Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Quadro certificato?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 29 giu 2011, 9:27

salve a tutti e buona giornata..

ho fornito il progetto elettrico per un piccolo stabilimento artigianale.
Il committente, per risparmiare, ha fatto realizzare il Quadro Generale di distribuzione (QDG) da un quadrista di fiducia. L'installatore mi ha chiamato per verificare il quadro, e in effetti ho riscontrato quanto segue:
1) mancanza della targhetta e relativo marchio CE
2) mancanza della certificazione e ogni altra documentazione cartacea
3) colori dei cavi, tutti neri, con terminali colorati di: ROSSO, GIALLO, BLU per le FASI, VERDE per il neutro!
4) stacchi dalla barratura con sezioni da 1,5 mmq ad alimentare magnetotermici da 16 A monofasi

Sbaglio a consigliare l'installatore di NON collegare il quadro?
qualora mi fornissero la regolare certificazione, devo ignorare i problemi ai punti 3 e 4?

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
349 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 14 ott 2009, 9:06

1
voti

[2] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 29 giu 2011, 9:58

Hai fatto benissimo a consigliare all'installatore di non installare il quadro perché non avendo nessuna targhetta identificativa del produttore è come se l'installatore se lo fosse assemblato lui prendendosi tutte le responsabilità del caso!

Punto 3) totalmente inaccettabile, ci sono solamente 2 e dico 2 colori da rispettare in tutte le normative italiane dalla 64-8 alla 17-13 alla 60204 non è possibile che oggi giorno esistano ancora "pseudo elettrici" che si prendono la libertà di cablare con ciò che gli capita a tiro!

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.048 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1182
Iscritto il: 13 nov 2008, 9:08

0
voti

[3] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteGCV » 29 giu 2011, 10:05

Giuliano58 ha scritto:3) colori dei cavi, tutti neri, con terminali colorati di: ROSSO, GIALLO, BLU per le FASI, VERDE per il neutro!

Almeno fascettare tutto il cavo...solo i terminali non è ammesso!
Avatar utente
Foto UtenteGCV
15 4 8
Expert
Expert
 
Messaggi: 318
Iscritto il: 10 feb 2011, 8:50

0
voti

[4] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 29 giu 2011, 10:25

Almeno fascettare tutto il cavo...solo i terminali non è ammesso!


Uhmmm, non è sufficiente fascettare i terminali?
Stiamo parlando di una ventina di centimetri di cavo che partono dal sezionatore generale e vanno in barratura.

Poi dalla barratura (RSTN) partono cavi TUTTI MARRONE e vanno ai vari magnetotermici delle partenze. Anche qui al massimo sono 30 cm.......

Grazie comunque per le risposte a tutti

Giuliano
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
349 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 14 ott 2009, 9:06

1
voti

[5] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteMike » 29 giu 2011, 12:33

Assolutamente da non accettare. Ricordo inoltre che gli unici colori OBBLIGATORI per i cavi sono BLU CHIARIO per il neutro e GIALLO/VERDE per la terra, non sono ammesse nastrature, inguainamenti, nulla di nulla, il cavo deve avere quelle caratteristiche per tutta la sua lunghezza.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
45,9k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13177
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 29 giu 2011, 15:22

Proseguo,
il costruttore del quadro mi ha mandato una certificazione di cui allego una parte della prima e unica pagina.
Direi che non ci siamo, soprattutto per il richiamo alle norme

Grazie dei consigli

Giuliano
Allegati
Diciarazione Quadro.pdf
(250.12 KiB) Scaricato 150 volte
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
349 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 14 ott 2009, 9:06

0
voti

[7] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto Utentemaxxy » 29 giu 2011, 15:36

Ma in inglese??
Mi da l'idea di un foglio fotocopia firmata e timbrata....
Un quadro di distribuzione addirittura conforme alla 60204 ... mica male però!! Mi sa che usano la stessa dichiarazione per tutto dalla 23-51 alla 17-13 per arrivare ai quadri bordo macchina.

Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi,
lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
- Albert Einstein
Avatar utente
Foto Utentemaxxy
2.048 2 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 1182
Iscritto il: 13 nov 2008, 9:08

0
voti

[8] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteMike » 29 giu 2011, 15:37

La Direttiva BT e EMC prevede solamente la marcatura CE del prodotto, il costruttore non è obbligato a rilasciare la dichiarazione CE di conformità che viene firmata e archiviata con il fascicolo tecnico, ma il cliente ha tutto il diritto di averne copia. In ogni caso la certificazione così non vale nulla, la devi pretendere in italiano. Le norme non sono sbagliate.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
45,9k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13177
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[9] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 29 giu 2011, 15:51

In ogni caso la certificazione così non vale nulla, la devi pretendere in italiano. Le norme non sono sbagliate.


Grazie,
il costruttore è rumeno, costava meno..... :roll:
In ogni caso il foglio che ho allegato è l'unico documento fornito, pochi minuti fa è arrivato un ulteriore documento di prova di isolamento per 2500 V. Mi sa che anche questa è una fotocopia.

Vero che il cliente può non pretendere copia della certificazione. Ma ricordo che il quadro NON ha nessuna etichetta, marcatura, o altro né CE né altro.
NON sono stati forniti gli schemi delle morsettiere, né prova di sovra-temperatura, e viste le sezioni da 1,5 per 16A.......

L'elettricista non vuole alimentare il quadro, né collegare le linee elettriche in arrivo, non capendo su quali morsetti attestarle
In più.... da magnetotermici tripolari partono tre cavi che si attestano su tre morsetti per le tre fasi.
Il carico da collegare è tripolare senza neutro, ma è stato aggiunto a fianco dei morsetti, un ulteriore morsetto di neutro staccato direttamente dalla barratura!!! Siamo in luogo MARCI ?%

Mi viene voglia di fare foto e mandarle a nota rivista tecnica
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
349 1 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 14 ott 2009, 9:06

1
voti

[10] Re: Quadro certificato?

Messaggioda Foto Utenteelettroigor » 29 giu 2011, 18:46

certo che siete cattivi... :mrgreen: ..per i puntali che io sappia non vi sono normative specifiche(almeno in Italia) in Francia si (da notizie riportatemi da chi lavora all'estero) quindi i colori variano a seconda della sezione e della marca...Poi il nero è un colore di fase come un altro.....(grigio e marrone)....Basta con il razzismo....I circuiti non segnati (tubetti con i numeri)e lo schema del quadro che su alcuni quadri è d'obbligo all'interno dello stesso...li trovo problemi più gravi.... ?% ..poi l'1,5mmq... tutto ciò che ho letto gli fa portare 10 A,solo nudo in aria e unico elemento ne può portare 21A..nominali...per la temperatura esistono vari cavi controlla le sigle.........scusate la divagazione :oops:..se ho sbagliato qualcosa vi prego di correggermi
P.S. anche la Romania è in Europa...
Spero di averti dato spunti interessanti,almeno utili...

guardando la certificazione che ti hanno mandato.....quindi.....(è un copia incolla :ok: )

Norma CEI EN 60439-1, 3a edizione (CEI 17-13/1) contempla le prescrizioni generali da
applicare a tutti i quadri elettrici di bassa tensione.
La Norma suddivide i quadri in due grandi categorie: quadri (o meglio apparecchiature
assiemate) AS e ANS. In particolare:
1) Apparecchiatura AS: apparecchiatura di protezione e manovra conforme ad un tipo o
ad un sistema costruttivo prestabilito senza scostamenti tali da modificare in modo
determinante le prestazioni rispetto all’apparecchiatura tipo provata secondo quanto
prescritto nella presente Norma.
2) Apparecchiatura ANS: apparecchiatura di protezione e manovra contenente sia
sistemazioni verificate con prove di tipo, sia sistemazioni non verificate con prove di
tipo, purchè queste ultime siano derivate (per esempio attraverso il calcolo) da
sistemazioni verificate che abbiano superato le prove previste.
Pertanto, per apparecchiatura di serie (AS), si intende un quadro elettrico che venga cablato
allo stesso modo del prototipo precedentemente provato secondo tutte le prove di tipo richieste
dalla Norma. E’ possibile che due quadri AS dello stesso modello abbiano particolari diversi a
patto che non vengano modificate quelle parti che potrebbero a loro volta modificare i risultati
delle prove di tipo eseguite sul prototipo.
Avatar utente
Foto Utenteelettroigor
2.015 4 12
Expert free
 
Messaggi: 759
Iscritto il: 21 gen 2011, 23:02

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti