura di isolamento delle macchine elettriche. So che è il rapporto tra il valore di resistenza misurato dopo 10 min e quello dopo un minuto. Ma cosa esprime "fisicamente" e come va interpretato questo rapporto nel definire lo stato dell'isolamento di un motore?...aiutatemi please...ringrazio tutti anticipatamente.
Avatar utente
Foto UtenteMao
0 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 12 nov 2008, 18:06

0
voti

[2] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto Utentemir » 15 apr 2009, 15:40

prova a leggere questi appunti:
ulisse.polito.it/matdid/3ing_eln_L0620_TO_0/mater/CAP_13.DOC
http://www.die.unipd.it/personale/doc/R ... edenze.doc
Avatar utente
Foto Utentemir
35,5k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15683
Iscritto il: 19 ago 2004, 20:10

0
voti

[3] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto Utentefpalone » 15 apr 2009, 15:43

Salve Mao,
il rapporto di assorbimento dielettrico in generale è un rapporto tra due resistenze; a me risultano in genere per il DAR usate le coppie
DAR_{60/15}=R_{60}/R_{15} e
DAR_{60/30}=R_{60}/R_{30}
Il rapporto tra la resistenza misurata dopo 10 minuti e quella misurata dopo 1 minuto è invece associato all'indice di polarizzazione (PI), pur essendo concettualmente la stessa cosa.
Fisicamente il valore di resistenza cambia nel tempo poiché il dielettrico si polarizza più o meno lentamente e la corrente nel dielettrico stesso diminuisce.
Pertanto in linea di massima valori del DAR (o del PI) maggiori indicano un buono stato del dielettrico.
Per il DAR_{60/30} puoi aspettarti come ordine di grandezza valori da 1,25 (cattivo stato isolante) fino ad oltre 1,6(ottimo stato isolante). Ovviamente il valore atteso dipende dal tipo di isolamento e dovrebbe essere indicato dal costruttore della macchina.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
2.170 3 6 9
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1227
Iscritto il: 26 dic 2007, 16:46
Località: roma

0
voti

[4] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto UtenteMao » 16 apr 2009, 7:55

...si fpalone..grazie mille x la risposta...ho sbagliato a scrivere io scusami...
...lo strumento mi consente di misurare l'indice di polarizzazione PI (rapporto tra le resistenze misurate dopo 10 e 1 minuto) e il rapporto di assorbimento dielettrico DAR (rapporto tra i valori di resistenza misurati dopo 1 minuto e 30 secondi).
Conoscevo l'indice di polarizzazione e la sua spiegazione fisica ma non il DAR e volevo sapere proprio che differenza che c'è tra i due. Dalla tua risposta deduco che si basano sugli stassi principi fisici ma so che x il PI l’intervallo di tempo di 10 minuti primi è riconosciuto come idoneo affinché il materiale dielettrico possa polarizzarsi e quello di 1 primo come il tempo necessario affinché si smorzino naturalmente tutti i fenomeni transitori conseguenti all’applicazione di un campo elettrico...invece perché per il DAR si prendono i valori di 1minuto e 30 secondi?..cosa avviene nell'isolante in questi istanti iniziali della misura?

p.s:...mir non riesco ad aprire i tuoi appunti:-(
Avatar utente
Foto UtenteMao
0 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 12 nov 2008, 18:06

0
voti

[5] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto Utentemir » 16 apr 2009, 21:01

Mao ha scritto:...
p.s:...mir non riesco ad aprire i tuoi appunti:-(


non sono i miei appunti, ma degli appunti disponibili ai link che ti ho postato,per aprirli prova a trascriverli sulla barra di ricerca del browser, non saprei poiché io riesco ad aprirli.
Avatar utente
Foto Utentemir
35,5k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15683
Iscritto il: 19 ago 2004, 20:10

0
voti

[6] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto UtenteMao » 17 apr 2009, 8:51

..ok mir li ho aperti grazie...era il mio computer ieri che faceva i capricci..
...si mi è più chiaro adesso il concetto di polarizzazione e di assorbimento dielettrico di un isolante e deduco anche che il DAR e il PI si basano sugli stassi principi fisici. Apparentemete questi due rapporti sembrano da quanto ho capito esprimere la stessa cosa ma allora mi chiedo il perché caratterizzarli distintamente e perché si considera in un caso la resistenza dopo 10 min e 1 min e nell'altro dopo 1min e 30 sec. comunque questa è solo una curiosità per le mie prove di isolamento basta sapere i valori che questi rapporti assumono nel caso di buono e cattivo isolante.
Dalla prova di isolamento che ho effettuato ieri su un motore in cc(1000kW - 600V), tra il collettore a lamelle e massa, ho ottenuto una resistenza di 450kohm e un DAR pari a 1. Devo preoccuparmi?..quanto influisce sui risultati il fatto che il motore sia collegato al drive durante le prove? (non ho modo di sezionare fisicamente i due componenti)...
..ps: mi scuso in anticipo faccio troppe domande insieme e grazie mille a tutti:wink:
Avatar utente
Foto UtenteMao
0 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 12 nov 2008, 18:06

0
voti

[7] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 17 apr 2009, 11:33

Mao,
Dalla prova di isolamento che ho effettuato ieri su un motore in cc(1000kW - 600V), tra il collettore a lamelle e massa, ho ottenuto una resistenza di 450kohm e un DAR pari a 1. Devo preoccuparmi?

a che tensione hai fatto la prova di isolamento?
Sono ammesse da quel drive le prove di isolamento a quella tensione? Se no, preoccupati!

Ciao
Mario
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
5.525 2 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1904
Iscritto il: 21 dic 2006, 8:59
Località: Milano

0
voti

[8] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto UtenteMao » 17 apr 2009, 12:35

...salve mario..grazie per la tua attenzione...
...ho fatto la prova a 500V...non ricordo di preciso il drive che tensione nominale ha...dovrei controllare neil quadro...ma di sicuro so che il motore è alimentato a tensione variabile da questo fino a 700V. Le prove su questi motori le abbiamo sempre fatte così ormai da anni visto che l'unico componente sui collegamenti tra il motore ed il drive è un fusibile da 1100A solo sul positivo e quindi risulta complesso separare le due cose. non abbiamo mai avuto problemi sul drive durante le misure. Personalmente in questi casi effettuo la prova di isolamento cn una tensione leggermente minore o al massimo uguale a quella nominale del motore proprio per non rischiare di danneggiare altri componenti collegati a questo...non basta o non serve questo accorgimento?
Avatar utente
Foto UtenteMao
0 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 12 nov 2008, 18:06

0
voti

[9] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 17 apr 2009, 13:21

Mao,
una prova di isolamento a tensione inferiore alla nominale e' poco significativa, soprattutto se in parallelo c'e' altro all'interno del convertitore, che non conosciamo.
Il valore misurato mi sembra basso, ma staccando il fusibile potrebbe avere un valore piu' elevato, nella norma.

Ciao
Mario
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
5.525 2 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1904
Iscritto il: 21 dic 2006, 8:59
Località: Milano

0
voti

[10] Re: Misura isolamento motore (DAR)

Messaggioda Foto UtenteMao » 17 apr 2009, 13:36

...si mario grazie..
...in effetti immaginavo che con il convertitore collegato e la tensione di prova così bassa il valore misurato fosse poco attendibile..per questo per le mie analisi sullo stato dell'isolamento non considero il valore in se per se..ma piuttosto l'andamento nel tempo di questo; per intenderci prendo una misura a mese e grafico i risultati per vedere se la misura si è discostata di tanto dal mese precedente in modo da rilevare eventuali anomalie. Un ultima domanda: in queste condizioni (tensione di prova minore della nominale e convertitore collegato) la misura rilevata risulta maggiore o minore di quella che avrei avuto in condizioni di prova ideali (motore isolato dall'azionamento e tensione di prova superiore alla nominale)?
Avatar utente
Foto UtenteMao
0 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 63
Iscritto il: 12 nov 2008, 18:06

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti