Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Prestazione di un TA

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

2
voti

[11] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 14 apr 2018, 11:02

Se l’amperometro è analogico la prima cosa da fare è averlo per avviamento motore con fondo scala 2In o 5In. Per non danneggiarlo meccanicamente allo spunto del motore. Poi sempre per i danneggiamenti paradossalmente lo strumento risulta protetto dall’impedenza secondaria che abbassa il fattore di sicurezza reale del TA (è il valore oltre il quale il TA di misura satura proteggendo di conseguenza il circuito secondario ). Quindi in pratica, con molto carico sul secondario del TA di misura, meno precisione (probabilmente, non è sempre detto , per la precisione il carico reale deve rimanere nel range previsto dalla classe del TA) ma sicuramente meno probabilità di danneggiamenti meccanici/elettrici. E’ paradossale ma è cosi . E’ detta molto in soldoni
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
11,9k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2523
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

1
voti

[12] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 14 apr 2018, 11:23

Foto UtenteBrugio ha scritto:Ho un TA su un quadro mentre l'amperometro (1,1 VA) è montato su un colonnino a 250 metri. Il cavo che li collega ha una sezione di 2,5 mm².
attenzione a queste architetture
una volta si poteva fare solo così
oggi ci sono trasmettitori di segnale a costi modesti che evitano ogni problema

ricordati sempre che l'interruzione di un secondario TA è distruttiva
è perfino peggio del cto/cto su un TV, provoca danni gravissimi al TA stesso

su una distanza del genre metti un trasmettitore di corrente con segnale impresso 4-20 mA e relativo ricevitore che vai tranquillo a vita
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
22,7k 4 7 11
---
 
Messaggi: 11401
Iscritto il: 4 set 2007, 17:32
Località: Terra

0
voti

[13] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteBrugio » 16 apr 2018, 22:51

MASSIMO-G ha scritto:Se l’amperometro è analogico la prima cosa da fare è averlo per avviamento motore con fondo scala 2In o 5In.

E' stato scelto un TA con fondo scala ristretto a 5 In.

Potresti consigliarmi dove poter approfondire il discorso sui danneggiamenti.

Nel mio caso quindì non avendo trovato TA con alto valore di prestazione sono "costretto" ad avere una misura imprecisa.

Piero Azzoni ha scritto:attenzione a queste architetture una volta si poteva fare solo così oggi ci sono trasmettitori di segnale a costi modesti che evitano ogni problema

usano questa metodologia per "standard" aziendale, non vogliono cambiarla ed onestamente non ho voglia di combattere contro "i mulini a vento".
Avatar utente
Foto UtenteBrugio
35 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 15 feb 2010, 16:59

2
voti

[14] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtentePanella » 17 apr 2018, 12:09

Nel mio caso quindì non avendo trovato TA con alto valore di prestazione sono "costretto" ad avere una misura imprecisa.

La prestazione non centra c'entra con la classe.
La prestazione deve essere sufficientemente alta da poter sopportare il carico collegato al secondario alla corrente nominale.
La classe ti definisce l'errore della misura di corrente entro determinati range di corrente, con valori molto bassi non viene garantita la classe ma di solito il TA funziona bene lo stesso.
In ogni caso tu usi un amperometro analogico, quindi non capisco a cosa ti serve la precisione nella misura.
Tutto il mondo usa come minimo un banale 4-20mA come ti hanno già consigliato, meno rogne........

Che caratteristiche ha il TA che hai scelto?

Potresti consigliarmi dove poter approfondire il discorso sui danneggiamenti.

Quali danneggiamenti? All'amperometro o al TA?
Ultima modifica di Foto Utenteadmin il 17 apr 2018, 12:10, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: corretto refuso
Avatar utente
Foto UtentePanella
519 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

0
voti

[15] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteBrugio » 17 apr 2018, 13:34

Panella ha scritto:Tutto il mondo usa come minimo un banale 4-20mA come ti hanno già consigliato, meno rogne........


Avevo già risposto nel post 13. Non dipende da me.

Panella ha scritto:Che caratteristiche ha il TA che hai scelto?


Ancora non ho scelto. Ho alcune indicazioni (ad esempio corrente secondaria e fondo scala) ma sto cercando di capire come e quale scegliere.

Panella ha scritto:Quali danneggiamenti? All'amperometro o al TA?

Entrambi

Per il discorso prestazione - classe avevo capito dal post 11 che se la prestazione non viene garantita anche la classe ne risente.
Avatar utente
Foto UtenteBrugio
35 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 15 feb 2010, 16:59

1
voti

[16] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 17 apr 2018, 13:59

Si per un amperometro analogico , per l’utilizzo che tu ne fai, rimanere con la prestazione entro la classe del TA non mi sembra molto importante visto lo scopo solo indicativo dell’amperometro. Il danneggiamento puo avvenire se si lascia il secondario del TA aperto (tutta la corrente al primario diventa magnetizzante con tutte le conseguenze del caso in termini di riscaldamento e sovratensioni) oppure, nel caso di un TA di misura come in questo caso, puo succedere quello che spiegavo prima velocemente . Ovvero che il vero fattore di sicurezza con poco carico al secondario diventi molto piu grande di quello nominale e un per un eventuale corto circuito lo strumento non sia “protetto” dalla saturazione del TA
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
11,9k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2523
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

0
voti

[17] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteBrugio » 17 apr 2018, 14:38

MASSIMO-G ha scritto: Ovvero che il vero fattore di sicurezza con poco carico al secondario diventi molto piu grande di quello nominale e un per un eventuale corto circuito lo strumento non sia “protetto” dalla saturazione del TA


Esiste un modo di valutarlo?
Avatar utente
Foto UtenteBrugio
35 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 195
Iscritto il: 15 feb 2010, 16:59

0
voti

[18] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 17 apr 2018, 15:00

E’ un discorso che si fa per TA di media non certo per una TA di bassa con primario a qualche centinaio di ampere e prestazione piuttosto bassa (un TA da 250/1 avrà 2-3VA di prestazione con classe 1). Comunque poi posto un link con spiegazioni in merito
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
11,9k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2523
Iscritto il: 20 set 2004, 8:31
Località: PIACENZA

1
voti

[19] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto UtentePanella » 17 apr 2018, 15:04

Puoi prendere spunto dall'allegato E della CEI 11-35, il concetto è simile solo che l'effetto voluto per un TA di misura è l'opposto rispetto a quello voluto per un TA di protezione.
Avatar utente
Foto UtentePanella
519 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 95
Iscritto il: 19 gen 2018, 17:27

1
voti

[20] Re: Prestazione di un TA

Messaggioda Foto Utentevenexian » 17 apr 2018, 16:44

Domanda forse un po' sciocca, ma perché non si connette un limitatore di tensione bidirezionale in parallelo al secondario del TA già all'interno del dispositivo? Un transzorb da pochi volt darebbe protezione contro il circuito aperto senza influenzare la misura di corrente quando ci fosse un carico adeguato.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
3.343 3 5
Master
Master
 
Messaggi: 978
Iscritto il: 13 mag 2017, 10:07
Località: Venezia (ma va?)

PrecedenteProssimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti