Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Automazione tapparelle - consigli

Piccole automazioni, installazioni elettroniche e domotica
0
voti

[1] Automazione tapparelle - consigli

Messaggioda Foto UtenteLorenzoG » 7 ott 2017, 21:33

Buongiorno a tutti. Sono Lorenzo da Bergamo.
Chiedo il vostro aiuto per cercare di capire un po' meglio la miglior configurazione possibile per delle tapparelle motorizzate. Mi scuso per i termini decisamente non tecnici,
ho pochissima (nulla) dimestichezza con questi temi e ho preferito
evitare di usare termini a 'caso'. Se avete pazienza nel correggermi anche questi ve ne sarò grato.
Sto seguendo la costruzione della mia casa, acquistata su carta e ora in realizzazione.
Composta da 2 piani, 10 finestre/porte-finestre in tutto.

Quel che ci era stato detto inizialmente (o che noi abbiamo capito) riguardo le tapparelle:
che ci sarebbero stati dei comandi locali per le singole tapparelle,
che non necessitano di essere tenuti premuti durante l'azione.
E un comando centrale per gestire tutte le tapparelle.

Ora ci viene puntualizzato che è possibile centralizzare solo se accettiamo che il pulsante locale sia da tenere premuto durante la salita/discesa.
In alternativa ci hanno proposto un impianto domotico (per le sole tapparelle) ad una cifra secondo me esagerata.

Sto cercando di capirci un po' di più in modo da prendere una decisione più consapevole e soprattutto per capire quale soluzione mi lascia la porta aperta per future integrazioni/modifiche.

Sto aspettando risposta definitiva se fattibile avere 2 comandi centrali (ovviamente che devono funzionare senza necessità di essere tenuti premuti) e quelli locali. In questo caso credo chiederò questo tipo di realizzazione. ci sono controindicazioni?
Al momento non posso essere sicuro che al primo piano il funzionamento da comando centrale sarà quello più usato...
Se volessi pensare ad un'eventuale integrazione in un secondo momento di soluzioni domotiche, che mi possano permettere il controllo anche dall'esterno, quale sarebbe la configurazione migliore che potrei richiedere all'impresa?

Farmi realizzare questo impianto 'centralizzato' ma non domotico potrebbe in realtà rivelarsi controproducente se volessi poi apportare modifiche?

Grazie in anticipo per qualsiasi consiglio /aiuto.
Avatar utente
Foto UtenteLorenzoG
5 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 6 ott 2017, 15:10

0
voti

[2] Re: Automazione tapparelle - consigli

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 9 ott 2017, 18:31

Se vuoi comandare sia da locale che da un punto centralizzato dei "semplici" motori (per semplici intendo solo motore e riduttore) allora la soluzione economica prevede che i comandi siano del tipo a "uomo presente" in modo da ridurre il rischio di comando contemporaneo.
D'altra parte prova a pensare se in locale ci fosse un comando "stabile" per la salita e da centralizzato viene chiesta una discesa ...
Se anche provvisoriamente si potesse commutare sul comando centrale ... e la tapparella va giù ... quando smette il comando centrale ... cosa fa ... ovviamente tornerebbe su ... con tutte commutazioni "al volo" ... un metodo infallibile per incollare i contatti di qualsiasi dispositivo di comando :D .

Una prima possibilità, per avere comandi ad impulso: dovresti usare o motori con centrale di controllo a bordo o comunque usare delle apposite centrali esterne. Queste, oltre a gestire l'impulso, possono anche risolvere i problemi dei conflitti dei comandi (in genere l'ultimo prevale) oppure gestire vere e proprie priorità.

Ovvio che parliamo di prezzi completamente differenti e per per una abitazione privata potrebbe bastare.
Altra questione: sicurezza ! Se per un comando locale a uomo presente ... non è richiesta nessun dispositivo si sicurezza ... per un comando da remoto (prova a pensare se qualcuno è affacciato alla finestra a guardare il panorama ... e qualcuno da lontano comanda la chiusura) bisognerebbe dare l'analisi dei rischi ... ma forse qualche dispositivo di sicurezza potrebbe essere necessario

Sistema domotico ... dipende cosa ti stanno vendendo ...
Se non vuoi una integrazione con altri apparecchi (allarme, illuminazione, clima ...) allora in genere non ne vale la pena. Se si ... allora la cifra schizzerà ... :mrgreen:

Comunque non è roba da "fai da te". Rivolgiti ad un buon professionista ... e se non ti convince, sentine 2, 3, 4 ...

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.478 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1575
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57

0
voti

[3] Re: Automazione tapparelle - consigli

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 9 ott 2017, 19:11

Vuoi che funzioni per 2,5,10 o 20 anni ?
Scegli il sistema più semplice possibile: solo comando manuale a uomo presente, si guasta di meno .
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.492 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1449
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

1
voti

[4] Re: Automazione tapparelle - consigli

Messaggioda Foto UtenteLorenzoG » 11 ott 2017, 8:20

Grazie per le risposte.
Dovrò chiedere esattamente all'impresa tutte le componenti che sono previste, in modo da farmi un'idea più precisa.
Capisco che banalizzavo anche il tema motore. Pensavo più o meno un modello valesse l'altro, invece mi par di capire ci siano differenti funzionalità, con più o meno elettronica e controlli a bordo.

Un dubbio: capisco i temi di difficoltà nel comandare da 2 punti, accorgimenti necessari e aumento rischi di rottura.
Non mi è invece ben chiaro il tema sicurezza: capisco che comandare da remoto con delle persone presenti possa rappresentare un 'pericolo' da tenere in considerazione, molto probabilmente sarebbe utile qualche accorgimento, tipo cicalino che avverte quando parte l'evento centralizzato?
Ma credo sia la stessa cosa con sistemi di domotica o con sistemi centralizzati uomo presente, no?? Oppure ci sono degli accorgimenti particolari per cui alcuni sistemi sono più sicuri di altri (in termini di sicurezza per le persone che stazionano vicino alle tapparelle)?

Sul 'fai da te': lungi da me mettere mano in cose cosi complesse e lontane dal mio lavoro...sono per il motto 'a ognuno il suo'. Altrettanto vero però che le scelte consapevoli nascono dall'approfondimento e dal cercare di capire un po' più in dettaglio le cose. Ho imparato che l'affidarsi a professionisti (in qualsiasi campo) senza farsi una propria idea può essere all'apparenza conveniente ma non sempre cosi efficace...
ciao e grazie,
Lorenzo
Avatar utente
Foto UtenteLorenzoG
5 2
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 6 ott 2017, 15:10

2
voti

[5] Re: Automazione tapparelle - consigli

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 17 ott 2017, 8:30

LorenzoG ha scritto: ...Non mi è invece ben chiaro il tema sicurezza ...
E non sei il solo !
Una tapparella "manuale" è una tapparella. Punto.
E già così comunque deve rispondere a criteri prestazionali e di sicurezza (es. non volare via col vento)
Mai sentito parlare di Regolamento prodotti da Costruzione 305/2011/UE ?
C'è pure la conversione in legge italiana: Decreto legislativo 16 giugno 2017 n.106

Ma se ci metti un motore, la tapparela diventa una "Macchina"; tutt'altro oggetto, tant'è che l'Europa ha fatto una Direttiva apposita, appunto la Direttiva Macchine 2006/42/CE anche questa convertita in legge dello stato con il Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 17.

Quindi parliamo di leggi dello Stato, non di noccioline ... :mrgreen:

Cavolo ... lo Stato che si scomoda per una semplice tapparella ... ? Magari bastasse!
perché la legge dice più o meno che il prodotto deve essere sicuro. Ma il come lo prescrivono le norme.
Ovvero il CEN in Europa e l'UNI in Italia.
Dopo aver decretato Regolamenti e Direttive , la commissione Europea da mandato agli enti normatori per fare delle norme specifiche, che poi, se fatte "bene" vengono armonizzate; ovvero pubblicate con pari valore in tutta Europa.
Quali Norme ?
Se parliamo di tapparelle (chiusure oscuranti) installate come manuali o già motorizzate, per le prestazioni e la sicurezza, per la norma è la EN 13659
Mentre se ci mettiamo il motore successivamente o sempre la EN 13659 oppure, ma solo ambito residenziale, potrebbe bastare la EN 60335-2-97.
Insomma, tutta roba per addetti ai lavori ...

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.478 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1575
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57


Torna a Automazione civile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti