Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Serie di paralleli o paralleli di serie?

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utenteisd88 » 1 ott 2011, 16:52

Salve a tutti, dispondo di 4 batterie quasi uguali, cioe stessa marca , modello e lotto ma dopo 4 anni le loro condiziini sono variate in modo differente le une dalle altre. ora le orrei usare per il mio impianto solare a 24 volt ed essendo 12 volt vorrei sapere se mi conviene metterle in un parallelo composto da due serie di 2 batterie o come sono ora in una serie composta da 2 paralleli? In questo ultimo caso mi è comodo perche posso montare due desolfatatori a 12 volt su ognuno dei due paralleli e posso accoppiare le 2 meno rovinate e le 2 liu rovinate in modo che non circoli corrente a circuito aperto. l altro schema mi porterebbe qualche vantaggio?
Avatar utente
Foto Utenteisd88
918 1 6 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 27 feb 2007, 20:44

0
voti

[2] Re: Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utentealev » 7 ott 2011, 13:00

Posso sbagliare, ma mi risulta che non è buona cosa mettere in parallelo delle batterie, meno che mai quando le loro condizioni di "usura" non sono le stesse.
Avatar utente
Foto Utentealev
4.150 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4207
Iscritto il: 19 lug 2010, 13:38
Località: Altrove

3
voti

[3] Re: Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utenteposta10100 » 7 ott 2011, 13:20

In una centralina per rilevazione incendio ho visto una coppia di batterie (non ricordo se da 6 o 12 V) messe in parallelo diretto senza protezione alcuna. :shock:
Secondo me e` da folli ma era cosi`!

Se dovessi scegliere che tipo di parallelo fare opterei per la serie di due paralleli, se non altro metti in parallelo tensioni piu` basse...

O_/
http://millefori.altervista.org
Tool gratuito per chi sviluppa su millefori.

Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa. (A. Einstein)
Se non c'e` un 555 non e` un buon progetto (IsidoroKZ)

Strumento per formule
Avatar utente
Foto Utenteposta10100
5.215 4 9 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 4835
Iscritto il: 4 nov 2006, 23:09

0
voti

[4] Re: Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utentealev » 7 ott 2011, 13:24

Foto Utenteposta10100, in quel modo non ho correnti più elevate rispetto al parallelo di due serie?
Avatar utente
Foto Utentealev
4.150 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4207
Iscritto il: 19 lug 2010, 13:38
Località: Altrove

1
voti

[5] Re: Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utentelucbie » 7 ott 2011, 14:15

Forse si potrebbe fare il parallelo di serie ed usare qualche diodo, magari Schottky, a più bassa caduta, per "separare i mondi".



Si perde un po' di energia ma si vive tranquilli.
Avatar utente
Foto Utentelucbie
80 1 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 671
Iscritto il: 9 dic 2009, 20:18
Località: Brianza

0
voti

[6] Re: Serie di paralleli o paralleli di serie?

Messaggioda Foto Utenteisd88 » 7 ott 2011, 17:18

grazie mille a tutti delle risposte, vediamo di approfondire con ordine le varie proposte

Per quanto riguarda il mettere in parallelo batterie con caratteristiche diverse so bene i rischi che corro ma a conti fatti sono riuscito a trovare tra le 9 batterie che ho 2 che rispondono con una curva molto simile tale che a carica interrotta lo scambio di corrente tra i paralleli è inferiore a 10 ma nel transitorio di disconnessione del caricabatterie (che dovrebbe essere il momento peggiore). Dico inferiore a 10 ma perche il mio strumento ha una precisione di 0.01 A quindi mi devo accontentare di quel che dice, cioè oscillante tra 0.00 e 0.01 A .

direi che è un ottimo risultato! Con dei diodi schottky ci ho fatto il mio primo impianto solare e funzionavano veramente bene, peccato che mi ciucciassero via 0,5-0.7 volt che con le correnti di 15 ampere medie che ho non sono bruscolini (minimo 7 watt!!!).

Dopo alcuni giorni di test posso affermare che la configurazione da me scelta , cioè la serie di due paralleli come mi ha anche giustamente fatto notare Foto Utenteposta10100 scambierebbe energia a tensione dimezzata quindi a parita di corrente con una potenza che è la metà. A parte questo vantaggio (che è stato quello che mi ha fatto scegliere la configurazione serie di due paralleli) ho notato che la probabilità che una batteria perda un elemento facendo scattare le protezioni (per ora tarate a 25 ampere per batteria per mancanza di fusibili di diversa dimensione ma preasto sarà portata a 16 se necessario o anche a 8) , nel caso avvenga sul parallelo A il fusibile escluderebbe automaticamente la batteria danneggiata permettendo il mantenimento dell'impianto in funzione per un periodo limitato di tempo e sarebbe addirittura in grado di mantenere l'operativita se una batteria dell'altro parallelo B cedesse. Quindi la probabilità che l'impianto sia fuori uso è veramente remota ed il ripristino sarebbe consentito in hot swap senza disconnettere il resto delle batterie. Contrariamente un parallelo di due serie sarebbe piu soggetto a sbilanciamenti per via del fatto che la tensione in uscita è somma delle due delle batterie quindi basta che una sia un po fiacca per escludere l'intero ramo ed inoltre con una batteria esclusa non posso tollerare un altro guasto...

Visto l'uso UPS che se ne fa dell'impianto sarei propenso a tenerle montate in configurazione serie di due paralleli

grazie mille a tutti per l'aiuto!
Avatar utente
Foto Utenteisd88
918 1 6 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 27 feb 2007, 20:44


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 24 ospiti