Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Impianti di spegnimento per CED

Impiantistica dedicata alla sicurezza antincendio, iter procedurali e sicurezza nel luogo di lavoro

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utenteiosolo35

0
voti

[1] Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto UtenteMike » 19 set 2016, 21:51

Per un piccolo locale CED di un'azienda di circa 20 mq, in base alla vostra esperienza, quale impianto di spegnimento utilizzereste tra le seguenti tecnologie:
- Impianto di spegnimento ad ARGON
- Impianto di spegnimento a NOVEC 1230
- Impianto di spegnimento ad Aerosol
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
47,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13477
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[2] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto UtenteDarioDT » 19 set 2016, 22:17

Argon lascia perdere assolutamente.

Sceglierei in ordine di preferenza fra:
1) NOVEC 1230
2) Impianto di spegnimento ad Aerosol

NOVEC viaggi in Mercedes.....hai garanzie su tutti i fronti.
Areosol occhio alla marca degli erogatori, mi dicono che in giro c'è estinguente di cattiva qualità....
Ciao,
Dario
ƎlectroYou e non smetti mai di imparare!
Avatar utente
Foto UtenteDarioDT
3.375 2 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 974
Iscritto il: 16 apr 2012, 19:13
Località: Bari

0
voti

[3] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 5 dic 2017, 12:01

Quelli invece ad anidride carbonica come si collocano?

Ciao
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
57 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 178
Iscritto il: 17 gen 2011, 11:14

1
voti

[4] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto UtenteDarioDT » 5 dic 2017, 17:56

loganwolverine ha scritto:Quelli invece ad anidride carbonica come si collocano?


La CO2 fa parte degli inerti e lo spegnimento avviene per saturazione.
Ce ne vuole una grande quantità rispetto alle miscele o inerti non pericolosi, a memoria 1,55kg/mc a fronte di 0,7kg/mc . Si puà usare solo in ambienti non occupati perché ovviamente è molto pericolosa. Non è normata nella serie delle UNI EN 15004-x e quindi è poco usata se non sulle navi ed in ambiente militare.
Ciao,
Dario
ƎlectroYou e non smetti mai di imparare!
Avatar utente
Foto UtenteDarioDT
3.375 2 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 974
Iscritto il: 16 apr 2012, 19:13
Località: Bari

2
voti

[5] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto UtenteMike » 5 dic 2017, 18:25

Non esiste una tecnologia migliore o peggiore in assoluto, ma sempre in relazione ad un determinato parametro che si vuole ottimizzare.

Le tecnologie attualmente disponibili sono le seguenti:

AEROSOL
• Classificato “no clean agent” – lascia residui NON trascurabili post scarica e la sua economicità non giustifica lo scopo della maggior parte delle applicazioni di questi sistemi: salvaguardare il bene oggetto di rischio incendio.

INERTI
• Classificato “clean agent”
• Azione di spegnimento per via FISICA: abbassamento della percentuale di Ossigeno.
• impatto ambientale nullo
• No F-Gas
• Elevato numero di bombole (alte concentrazioni in volume)
• Non richiedono una compartimentazione molto spinta del locale che accoglie la scarica
• Particolare attenzione alla sovrapressione (serrande)
• Ottima visibilità durante la scarica
• bassi costi di gestione/manutenzione (es: scarica accidentale)
• richiedono ugelli “silenziati” nei CED per evitare il rischio del “blocco hardisk” (frequenza di risonanza)

HFC
• Classificato “clean agent”
• Azione di spegnimento per via CHIMICA: interazione chimica con la fiamma
• impatto ambientale sensibile
• Si F-Gas
• Ridotto numero di bombole (basse concentrazioni in volume)
• Richiedono una compartimentazione buona del locale che accoglie la scarica (5/6 volte la densità dell’aria)
• Non richiedono eccessiva attenzione alla sovrapressione (serrande), anche se il fenomeno non è trascurabile
• scarsa visibilità durante la scarica
• alti costi di gestione/manutenzione (es: scarica accidentale)

NOVEC
• Classificato “clean agent”
• Azione di spegnimento per via CHIMICA: interazione chimica con la fiamma
• impatto ambientale basso
• No F-Gas
• Ridotto numero di bombole (basse concentrazioni in volume)
• Richiedono una compartimentazione spinta del locale che accoglie la scarica (13/14 volte la densità dell’aria)
• Non richiedono eccessiva attenzione alla sovrapressione (serrande), anche se il fenomeno non è trascurabile
• scarsa visibilità durante la scarica
• alti costi di gestione/manutenzione (es: scarica accidentale)

Il NOVEC, attualmente unico gas coperto da brevetto, è il più costoso sul mercato. Onestamente credo sia il risultato della volontà di inserire un prodotto “chimico” ma sufficientemente “pulito” da essere al di fuori del monitoraggio F-Gas.
Non sempre il MINOR numero di bombole giustifica un reale risparmio economico soprattutto se si considerano i costi per la compartimentazione del locale (soprattutto CED di piccole dimensioni).

Dal mio punto di vista, per l’intervento in oggetto valuterei un gas INERTE.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
47,0k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13477
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto Utenteloganwolverine » 6 dic 2017, 8:05

Grazie ad entrambi per le risposte. Molto gentili. :ok:
Avatar utente
Foto Utenteloganwolverine
57 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 178
Iscritto il: 17 gen 2011, 11:14

0
voti

[7] Re: Impianti di spegnimento per CED

Messaggioda Foto Utentefpalone » 6 dic 2017, 8:34

DarioDT ha scritto: è poco usata se non sulle navi ed in ambiente militare.

è usata anche nelle centrali e nelle sottostazioni elettriche, per gli ambienti confinati (es. cabinati dei generatori) o per alcuni sistemi di accumulo elettrochimico di grande potenza.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
6.475 3 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1659
Iscritto il: 26 dic 2007, 16:46
Località: roma


Torna a Sistemi di sicurezza ed antincendio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti