Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

riscaldare un blocco di alluminio

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 12 ott 2017, 21:03

Un saluto ai lettori :-)

Vorrei valutare la possibilità di riscaldare un blocco di alluminio dalle dimensioni di circa 30cm di altezza e 10cm x 5cm dei lati.
Temperatura di lavoro circa 130° ± 20°
Tempo di raggiungimento temperatura 15" ???? Va considerato che dopo l'inizio di lavoro, il blocco è soggetto ad un utilizzo di lavorazione per circa 15" e dopo un tempo di pausa di circa 25" si può riscaldarlo di nuovo per portarlo a temperatura 130° ± 20°.
Il ciclo continua.

Aggiungo che usare l'oscillatore Royer,( mi è rimasta impressa la discussione di Foto UtenteEcoTan ) mi piace molto e vorrei cercare di utilizzare tale sistema.

Vorrei quindi sapere di che potenza dovrei aver bisogno e di quali altri circuiti .

E' possibile discutere questa idea ?
O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.123 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

1
voti

[2] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentevenexian » 12 ott 2017, 21:34

300x100x50 mm di alluminio pesano 4 kg.
La capacità termica dell'alluminio è 900 J/kgK.
Ti servono 396 kJ in 15" che danno qualcosa come 26.4 kW.
Lo vedo un lavoro difficile...
Avatar utente
Foto Utentevenexian
1.372 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[3] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 12 ott 2017, 21:54

Ciao,
grazie per la risposta.
Certo 26 kW non sono pochi, anche considerando che come misure io sono stato un po' abbondante, forse anche vicino al 50% e probabilmente si potrebbe portare a 20" il tempo di servizio.

E' probabile che 10 od 12 kW ci vogliano lo stesso ( non so fare il conto) e questo però non dovrebbe essere nemmeno un problema.
Ma come elettronica è molto complessa?
Questa mi preoccupa un po' di più, ma vorrei valutarla.
O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.123 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

2
voti

[4] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentevenexian » 12 ott 2017, 22:03

i 26 kW di prima sono il netto tra ciò che entra e ciò che esce dal blocco mentre lo scaldi. Non sono la potenza del forno. A occhio si può stimare un X2 e si arriva a 50 kW. Se passi da 15" a 20", riduci la potenza con un rapporto 15/20 e ti restano 35-40 kW.

Ora, i forni a induzione da 40 kW sono abbastanza comuni, ma spero tu non stia cercando di costruirne uno per conto tuo... dimmi che non è così. Preoccuparsi 'dell'elettronica complessa' su un attrezzo con la stessa pericolosità di un bazooka non è un buon inizio.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
1.372 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[5] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 12 ott 2017, 22:15

hai sparato e mi hai affondato :mrgreen:

Era un'idea per diversificare e forse migliorare un sistema di scaldare una decina di questi blocchi che ora utilizzano delle resistenze ( con il sistema nuovo era forse sufficiente un solo blocco alla volta) e utilizzano circa 8kW.

Da quello che mi dici, la vedo molto dura, anzi non mi pare proprio realizzabile.
Ti ringrazio di nuovo mi sei stato molto utile con le informazioni.
ciao, alex
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.123 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

1
voti

[6] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentevenexian » 12 ott 2017, 22:24

La strada del forno a induzione E' la strada giusta, ma sono macchine che vanno acquistate e inserite in una linea di lavorazione che comprenda tutto il resto, sicurezze per prime.

Un blocco di alluminio da 4 kg che si riscalda a 10 K/s è un possibile pericolo: basta una tasca interna con dell'umidità e può anche esplodere. Queste linee di produzione devono essere progettate, costruite e manutenute da professionisti del settore. Il personale che ci lavora deve essere istruito su ogni possibile pericolo e saper bene come limitare i danni in caso estremo.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
1.372 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[7] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 12 ott 2017, 22:34

Sono d'accordo con quanto mi dici e io non sarei stato in grado di realizzarlo, mi piaceva solo l'idea che sarei stato soddisfatto se avessi potuto proporla, anche senza disegni e troppi valori.

Quanto dici " Un blocco di alluminio da 4 kg che si riscalda a 10 K/s è un possibile pericolo: basta una tasca interna con dell'umidità e può anche esplodere. " non me lo sarei immaginato, è un evento che può accadere per il fatto del tipo di riscaldamento?

O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.123 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

0
voti

[8] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentevenexian » 12 ott 2017, 22:58

Proprio ieri ho fatto una saldatura strana. Una macchina semplice ma talmente mal progettata che un accoppiamento filettato si lascava con regolarità. Preso dalla rabbia verso il progettista, per sua fortuna sconosciuto, ma anche dalla necessità di trovare un rimedio immediato, ho saldato la vite.

Vite piccola, M5 in un foro cieco. Ho messo del flussante e alcuni pezzetti di lega saldante per elettronica dentro il foro, ho avvitato la vite e scaldato con il cannello tenendo la vite a testa in giù. La lega si è sciolta, è entrata per capillarità tra i filetti bloccando i pezzi nell'abbraccio della brasatura dolce... :lol:
Senza scaldare nuovamente, nessuno sviterà più quella vite.

Poi, in auto, mentre tornavo a casa, ho pensato: e se qualcosa avesse bloccato ermeticamente la vite nel foro? Scaldando con il cannello avrei mandato in ebollizione il flussante che aumentando enormemente la pressione avrebbe potuto... Complimenti Andrea, hai fatto una vera cazzata: ti è andata bene.

L'aneddoto è per dire che non si guarda mai abbastanza avanti, quando si tratta di sicurezza.
Nel tuo caso ho applicato una parte dei pensieri di ieri: supponi una cricca nella billetta di alluminio. L'umidità entra e condensa sulle pareti. poi l'ossido che si forma all'esterno ingrossa il materiale che sigilla l'apertura. Se ora scaldi lentamente la billetta, l'acqua trova il modo di uscire, magari rumorosamente, ma nulla di più. Ma se scaldi a 10 K/s, l'acqua passa quasi istantaneamente da liquido a gas e... boom!

Nulla di probabile, ma possibile.
Il fatto è che quando si tratta di sicurezza, possibile è già troppo.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
1.372 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 440
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[9] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentesetteali » 12 ott 2017, 23:10

Sì, mi hai reso l'idea e vedo che hai ragione!

Per la tua vite, è capitato anche a me di saldarla per renderla ferma al pezzo, ma ultimamente preferisco saldarla a castorin, forse proprio perché il flussante (in questo caso il sal-borace) non rimane imprigionato sotto la vite, difatti mi ricordo che altrimenti è facile veder le bollicine che vengono fuori intorno alla vite.
O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.123 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1495
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

0
voti

[10] Re: riscaldare un blocco di alluminio

Messaggioda Foto Utentetonnoto » 13 ott 2017, 3:34

venexian ha scritto:300x100x50 mm di alluminio pesano 4 kg.
La capacità termica dell'alluminio è 900 J/kgK.
Ti servono 396 kJ in 15" che danno qualcosa come 26.4 kW.


secondo i miei calcoli, 1700W sono più che sufficienti
Avatar utente
Foto Utentetonnoto
323 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 10 feb 2016, 22:57

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti