Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

cavo scaldante

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[11] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 10 gen 2018, 21:59

Non credo sia dovuto alla non linearità ma ad errato collegamento.

Non conosco questi cavi, ma se sono due conduttori paralleli con interposto materiale resistivo immagino si debbano usare solo due capi dei due conduttori e non tutti e 4....
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
17,3k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5318
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

-1
voti

[12] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utentebieler » 10 gen 2018, 22:27

Piero Azzoni ha scritto:se spieghi come ai collegato I QUATTRO CONDUTTORI ne parliamo
altrimenti tanto vale chiudere la discussione
?

Credevo di essere riuscito a spiegarmi... Dunque, un cavo termina con due fili che chiamo 1 e 2. L'altro cavo è identico ed anch'esso ha due fili 1 e 2 Ho collegato fra loro i fili 1 e 1 ( o indifferentemente 2 e 2 o 2 e 1) ed ho alimentato quelli liberi con la tensione a 220 V. Ho praticamente fatto un partitore resistivo e in caso di resistenze di valore uguale anche la tensione su ognuna delle resistenze sqarebbe la metà di quella di alimentazione. Se ancora non sono stato esauriente farò una foto :lol:

@ andrea: l'unica sigla che credo abbia qualche significato identificativo è: 10 BTV1-CT
Non ho capito la domanda sull'isolamento del lato aperto. Se non fossero isolati avrei un bel corto circuito credo.
Vorrei, a questo punto fare un ulteriore tentativo: alimentare con la loro tensione nominale i due cavi, misurare l'assorbimento e se fosse diverso per qualche oscuro motivo
accorciare il cavo che assorbe di più fino a pareggiare gli assorbimenti.
Avrebbe senso?
Grazie, ciao
Avatar utente
Foto Utentebieler
6 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 dic 2011, 20:14

0
voti

[13] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 10 gen 2018, 22:37

Sicuramente meglio fare prima foto e magari. Uno schema elettrico... andare a tentativi rischi guai ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
17,3k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5318
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

0
voti

[14] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utentesetteali » 10 gen 2018, 22:58

Ho trovato questo http://www.centro-online.com/product/Raychem-516277-000

Non credo possa essere modificabile, ma non dico altro, non conosco l'oggetto :mrgreen:
O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.811 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1728
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

0
voti

[15] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 11 gen 2018, 5:11

I Tu i cavi li alimenti da un lato, dall'altra estremità cosa c'è?
Dove alimenti il cavo lo avrai sguainato per rendere accessibili i due conduttori, all'altra estremità invece i conduttori devono essere tra loro isolati. Come lo hai fatto?
https://www.google.it/url?sa=t&source=w ... QLr2-iwy0Y
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
1.299 1 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 737
Iscritto il: 16 giu 2011, 14:25
Località: Rovigo

2
voti

[16] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 11 gen 2018, 6:31

pur nella sua semplicità un cavo scaldante è un sistema

altrimenti potrei dire :

ho due televisori che vanno alimentati a 110 V per cui li ho messi in serie e li accendo ambedue, con il vantaggio di poter vedere e sentire contemporaneamente due canali
\O-< \O-< \O-< \O-< \O-<
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
22,2k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 10354
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

4
voti

[17] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utentevenexian » 11 gen 2018, 7:35

Io non vedo tutta questa difficoltà a capire il collegamento fatto dall'OP: da un bipolo iniziale ne ha ottenuti due, poi li ha connessi in serie.

Premettendo che il cavo iniziale e anche i due spezzoni ottenuti dividendolo, sono sostanzialmente delle PTC, ciò che succede non è difficile da spiegare: connettendo in serie due PTC si ottiene un sistema instabile.

Il calore generato da ognuna delle due metà è direttamente proporzionale al quadrato della corrente circolante, che è la stessa per i due spezzoni, e alla resistenza che invece è diversa, e funzione del calore generato. Si ha in pratica una retroazione positiva: lo spezzone con resistenza leggermente superiore scalderà di più e la sua resistenza continuerà a salire, aumentando la differenza e portando all'estremo lo sbilanciamento.

In soldoni, non si può fare.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
2.059 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 589
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

-1
voti

[18] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utentebieler » 11 gen 2018, 8:50

Bravo venexian, hai centrato il problema. Ieri sera ho alimentato i due spezzoni con 120 volt contemporaneamente e misurato la corrente in entrambi i cavi. Inizialmente era la stessa poi su uno dei due ha cominciato a scendere più velocemente che nell'altro e quindi se fossero in serie succederebbe quello che hai descritto.
Quello che non capisco è il perché di questa differenza visto che i due spezzoni, di uguale lunghezza, erano inizialmente un unico cavo.
Bene, anzi male, dovrò per forza usare un trasformatore...
Ciao.
Avatar utente
Foto Utentebieler
6 2
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 14 dic 2011, 20:14

0
voti

[19] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto Utentesetteali » 11 gen 2018, 8:59

bieler ha scritto:........dovrò per forza usare un trasformatore...


Prova ripristinando il cavo come in origine e metterci un diodo in serie.
O_/
Avatar utente
Foto Utentesetteali
2.811 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1728
Iscritto il: 15 dic 2013, 20:09

2
voti

[20] Re: cavo scaldante

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 11 gen 2018, 9:03

Bella l'idea, ma, giusto per non generare troppa seconda armonica:
Tieni i due spezzoni che hai ottenuto e attacca in serie ad ognuno un diodo per poi connetterli ai 230V.
Poini i due diodi con diversa orientazione tra i due spezzoni.
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
1.299 1 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 737
Iscritto il: 16 giu 2011, 14:25
Località: Rovigo

PrecedenteProssimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti