Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

L'auto elettrica secondo Marchionne

Tutti gli argomenti relativi ai veicoli elettrici

Moderatori: Foto Utentem_dalpra, Foto Utente6367

1
voti

[1] L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 ott 2017, 13:54

Propongo questo articolo per una discussione sul tema
https://www.quattroruote.it/news/indust ... 8237624082
Avatar utente
Foto Utenteadmin
166,9k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 10844
Iscritto il: 6 ago 2004, 12:14

0
voti

[2] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 11 ott 2017, 14:20

Ahiaiiaiii Zeno ti vedo voglioso di polemiche :D

Le dichiarazioni di Marchionne sono altalenanti e fanno cadere le braccia, non so se ricordano di più "la volpe e l'uva" o il proverbio "non chiedere all'oste se il vino è buono"...

Avevo aperto un 3d ormai più di 3 anni fa al riguardo:
viewtopic.php?f=53&t=54026

Ma ok...parliamo di Marchionne e delle sue dichiarazioni. Con qualche considerazione, cito dal tuo link:
"Prima di pensare che i veicoli elettrici siano la soluzione, dobbiamo considerare tutto il ciclo di vita di queste vetture, perché le emissioni di un'auto elettrica, se l'energia è prodotta da combustibili fossili, sono equivalenti a quelle di altri tipi di auto"

sembra ragionevole ma in realtà è una frase buttata li, alcuni studi se ricordo bene dimostrano che sarebbero paragonabili solo se l'energia fosse prodotta esclusivamente da CARBONE, col mix di molte nazioni il bilancio è già oggi nettamente positivo

“È certamente più utile concentrarsi sui miglioramenti dei motori tradizionali e lavorare alla diffusione di carburanti alternativi, soprattutto il metano, che per la sua origine e le sue qualità è oggi il più virtuoso e più pulito in termini di emissioni"

Ahhh che bella idea, forse perché FIAT è forte solo nei piccoli motori a metano?
Peccato che il metano migliora solo l'inquinamento locale (dove comunque l'elettrico non lascia dubbi emettendo ZERO) e non migliora praticamente di niente le emissioni di CO2

“Se c'è una cosa ovvia, oggi, è che ci troviamo alle soglie della più grande rivoluzione nel mondo dei trasporti, almeno da quando l'automobile ha sostituito cavalli e carrozze: siamo di fronte a forze di innovazione dirompenti, che stanno scardinando gli abituali paradigmi, ma nessuno sa dire quale sarà il risultato di queste tendenze o cosa ne sarà del nostro settore tra 10 o 20 anni. Neppure io ho una sfera di cristallo e purtroppo non ho nessuna verità universale da offrirvi oggi”

Ohhhh ma che genio, quindi FIAT resta a guardare sperando poi di "copiare"? Se gli AD si decenni fa avessero ragionato come lui staremmo ancora a parlare di cavalli e carrozze #-o

"per ogni 500 elettrica venduta negli Usa perdiamo 20.000 dollari. Lanciarla su larga scala sarebbe un atto di masochismo"
Vero, discorso razionale, peccato che negli anni 90 FIAT sviluppava auto elettriche innovative (e troppo premature)...forse perché pagavano i contribuenti?

Ti basta come inizio admin? :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,6k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4847
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

4
voti

[3] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenteadmin » 11 ott 2017, 14:29

Ma guarda, io non so se avrò qualcosa da dire: ho visto l'articolo che mi ha sorpreso e l'ho sottoposto alla discussione. Tu hai iniziato :ok:
Avatar utente
Foto Utenteadmin
166,9k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 10844
Iscritto il: 6 ago 2004, 12:14

0
voti

[4] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 11 ott 2017, 14:31

Mi sono trattenuto abbastanza? :mrgreen:

Considera che tra gli automobilisti "elettrizzati" viene comunemente chiamato "min...onne" ma come sai rifuggo il turpiloquio... :D
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,6k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4847
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

0
voti

[5] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 11 ott 2017, 14:34

Letto adesso.
Così, a caldo, mi pare abbia detto delle cose in parte condivisibili, comunque un parere autorevole da tenere in considerazione.
Poi sappiamo che la delocalizzazione dell'inquinamento è una implicazione, ma che ci si debba irrigidire su delle priorità come la determinazione della produzione stessa dell'energia, ho dei dubbi.
Quanto sia interessata o di parte la sua opinione, non so.
Comunque, corretto riportare l'opinione pubblica coi piedi per terra: in questo momento, per quel poco che ne so, l'elettrico non può essere spacciato come la panacea di tutti i problemi ambientali ed energetici associati al trasporto.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
18,1k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5509
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[6] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 11 ott 2017, 14:44

io se metto da parte la mia "faziosità elettrica" riesco perfino a capire le sue ragioni, ma da un AD mi aspetto di più.

E soprattutto vi chiedo se non vedete la contraddizione nel discorso elettrico/metano.

Se si vuol discutere di come è prodotta l'energia vuol dire che non si crede nell'effetto serra, o nel fatto che la mobilità elettrica riduce le emissioni di CO2.
Una posizione come un'altra (anche se a me non risulta).

Ma allora come si fa a dire che il metano è una soluzione? A livello di CO2 no (e questo è un fatto), a livello di emissioni locali inquina un po' meno dei termici tradizionali, ma molto di più dell'elettrico (e anche questo è un fatto).

E' qui che vedo la difesa di uno status quo alquanto deprimente.

Nell'apertura del mio 3d avevo accennato al mio acquisto di una Opel, la mia prima auto nuova comprata, e anche la prima non-FIAT entrata nel mio box.
Infatti in quegli anni FIAT/Alfa non avevano modelli nuovi, sempre per un discorso di costi di sviluppo.

E ora cosa offre la FIAT? La nuova Tipo? Ma scherziamo?

Purtroppo a me sembra che oltre l'elettrico stiano mollando anche tutto il settore di fascia media. Lancia è scomparsa, e Alfa non fa granchè.

Peccato doppiamente, visto che la trazione elettrica unita all'esperienza FIAT sulle utilitarie potrebbe ottenere risultati notevoli, a mio avviso
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,6k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4847
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

1
voti

[7] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utentevenexian » 11 ott 2017, 15:51

Troppo spesso, quando un personaggio noto parla, prima si guarda se è seduto dalla nostra stessa parte del tavolo, e poi si giudicano le sue parole, non in base al contenuto, ma in base alla prima valutazione.

A me Marchionne sta pesantemente sul gozzo, per vari motivi che porterebbero OT, ma spero che quelle quattro parole servano a far capire che la mobilità elettrica a ben poco a che vedere con motori e batterie, ma molto di più con alternatori e elettrodotti.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
1.447 2 5
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 464
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[8] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 11 ott 2017, 15:53

beh non ho mai visto alternatori e elettrodotti in movimento :mrgreen:

Appena trovo il tempo faccio un riepilogo delle dichiarazioni altalenanti del nostro AD di riferimento, tanto per chiarire la sua larghezza e stabilità di vedute
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,6k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4847
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

3
voti

[9] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto Utente6367 » 11 ott 2017, 21:08

Avevo già segnalato in un’altra discussione alcuni articoli che trattano l’argomento.

https://www.agi.it/fact-checking/marchi ... 017-10-05/

http://www.qualenergia.it/articoli/2017 ... =hootsuite

http://www.lettera43.it/it/articoli/eco ... he/214297/


Ora dico la mia.
Marchionne non ha tutti i torti, ma è impreciso e parla pro domo sua.

Innanzitutto afferma “Le auto elettriche possono sembrare una meraviglia tecnologica, soprattutto per abbattere i livelli di emissione nei centri urbani”.
In effetti le auto elettriche sono molto vantaggiose per ridurre l’inquinamento locale: non è una cosa da poco!
Vero che le auto a combustibile (diesel comprese) sono molto meno inquinanti delle auto a combustibile di soli 10 anni fa.
Vero anche che l’inquinamento urbano non è solo dovuto ai tubi di scappamento, ma anche al riscaldamento a gas, al pellet e alle pizzerie a legna (insomma: a tutte le fiamme).
Tuttavia le emissioni delle auto e degli autocarri danno un importante contributo, sia diretto che indiretto.
I vari euro 6, 7, 8.. hanno via via ridotto le emissioni nocive ma non più di tanto e poi, sappiamo bene, questi cicli di omologazione sono un po’ furbi: danno ottimi risultati in fase di prova ma nella guida reale sono meno meravigliosi.
Anche lo stesso metano che consumiamo in gran quantità nelle caldaiette, considerato da tutti pulito, è il combustibile fossile meno inquinante ma non è a inquinamento zero (come ogni combustione in aria produce ossidi di azoto e quindi….).
L’ambientalismo moderno ha concentrato l’attenzione sugli effetti globali (riscaldamento globale, etc) dimenticando o quasi gli effetti locali ove l’auto elettrica (a emissioni locali zero) è in indiscutibile vantaggio rispetto ai pistoni.

Poi, passando agli effetti globali Marchionne afferma “dobbiamo considerare tutto il ciclo di vita di queste vetture, perché le emissioni di un'auto elettrica, se l'energia è prodotta da combustibili fossili, sono equivalenti a quelle di altri tipi di auto” che è abbastanza impreciso. E’ vero che buona parte dell’energia elettrica è da fonte fossile, ma non è trascurabile la parte rinnovabile, che è in crescita su scala mondiale. Anche tra le fonti fossili, non tutte hanno il medesimo impatto e la quota da metano ha emissioni più basse. In ogni caso, già oggi, i migliori studi LCA sull’auto elettrica, danno un certo vantaggio globale dell’auto elettrica rispetto a quella a combustibile per quasi tutte le categorie di impatto globale.

Vero che man mano che aumenterà la quota parte rinnovabile, l’auto elettrica sarà sempre più vantaggiosa, ma non ha alcun senso aspettare prima di “risolvere il problema di come produrre l'energia da fonti pulite e rinnovabili”. L’elettrificazione delle auto, ma di tutti i utilizzi dell’energia oggi effettuati a fiamma, è un processo lungo e difficile. Deve adeguarsi l’industria dell’energia, quella delle automobili e soprattutto quella delle batterie. Ma il processo è già iniziato, non si può aspettare che accada qualcosa d’altro prima. Del resto, anche se Marchionne non ha alcuna fretta di anticipare i tempi, anche FCA sta lavorando sulle auto elettriche.
Avatar utente
Foto Utente6367
15,0k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5244
Iscritto il: 8 set 2005, 23:00

1
voti

[10] Re: L'auto elettrica secondo Marchionne

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 11 ott 2017, 21:16

se l'energia è prodotta da combustibili fossili, sono equivalenti a quelle di altri tipi di auto

Il rendimento di un impianto termoelettrico tradizionale, ed ancor più nel caso dei moderni cicli combinati, il motore endotermico dell'auto se li sogna...
Certo occorre considerare il trasporto con le possibili perdite, ma, vista la buona percentuale di energia rinnovabile, credo le emissioni siano certamente minori.
Se cerco fiat elettriche su google uno dei primi risultati che trovo è una 500 by Peg Perego....
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
1.161 1 5 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 676
Iscritto il: 16 giu 2011, 14:25
Località: Rovigo

Prossimo

Torna a Veicoli elettrici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti