Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Scelta sensore di pressione.

Sensori, trasduttori, regolatori...

Moderatore: Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[1] Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 18 giu 2017, 10:30

Ciao a tutti,
volendo provare a realizzare un banco di flussaggio fatto in casa, avrei bisogno di misurare una differenza di pressione, che andrebbe fissata per prassi a 28 inch of water (circa 7 kPa), tra la pressione ambiente e quella all' interno di una camera di calma.
Non avendo dimestichezza con questo tipo di misure, volevo cominciare a fare qualche prova con un bidone aspiratutto, ma per ora sono ancora un po' confuso... #-o .
I miei dubbi sono i seguenti:
La pressione atmosferica si aggira in condizioni normali intorno ai 101 kPa, e la pressione che dovrei creare all' interno della camera è di 6,97 kPa quindi dovro misurare una depressione o pressione negativa rispetto a quella ambiente giusto?
Posso usare questo sensore o è meglio usarne due assoluti con fondoscala diversi e poi far calcolare al micro (che sarà comunque impiegato per digitalizzare i dati e spedirli al PC) il valore?

Scusate eventuali castronerie o imprecisioni, ho cercato di fare del mio meglio.... :D
Avatar utente
Foto Utentelucaking
510 4 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 29 mag 2015, 13:28

0
voti

[2] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto Utenteboiler » 19 giu 2017, 7:58

Le due soluzioni che hai citato sono entrambe valide.

Con il sensore differenziale avrai probabilmente una maggiore risoluzione (i circa 5 V dello span si spalmano su solo 10 kPa, invece dei circa 120 che ti servono per un sensore barometrico).
Con i due sensori assoluti invece hai forse meno risoluzione, ma hai anche i valori assoluti, nel caso ti interessassero.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
11,0k 3 6 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1820
Iscritto il: 9 nov 2011, 11:27

0
voti

[3] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 19 giu 2017, 8:59

Sono incuriosito.
28 inch of water (circa 7 kPa),
sono 28*2,54 = circa 70 cm di acqua.
Mi pare sia una depressione.
Sarebbe più economico usare un solo sensore relativo alla pressione atmosferica, che misura valori negativi (depressione) rispetto a due assoluti ( i quali in condizioni di riposo misurano 1000 mbar (100 kPa).

Ho esaminato il data sheet: ti serve la versione "vacuum sides ported" o quella " pressure and vacuum sides ported" , con entrambe le possibilità e forse leggermente più costosa.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.226 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1349
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

0
voti

[4] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 19 giu 2017, 12:42

MarcoD ha scritto:Sono incuriosito.
28 inch of water (circa 7 kPa),
sono 28*2,54 = circa 70 cm di acqua.
Mi pare sia una depressione.

Esatto, infatti lo scopo è quello di simulare il "risucchio" nel condotto di aspirazione dovuto alla discesa del pistone.

Grazie per i consigli, lo so che poteva sembrare banale, ma le mie convinzioni erano tutt' altro che solide.

Direi che comincerò col fare qualche prova con un sensore barometrico differenziale tipo quello del link e il mio bidone aspiratutto, giusto per imparare a leggere questo tipo di sensori e capire se ci siamo almeno come ordini di gradezza. :ok:

A questo punto però confrontando i datasheet della serie MPX2010 e quello della serie MPX5010 di dubbio me ne è venuto un altro.... #-o
Siccome l'idea era quella di fare qualche prova con arduino per poi utilizzare un Atmega328 come micro, avrei optato per la serie 5010 che si alimenta a 5 V e in uscita va da 0 a 5 V.
Noto però che la serie 2010 che funziona con una tensione di alimentazione maggiore ed ha un uscita 25 mV a fondo scala dovrebbe avere una precisione maggiore, 1% contro il 5% della serie 5010.
Oltre al "problema" alimentazione, per dare in pasto questo segnale al ADC dell' Atmega328 dovrei amplificarlo o darglielo in pasto così magari cambiando il riferimento di tensione dall' ADC con uno piu basso e preciso dei 5 V standard di arduino?
Quale strada mi consigliate per fare una misura abbastanza attendibile?
Quali sono i pro e i contro delle varie strade?
Avatar utente
Foto Utentelucaking
510 4 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 29 mag 2015, 13:28

0
voti

[5] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 19 giu 2017, 14:27

Il MPX5010 ha all'interno un amplificatore differenziale ed esce nel campo 0-5 V,
mentre il MPC2010 esce in modo differenziale con 25 mV; lo dovresti amplificare, oppure applicare le due uscite a due canali di ingresso analogici di arduino e fare la differenza via software.
Potresti perdere la miglior precisione del MPC2010 con le derive/imprecisioni introdotte dall'amplificatore.

Puoi abbassare la Vref di arduino da 5 a 1 V con una istruzione.

Quale è la differenza di costo fra i due sensori ?
Per incontrare meno problemi sceglierei MPX5010. :-)

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.226 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1349
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 19 giu 2017, 15:35

MarcoD ha scritto:Puoi abbassare la Vref di arduino da 5 a 1 V con una istruzione.

Si, l' idea era appunto quella di usare il riferimento interno a 1,1V.


MarcoD ha scritto:Potresti perdere la miglior precisione del MPC2010 con le derive/imprecisioni introdotte dall'amplificatore.
Quale è la differenza di costo fra i due sensori ?
Per incontrare meno problemi sceglierei MPX5010. :-)

Perfetto, è quello che volevo sentire. :ok:
Per 3€ di differnza (9 contro 12) opterò per il 5010, di sicuro l' amplificatore di Freescale è migliore di quello che potrei fare io... :D

Inoltre, ora che ci ragiono, a me non serve il valore assoluto esatto di 28 inch of water, che è piu che altro una convenzione, quanto il fatto che sia il piu costante possibile per le varie prove.
Sulla base della pressione misurata dovrò dimmerare il motore dell' aspiratutto o parzializzare in qualche modo il passaggio d'aria.
Avatar utente
Foto Utentelucaking
510 4 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 29 mag 2015, 13:28

2
voti

[7] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto UtenteSalRu » 22 giu 2017, 13:21

Ciao!

Io tempo fa ho realizzato un progetto dove mi serviva controllare la pressione che immettevo nel mio sistema tramite un compressore.

Per farlo ho usato un sensore Fujikura (in particolare avevo usato l'XFPM-001MPGR) con cui mi sono trovato molto bene.

So che ad oggi fanno una serie di sensori che sono compensati in temperatura e sono amplificati.

Lo avevo comprato da SensorInStock che hanno tutte le versioni prodotte da Fujikura.

Ti lascio il link se può servirti: https://www.sensorinstock.it/it/56-montaggio-dip#/


Spero di averti aiutato,

Buona giornata a tutti!! :ok:
Avatar utente
Foto UtenteSalRu
10 1
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 8 mar 2017, 11:00

0
voti

[8] Re: Scelta sensore di pressione.

Messaggioda Foto Utentelucaking » 22 giu 2017, 15:11

Per ora ho fatto qualche prova ed ho scoperto che non è così facile ottenere 28 inch of water di depressione in un condotto da 40 mm di diametro (che è il diametro massimo che mi sono prefisso), ci vuole un aspiratore bello grosso.
Sembra ci siano altre soluzioni, ora sto valutando che strada percorrere e quindi prima di acquistare il sensore aspetto un attimo.
Comunque grazie per la dritta. O_/
Avatar utente
Foto Utentelucaking
510 4 7
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 436
Iscritto il: 29 mag 2015, 13:28


Torna a Sensoristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti