Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

alimentazione motori trifase 380 con monofase 220

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteRenzoDF, Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] alimentazione motori trifase 380 con monofase 220

Messaggioda Foto Utentedanieleerika » 17 apr 2005, 22:22

chiedo aiuto a qualcuno su come alimentare un motore trifase 380 V con la monofase a 220 V. ringrazio.
Avatar utente
Foto Utentedanieleerika
0 3
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 17 apr 2005, 22:19

2
voti

[2]

Messaggioda Foto UtenteNRG Power » 18 apr 2005, 13:26

E' possibile alimentare un motore trifase in monofase applicandovi una capacità in modo da creare una "falsa" terza fase. :lol:
Accertati che la morsettiera dello statore a 6 morsetti sia già cablata per avere il collegamento a stella o a triangolo.
Il collegamento da eseguire è il seguente:
collega fra due morsetti che precedentemente erano alimentati da due fasi trifase, un condensatore di tensione nominale almeno 400V e di capacità definita dalla seguente equazione:

C >= 0,024*P

dove,
C è la capacità in <microfarad>
P è la potenza nominale del motore in <watt>
Tali condensatori li trovi facilmente all'ingrosso di materiale elettrico o in negozi di elettrodomestici.

Collega ora la fase (o il neutro) della linea monofase esattamente allo stesso morsetto su cui è collegato un terminale del condensatore.
Collega il neutro (o la fase) della linea monofase al restante terzo morsetto precedentemente alimentato dalla terza fase trifase.
( :!: NON AL SECONDO MORSETTO DEL CONDENSATORE!! :!: )

NB: esegui attentamente i collegamenti facendo :shock: MOLTA ATTENZIONE :shock: a non collegare direttamente il condensatore alla linea monofase.
Per esperienza personale la prima volta che ho alimentato in monofase un motore trifase, è esploso il condensatore (di recupero), avendolo innavvertitamente proprio collegato alla Fase e Neutro :evil: :evil: :twisted: .

Per quanto riguarda le prestazioni ovviamente sono peggiori: si ha una riduzione di circa un 20-25% della potenza erogabile cosi come la coppia (non so esattamente quanto): ad esempio per necessaità ho trasformato una sega circolare da trifase a monofase, ed in tal caso la riduzione di coppia diventa molto percepibile e fastidiosa :cry: .

Aumentando la capacità del condensatore si beneficia di una maggiore coppia all'avviamento.

Spero di essere stato sufficientemente chiaro. 8)
Avatar utente
Foto UtenteNRG Power
100 2 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14 gen 2005, 22:04
Località: Padova

0
voti

[3]

Messaggioda Foto Utentem_dalpra » 18 apr 2005, 18:11

Vorrei complimentarmi l'ignoto sig. NGR Power per la spiegazione che, tra l'altro, da tempo cercavo.
La questione l'ho sentita piu' volte ma non sono mai riuscito a trovare una spiegazione chiara.

Mi resta una domanda :
per quale tipo di motori funziona questa scappatoia ?
Penso che Lei intenda i motori 230/400, ossia che quando alimentati a 400V sono collegati a Stella
(ossia i motori tradizionali, e non quelli 400/690).

In tal caso e' necessario spostare le piastrine sulla morsettiera e collegarli a triangolo per far funzionare il motore in monofase 230V con il condensatore ?

Saluti Cordiali
Marco
Avatar utente
Foto Utentem_dalpra
20,7k 4 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 30 ago 2004, 10:04
Località: Mestre (Venezia)

0
voti

[4]

Messaggioda Foto Utentedanieleerika » 18 apr 2005, 20:31

ringrazio vivamente il sig. NGR Power per la splendida delucidazione :D
Avatar utente
Foto Utentedanieleerika
0 3
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 17 apr 2005, 22:19

0
voti

[5] Errata Corrige

Messaggioda Foto UtenteNRG Power » 21 apr 2005, 17:16

ERRATA CORRIGE: :evil:
----------------------------------------------------------------------
Per quanto riguarda la scelta della capacità la formula che ho postato precedentemente (ricavata da un grafico) è errata :cry: (scusatemi.. :oops: ), quella corretta per tensione monofase di rete 230V, è
C=0,07*P

C capacità in <microfarad>
P potenza nominale motore <W>
----------------------------------------------------------------------
:roll:
Comunque grazie per i complimenti; ciò che ho descritto ha volutamente il fine di fornire una serie di istruzioni chiare con l'unico scopo di far funzionare in monofase una motore trifase.

Questa scappatoia funziona sicuramente per motori trifase 400/230V collegati a triangolo (tensione di fase 400V in 3F), mentre per motori collegati a stella non ne ho la certezza assoluta ma dovrebbe teoricamente funzionare, quasi certamente con prestazioni inferiori (probabilmente si ha una riduzione eccessiva della coppia); a maggior ragione presumo inefficiente la trasformazione di una motore trifase 400/690V in monofase.
Le istruzioni date risultano comunque valide per entrambi le tipologie di collegamento. :wink:

:arrow: Una precisazione su una mia precedente affermazione non chiara: quando ho descritto l'esplosione del condensatore a causa di un errato collegamento, ciò è stato causato in effetti non dal motivo suddetto (230V sono sopportabili benissimo da un condensatore di tensione nominale 400V, maggiore del valore di picco 1,44*230 circa 330V), bensì da difetti del componente.

Saluti...
Avatar utente
Foto UtenteNRG Power
100 2 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 14 gen 2005, 22:04
Località: Padova

0
voti

[6]

Messaggioda Foto Utentemicce1 » 5 mag 2005, 16:17

solitamente ti troverai cosi

O==O==O SPIAGGETTA

O....O....O QUESTO è IL COLLEGAMENTO A 380 IN STELLA
380 380 380

Per il 220 devi mettere le spiaggette cosi



O.....O.....O
|| ... || ... ||
|| ... || ... ||
O.....O.....O
0 220[uF] QUI IL CONDENSATORE



Poi se ti serve cambiare il senso di rotazione ti basta spostare il
condensatore


SCUSA PER IL DISEGNO
Avatar utente
Foto Utentemicce1
0 2
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 5 mag 2005, 11:52

0
voti

[7]

Messaggioda Foto Utentem_dalpra » 6 mag 2005, 7:07

Dalle parti nostre le spiaggette sono quelle in cui si prende il sole
8)
mentre le sbarrette di collegamento all'interno della morsettiera del motore vengono chiamate "piastrine".

Ciao
Marco
Avatar utente
Foto Utentem_dalpra
20,7k 4 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 30 ago 2004, 10:04
Località: Mestre (Venezia)

0
voti

[8]

Messaggioda Foto Utentemicce1 » 6 mag 2005, 8:56

Ogni post ha i suoi detti.... :D :lol:

comunque spero solo che qualcuno capisca il mio post.... :D
Avatar utente
Foto Utentemicce1
0 2
 
Messaggi: 10
Iscritto il: 5 mag 2005, 11:52

0
voti

[9] Re: alimentazione motori trifase 380 con monofase 220

Messaggioda Foto Utentedagnomoto » 14 lug 2010, 16:39

e se devo alimentare un motore che ha anche l'inversione?

Praticamente dovrei portare da 380 3f a 230 f+n, un quadretto che contiene una teleinvertita che comanda un ponte elevatore per auto...

Quindi il motore avrà 2 sensi di marcia....l'unica cosa che mi devo accertare è :
- se il calo di coppia, sarà così alto da non riuscire a sollevare l'auto,
- di come alimentare il freno del motore se è autofrenante ( devo ancora vederlo)


#-o
Avatar utente
Foto Utentedagnomoto
0 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 19 mag 2009, 8:08

0
voti

[10] Re: alimentazione motori trifase 380 con monofase 220

Messaggioda Foto Utenteelektroimpianti » 21 set 2011, 17:51

Buona sera a tutti....
premetto che sto modificando l alimentazione di un affettatrice trifase da 300W in monofase....ma mi trovo in difficoltà in quanto né nel collegamento a stella ne in quello a triangolo funziona correttamente.
ho applicato inizialmenteun condensatore da 15 mf inserendo poi un 40, un 50 ed un 80....il risultato non cambia la lama gira forse 1 giro ogni 3 secondi........che non sia possibile modificare tutti i motori con questo sistema? ASPETTO VOSTRE NOTIZIE GRAZIE
Avatar utente
Foto Utenteelektroimpianti
0 1
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 9 ott 2008, 18:27

Prossimo

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti