Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai fulmini

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

1
voti

[21] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto Utenterosino » 22 nov 2013, 15:02

thekant ti preoccupi giustamente ma la strada alla fine è diversa.

Dal mio punto di vista Demos81 ha riassunto l'essenza del discorso "certe cose e te lo dico.....poi dietro incarico si produce un lavoro."

Nella lettera d'incarico specificherai che ti viene commissionato il lavoro per un ambiente ordinario, piuttosto che a maggior rischio in caso di incendio di tipo C, senza zone classificate con pericolo di esplosione per polveri o gas, senza impianti di protezione da scariche atmosferiche o sovratensioni e tutto quello che vuoi aggiungere.
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.551 2 6 10
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1970
Iscritto il: 11 gen 2010, 12:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[22] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto Utentethekant » 23 nov 2013, 12:33

mmmh...non la vedo così semplice comunque ci penso su...

Comunque tanto per buttare benzina sul fuoco della discussione, in un altro lavoro dove c'è una pratica di prevenzione incendi, ho visto un modello compilato di "dichiarazione di autoprotezione dalle scariche atmosferiche"...quindi i VVF tirano fuori il problema e qualcuno lo risolve...in questo momento riporto solamente quello che ho visto, metto subito le mani avanti: non sono riuscito a trovare il modulo in bianco e non mi intendo di prevenzione incendi...quindi scrivo questo con lo scopo di farmi spiegare da chi sa il perché e il percome

saluti

mod dich scariche atmosferiche.JPG
modello vvf scariche atmosferiche
mod dich scariche atmosferiche.JPG (66.17 KiB) Osservato 828 volte
Avatar utente
Foto Utentethekant
95 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 5 set 2009, 11:20

0
voti

[23] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto UtenteMike » 23 nov 2013, 18:22

Prima volta che la vedo! Non credo proprio sia modulistica del comando VVF, penso sia un'iniziativa del tutto personale di qualche tecnico di prevenzione incendi che fa il burocrate più dei burocrati.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13412
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[24] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto Utenterosino » 23 nov 2013, 20:41

Si si. Modulo non ufficiale.
Tutta la documentazione richiesta dai vvf è scaricabile dal sito. Il resto è storia
La saggezza non può essere trasmessa. La saggezza che un saggio tenta di trasmettere suona sempre simile alla follia.
Hermann Hesse - Siddharta
Avatar utente
Foto Utenterosino
3.551 2 6 10
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1970
Iscritto il: 11 gen 2010, 12:18
Località: Treviso (TV)

0
voti

[25] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto Utentethekant » 24 nov 2013, 14:00

Mike ha scritto:...qualche tecnico di prevenzione incendi che fa il burocrate più dei burocrati.


Persona coscienziosa vorrai dire! :D ...cercherò di informarmi meglio sull'origine di tale modulo e vi farò sapere
Avatar utente
Foto Utentethekant
95 1 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 5 set 2009, 11:20

0
voti

[26] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto Utentearabino1983 » 14 nov 2017, 23:41

rosino ha scritto:Nella lettera d'incarico specificherai che ti viene commissionato il lavoro per un ambiente ordinario, piuttosto che a maggior rischio in caso di incendio di tipo C, senza zone classificate con pericolo di esplosione per polveri o gas, senza impianti di protezione da scariche atmosferiche o sovratensioni e tutto quello che vuoi aggiungere.


Io scrivo questo nella relazione tecnica, forse andrebbe scritto come dici te nell'incarico.
Avatar utente
Foto Utentearabino1983
227 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1348
Iscritto il: 30 ott 2009, 17:28

0
voti

[27] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 15 nov 2017, 8:59

Visto che arabino1983 ha riesumato questa discussione ne approfitto per formulare il mio dubbio.
D'accordo che quel che si fa deve essere concordato con il committente, c'è il problema della regola d'arte.
Un impianto elettrico può essere considerato a regola d'arte se non è protetto dalle sovratensioni?
Se ho un incarico limitato al "progetto impianto elettrico" e una sovratensione causa un danno economico al committente questo può chiedermi un risarcimento se non gli ho fatto installare (o scritto che deve fare valutare la convenienza economica) degli SPD?
Io credo di sì.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
4.317 2 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1399
Iscritto il: 10 dic 2014, 19:16

0
voti

[28] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto UtenteMike » 15 nov 2017, 9:13

Realizzare un impianto a "regola d'arte" non significa nulla se non si determinano le condizioni e prestazioni, ci sono dei requisiti minimi da garantire e su quelli non ci sono deroghe o accordi e sono quelli relativi alla sicurezza delle persone. Poi ci sono gli aspetti puramente prestazionali ed economici e quelli sono derogabili su richiesta del committente. La protezione dalla sovratensioni ai fini economici è una di queste. E' buona regola farsi dichiarare dal committente che rinuncia alla valutazione del rischio economico R4 o almeno specificarlo tra i dati di progetto nella documentazione di progetto.
In caso di danni, il committente può intentare una causa civile di risarcimento, deve incaricare un CTP per redigere una perizia e tramite l'avvocato dimostrare che il professionista ha agito con: incompetenza, imperizia, imprudenza.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13412
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[29] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto UtenteDanielex » 15 nov 2017, 14:12

Il mio parere:
Quando redigo un progetto per qualsiasi tipo di intervento devo garantire la protezione da sovratensioni di origine atmosferica come specificato nella Norma CEI 64-8 punto 443.
Inoltre al punto 443.3 la Norma così recita:
La necessità dell’impiego di limitatori di sovratensioni (SPD) per la protezione contro le sovratensioni dipende dalla valutazione del rischio basata sulla Norma CEI EN 62305-2 (CEI 81-10/2), ed applicato nella Norma CEI EN 62305-4 (CEI 81-10/4).


Quindi ne deriva che devo sempre eseguire la valutazione del rischio secondo CEI 81-10/2.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDanielex
2.193 3 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2036
Iscritto il: 21 feb 2008, 17:18

0
voti

[30] Re: Progetto DM 37-08 e valutazione della protezione dai ful

Messaggioda Foto UtenteMike » 15 nov 2017, 14:26

Danielex ha scritto:Quindi ne deriva che devo sempre eseguire la valutazione del rischio secondo CEI 81-10/2.

Sì, ma il committente può fare esplicita richiesta che non è interessato al rischio R4.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,7k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13412
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 30 ospiti