Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteRenzoDF, Foto UtenteEdmondDantes, Foto Utentefpalone

0
voti

[1] Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto UtenteLucianos » 5 mag 2010, 11:46

Salve a tutti,
vorrei costruire un sistema che mi consente di aprire e chiudere una tendina di un lucernaio posto sul mio tetto.

Avevo pensato ad un motoriduttore che potesse avere una forza sufficiente per tirare la tendina tramite due cordicine (tipo tenda). Naturalmente occorreranno due fine corsa (ottici o meccanici) e due pulsanti per l'apertura e chiusura ma più di questo non riesco ad andare.
Il circuito dovrebbe essere molto semplice ma a prova di bimbo.
Grazie per tutti coloro che mi saranno di aiuto.
Avatar utente
Foto UtenteLucianos
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 mag 2010, 11:33

0
voti

[2] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 5 mag 2010, 23:10

Sì,con un motorino in continua accoppiato ad un riduttore di giri,
un problema del genere può essere facilmente risolto.
Ecco il circuito base dei comandi:
Com_mot.GIF
Com_mot.GIF (1.85 KiB) Osservato 2956 volte

Con i deviatori A e B si può infatti cambiare il senso di rotazione
del motore.
Per completare il circuito, occorre inserire 2 finecorsa che
impediscano di andare oltre una certa posizione nei rispettivi sensi
di marcia.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
34,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13578
Iscritto il: 25 ott 2005, 8:58
Località: MILANO

0
voti

[3] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto UtenteLucianos » 6 mag 2010, 17:50

Sembra un ottimo schema, molto semplice. Potrei inserire dei fine corsa tipo microinterruttori.
Ma vanno inseriti subito a ridosso del motorino?
Avatar utente
Foto UtenteLucianos
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 mag 2010, 11:33

0
voti

[4] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 6 mag 2010, 18:13

Lucianos ha scritto:Potrei inserire dei fine corsa tipo microinterruttori.

Attenzione. La corrente che passa per i deviatori di comando e per i finecorsa
(se in serie) è la stessa del motore: quindi bisogna prima conoscere questa e poi
dimensionare i dispositivi.
Se la corrente fosse troppo elevata, bisognerebbe ricorrere a relè di potenza
(quindi ricorrere a circuiti ausiliari)
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
34,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13578
Iscritto il: 25 ott 2005, 8:58
Località: MILANO

0
voti

[5] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto UtenteLucianos » 6 mag 2010, 21:49

Mi hanno consigliato un motoriduttore da 12 V DC/50mA con un rapporto di riduzione 43:1 e coppia massima di 3,8 N/cm
La velocità a vuoto è di 60 rpm. Sinceramente sono numeri che mi dicono poco perché non ho nessun elemento di confronto con essi. Ad esempio non posso sapere se la coppia massima di 3,8 è sufficiente per tirare la tendina. Che forza sarà?
Comunque ciò che adesso mi preme è conoscere bene lo schema elettrico, completo dei finecorsa.
Ho provato ad inserirli nello schema da lei suggeritomi ma non sono riuscito a ricavarne niente.
Avatar utente
Foto UtenteLucianos
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 mag 2010, 11:33

0
voti

[6] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 7 mag 2010, 10:24

1N è equivalente in peso a 102g (cioè ca. 0.1Kg), quindi se avvolgi
la funicella della tendina su un rullo di raggio 1cm, il motore esercita
un tiro equivalente ad un peso di ca. 0.38Kg (puoi provare così se
una forza del genere è sufficiente)

Circa lo schema di controllo, prova a pensare dove potrebbe essere
piazzato un finecorsa per arrestare il movimento in un verso, ma
permettere comunque il comando nell'altro verso.
(si suppone che i finecorsa abbiano contatti di scambio e di
utilizzare il contatto "normalmente chiuso")
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
34,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13578
Iscritto il: 25 ott 2005, 8:58
Località: MILANO

0
voti

[7] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto UtenteLucianos » 7 mag 2010, 11:00

Per i finecorsa, due microswitch, si dovrebbero installare ai due estremi della finestra in modo che quando la tendina si chiude completamente vada a modificare lo stato del microswitch (e cosi anche per l'apertura).
devo solo trovare il modo di collegarli allo schema.
Il motoriduttore dovrebbe essere collegato a una cordicina circolare con due piccole ruote, in modo da far scorrere nei due sensi la cordicina. Sembra semplice ma ci vuole tempo per trovare il materiale ad hoc.
Si potrebbe addirittura pensare ad un doppio relè doppio scambio ma, francamente, sarebbe un'esagerazione.
Per quanto riguarda il comando di apertura-chiusura dovrebbe essere un doppio deviatore con lo zero centrale, o sbaglio.
Avatar utente
Foto UtenteLucianos
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 mag 2010, 11:33

0
voti

[8] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 7 mag 2010, 11:11

Lucianos ha scritto:un doppio deviatore con lo zero centrale

No, perché? Dove vedi lo"zero centrale" nello schema?
Sono 2 normalissimi deviatori (o contatti di scambio).
Se non sei convinto, ne riparliamo.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
34,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13578
Iscritto il: 25 ott 2005, 8:58
Località: MILANO

0
voti

[9] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto UtenteLucianos » 7 mag 2010, 11:35

Secondo me sarebbe indicato, si evita di dover premere accidentalmente l'altro tasto e poi è più funzionale. Ma io intendevo dire che il pulsante era unico pezzo (tipo gli alzavetri dell'auto per intenderci).
Correggetemi se sbaglio.
Avatar utente
Foto UtenteLucianos
0 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 5 mag 2010, 11:33

0
voti

[10] Re: Schema elettrico per fine corsa motoriduttore

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 7 mag 2010, 14:12

Lucianos ha scritto:si evita di dover premere accidentalmente l'altro tasto

Non c'è alcun pericolo (con entrambi attivati, il motore non è alimentato)
Se preferisci un solo deviatore a 3 posizioni, si può fare, ma solo se questo
ha contatti doppi. Dimmi se il tuo deviatore è così.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
34,2k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13578
Iscritto il: 25 ott 2005, 8:58
Località: MILANO

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti