Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utente6367, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto UtenteMike, Foto Utentesebago

0
voti

[1] IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto UtenteEMY78 » 26 lug 2007, 8:59

Gentilissimi colleghi io mio occupo di progettazione elettrica presso una ditta installatrice, ed ho il seguente dubbio in tema legislativo.

Se realizzo l'impianto elettrico comprensivo di quadro elettrico presso un capannone industriale, è sufficiente redigiere la dichiarazione di conformità 46/90?
Devo anche obbligatoriamente marchiare il quadro elettrico CE e redigiere la dichiarazione di conformità CE ai sensi della direttiva bassa tensione 73/23/CEE.
Se realizzo solo il quadro elettrico devo marchiarlo obbligatoriamente CE con relativa dichiarazione di conformità CE?
Riguardo i verbali di collaudo del quadro come devo comportarmi, bisogna allegarli all'eventuale dichiarazione CE?
Non dare mai nulla per scontato.
Emiliano Clivio
Avatar utente
Foto UtenteEMY78
15 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 26 lug 2007, 8:24
Località: Pescara

0
voti

[2] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto UtenteMike » 26 lug 2007, 12:16

EMY78 ha scritto:Gentilissimi colleghi io mio occupo di progettazione elettrica presso una ditta installatrice, ed ho il seguente dubbio in tema legislativo.

Se realizzo l'impianto elettrico comprensivo di quadro elettrico presso un capannone industriale, è sufficiente redigiere la dichiarazione di conformità 46/90?


Ovviamente si. Cosa ti può far pensare il contrario? :wink:

EMY78 ha scritto:Devo anche obbligatoriamente marchiare il quadro elettrico CE e redigiere la dichiarazione di conformità CE ai sensi della direttiva bassa tensione 73/23/CEE.


Il quadro elettrico è un componente dell'impianto alla stessa stregua di una plafoniera e pertanto NON è soggetto alla L. 46/90 ma alle direttive europee applicabili e come tale quando viene immesso nel mercato deve essere marcato CE. Non è soggetto solo alla direttiva BT ma anche alla direttiva EMC.

EMY78 ha scritto:Se realizzo solo il quadro elettrico devo marchiarlo obbligatoriamente CE con relativa dichiarazione di conformità CE?


Si se lo immetti nel mercato, ovvero lo vendi al cliente.

EMY78 ha scritto:Riguardo i verbali di collaudo del quadro come devo comportarmi, bisogna allegarli all'eventuale dichiarazione CE?

[/quote]

E' obbligatoria la marcatura CE con i dati del costruttore, la targa di identificazione in riferimento alla norma CEI 17-13 o 23-51, schema elettrico, dati elettrici, foglio istruzioni. Il verbale di collaudo non è obbligatorio fornirlo al cliente anche se è buona regola farlo. Anche la dichiarazione CE di conformità non è obbligatorio fornirla al cliente.
--
Michele Guetta
--
La massa mi è estranea!
Avatar utente
Foto UtenteMike
23,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8643
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[3] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto UtenteEMY78 » 26 lug 2007, 13:44

Grazie mille per la risposta celere.

In conclusione a fine lavori devo consegnare:
dichiarazione di conformità 46/90(impianto elettrico)
mettere la targa al quadro con relativo marchio CE
dichiarazione di conformità CE secondo la direttiva di bassa tensione ed EMC
verbale di collaudo( esiste un modello prestampato? )
Non dare mai nulla per scontato.
Emiliano Clivio
Avatar utente
Foto UtenteEMY78
15 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 26 lug 2007, 8:24
Località: Pescara

0
voti

[4] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto Utenteboiovox » 30 lug 2007, 16:51

grazie mike per le risposte sempre puntuali, anche io ho un problema come emy 78
realizzazione di quadro e impianto elettrico per un industria, aspetto con impazienza la risposta al riepilogo di emy 78.

ti chiedo una precisazione riguardo la marchiatura CE, - se l'impiantista non produce il quadro (inteso come involucro), ma lo installa, ossia il quadro è già in commercio quindi già marcato CE, l'impiantista deve rilasciare solo la dichiarazione di conformità dell'impianto ?
Avatar utente
Foto Utenteboiovox
0 1 2
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 giu 2007, 14:46
Località: sulmona

0
voti

[5] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto UtenteMike » 30 lug 2007, 17:27

boiovox ha scritto:grazie mike per le risposte sempre puntuali, anche io ho un problema come emy 78
realizzazione di quadro e impianto elettrico per un industria, aspetto con impazienza la risposta al riepilogo di emy 78.

ti chiedo una precisazione riguardo la marchiatura CE, - se l'impiantista non produce il quadro (inteso come involucro), ma lo installa, ossia il quadro è già in commercio quindi già marcato CE, l'impiantista deve rilasciare solo la dichiarazione di conformità dell'impianto ?


Il riepilogo di Emy78 è corretto.
Nel caso che il quadro sia esistente, con o senza marcatura CE, ovviamente non và apportata nessuna marcatura in quanto non viene immesso nel mercato, anche se viene modificato.
Attenzione a non fare confusione tra involucro e apparecchiatura assiemata di protezione (quadro elettrico). L'involucro è vuoto e viene realizzato secondo una norma specifica (per esempio CEI 23-49 per i quadretti) e può essere venduto per vari usi, rientrando nella direttiva BT deve essere marcato CE dal costruttore. Il quadro elettrico invece è l'insieme di involucro + apparecchiature di protezione, manovra, ecc. (apparecchiatura assiemata di protezione appunto) e deve rispondere alla relativa norma di prodotto CEI EN 60439 (CEI 17-13) o la semplificata CEI 23-51. Quindi chi realizza il quadro elettico DEVE marcare CE il prodotto stesso. Se il quadro lo acquisti da un quadrista che lo marca CE è un prodotto come un altro e non devi marcarlo CE a tua volta, almeno che non sia una tua esigenza commerciale, quindi togli la sua targa e metti la tua. Così facendo hai la piena responsabilità nei confronti del cliente e solo in seconda battuta puoi fare rivalsa sul quadrista.
--
Michele Guetta
--
La massa mi è estranea!
Avatar utente
Foto UtenteMike
23,1k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8643
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto Utenteboiovox » 30 lug 2007, 19:17

grazie mike è tutto chiaro =D>
Avatar utente
Foto Utenteboiovox
0 1 2
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 giu 2007, 14:46
Località: sulmona

0
voti

[7] Re: IMPIANTO ELETTRICO E QUADRI ELETTRICI 46/90 E DICHIARAZIONE

Messaggioda Foto Utenteboiovox » 30 lug 2007, 21:17

per emy78 se può essere utile
CEI 23 51 http://www.tuttonormel.it/html/interact ... l-arte.pdf
Avatar utente
Foto Utenteboiovox
0 1 2
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 27 giu 2007, 14:46
Località: sulmona


Torna a Impianti elettrici e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti