Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Certificazioni per circuito...

L'iter relativo alla marcatura CE e problemi connessi.

Moderatore: Foto UtenteGuerra

0
voti

[11] Re: Certificazioni per circuito...

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 12 lug 2017, 11:55

da quanto ne so, se la tensione di alimentazione è inferiore ad i 25Vac ed i 50Vdc non sono applicabili direttive bassa tensione. non sono altrettanto sicuro che non sia necessario il CE, però potrebbe essere.

altro punto da valutare è se il tuo congegno è fine a se stesso? perché se è parte di un macchinario più ampio questo sarà certificato a sua volta e per esserlo potrebbe essere necessario da parte tua qualche certificazione, oppure no, dipende da tante cose.

in ogni caso il CE è un autocertifcazione, nessun ente ti da il machio CE, mentre gli enti ti danno i loro marchi IMQ, TUV, UL, eccc da apporre all'apparecchio, poi sta a chi lo mette avere le spalle coperte da qualche ente, oppure no, puoi tranquillamente mettere il CE senza avere fatto nessun controllo, poi in caso di problemi rispondi direttamente. anche se qualcuno ti ha certificato magari rimangono caz... tuoi, ma è più facile uscirne.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.418 1 5 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 1643
Iscritto il: 8 giu 2011, 7:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[12] Re: Certificazioni per circuito...

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 12 lug 2017, 12:53

Non sono esperto sulla normativa applicabile.
Anche se sono poco di aiuto, pongo alcune domande per capire di cosa si tratta. e facilitare risposte appropriate.

un circuito..composto da un micro, un servocomando e una batteria per l'alimentazione.

Cosa è un circuito ?
E' un sottoassieme, un assieme o un apparato ? (E' dentro un contenitore che lo scherma?)
sta all'interno di un contenitore/armadio del cliente?
E' un apparato prototipo ordinato appositamente da un cliente?
Viene venduto di serie al pubblico indistinto? (Per esempio un frullino elettrico).
Esistono all'interno tensioni pericolose? Come se ne evita il contatto occasionale?
Grado di protezione alla penetrazione IP20 ?
Si alimenta direttamente dal 230 Vac ? E' provvisto di filtri di rete per soddisfare normativa EMI/EMC?
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.427 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1434
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

0
voti

[13] Re: Certificazioni per circuito...

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 19 lug 2017, 9:56

Infatti: spiegati meglio Foto Utentestefanoxjx!
Nel Forum ci sono diversi esperti che possono darti le dritte giuste ma devi spiegare bene di che "oggetto" si tratta. Infatti di direttive che prevedono la marcatura CE (e tutto quello che la precede) ce ne sono diverse e la prima cosa è capire se una tal direttiva è applicabile o meno.
Una volta fatta la prima scrematura ... occorrerà vedere, direttiva per direttiva cosa prescrive, e se, e come l'uso di componenti a loro volta marcati CE (ma attenzione: a loro volta, secondo quale direttiva ?) possa esserti utile.

Quindi descrivi bene il tuo oggetto, in primis definendo se è un "prodotto finito" (ovvero svolge una funzione ben precisa) piuttosto che sia a sua volta un componente di un sistema più complesso. Dopo descrivi quale energia usa per il funzionamento, quali sono gli "ingressi" (in tutti i sensi) quali le uscite ... e quali le trasformazioni che eventualmente svolge. Ad esempio se parli di "servomotore" c'è sicuramente una trasformazione da energia elettrica (fornita da ....) in energia meccanica (che viene applicata a ...)

Con le poche informazioni potrei sintetizzare:
Direttiva LVD: No se lavori con bassissima tensione di sicurezza. Ma anche SI (ignorando il limite inferiore) se comunque devi garantire la sicurezza elettrica (anche una batteria al litio da 3,6V può provocare rischio di surriscaldamento, incendio, esplosione ....
Direttiva EMC: se fa una funzione predeterminata si.
Direttiva RoHS: si (ma senza marcatura se si tratta di un componente); perché poi te lo chiederà l'utilizzatore del tuo articolo.
Direttiva Macchine: dipende ... parli di un servomotore, quindi il movimento c'è ...
Altre ... ? Farà parte di un giocattolo ? Di un dispositivo medico ? Di un dispositivo DPI ? Di un edificio ... Gas ? Atmosfera esplosiva ? Pressione ? Radio ...
L'elenco è lungo !

Bye O_/ Ser.Tom

Addendum: LVD ... anche si ! perché non è detto che svicolare dalle Direttive, e le corrispondenti norme armonizzate sia sempre conveniente. Talvolta conviene applicare norme non strettamente necessarie (ma chiare e precise) piuttosto che ... brancolare nell'incertezza.
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.458 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1565
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57

Precedente

Torna a Direttiva Macchine

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti