Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[11] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto UtenteMASSIMO-G » 29 gen 2012, 10:49

normalmente i fusibili gG per il rifasamento vengono scelti a circa 1.7 volte la corrente nominale della batteria
Avatar utente
Foto UtenteMASSIMO-G
10,8k 6 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2406
Iscritto il: 20 set 2004, 7:31
Località: PIACENZA

0
voti

[12] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentemir » 29 gen 2012, 14:26

passo88 ha scritto:Ok ma dove posso trovare il calcolo per i fusibili?

dal pdf che ti ho linkato. ;-)
Tuttavia, la corrente nominale del fusibile di protezione dovrebbe essere scelta in
modo tale che sia pari ad almeno 1,5 volte la corrente nominale del condensatore
Avatar utente
Foto Utentemir
52,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18807
Iscritto il: 19 ago 2004, 20:10

0
voti

[13] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 30 gen 2012, 9:01

ops scusate ma dal cell non avevo cisto che c'erano dei collegamenti
oggi ho provato a sentire da qualche ditta che produce reattanze per la protezione dalle armoniche ma tutti mi sconsigliano di utilizzarne perché ho un rifasatore troppo piccolo :(
mi dicono tutti di chiamare il produttore che sarebbe ducati energia ma quello che me lo ha venduto non lo trovo più :(
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

0
voti

[14] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 31 gen 2012, 18:13

volevo cambiare i condensatori del rifasatore ma il grossista di componenti ettronici della mia zona non me li riesce a reperire per fare 1 kvar potrei utilizzare 3 condensatorini bianchi da 400vac ovviamente (tipo quelli delle plafoniere a neon)da 0.33kvar e collegarli a triangolo? che differenza c'è tra quelli bianche e quelli con l'involucro di metallo?
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

0
voti

[15] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 1 feb 2012, 17:00

mir ha scritto:fusibilidi tipo gG e corrette valutazioni del caso


grazie per i link me li sono letti attentamente e sono moolto interessanti!!
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

0
voti

[16] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 2 feb 2012, 9:19

quindi un gruppo di condensatori da 1 kvar ci vogliono tre condensatori da 1.7 A ognuno
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

0
voti

[17] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto UtenteWIRING » 2 feb 2012, 11:45

passo88 ha scritto:devo ancora capire per bene come funziona il mio rifasatore, premetto che non sono un esperto ma mi piace l'elettronica in generale, comunque, il mio rifasatore automatico della mia azienda è un trifase, ha un TA su L2 e quando su L2 misura un cosfi minore di 0,90 scatta un interruttore che collega una batteria di condensatori. ma quello che mi chiedo è se su L2 il valore è 0,91 mentre sulle altre è 0,80 lui non attiva nessuna batteri perché?


Ma scusa, dici che non sei esperto e vuoi sostituire i condensatori [-X

e per di più metteresti le mani nell'impianto dell'azienda dove lavori [-X [-X [-X
Avatar utente
Foto UtenteWIRING
15 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 93
Iscritto il: 2 nov 2010, 15:06

0
voti

[18] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utenteconsole6 » 2 feb 2012, 12:21

candy ha scritto:...
In ogni caso andrebbe verificato anche a quanta energia reattiva corrisponde il fattore di potenza di 0,8 che rilevi, potrebbe essere insignificante... L'importante è la quantità di energia reattiva che si compensa che deve essere sufficiente.

Quindi non ha tanto senso andare a misurare fase per fase lo sfasamento?
Emanuele
Avatar utente
Foto Utenteconsole6
1.461 1 10 12
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 580
Iscritto il: 15 nov 2011, 12:08

0
voti

[19] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 2 feb 2012, 15:28

WIRING ha scritto:
passo88 ha scritto:devo ancora capire per bene come funziona il mio rifasatore, premetto che non sono un esperto ma mi piace l'elettronica in generale, comunque, il mio rifasatore automatico della mia azienda è un trifase, ha un TA su L2 e quando su L2 misura un cosfi minore di 0,90 scatta un interruttore che collega una batteria di condensatori. ma quello che mi chiedo è se su L2 il valore è 0,91 mentre sulle altre è 0,80 lui non attiva nessuna batteri perché?


Ma scusa, dici che non sei esperto e vuoi sostituire i condensatori [-X

e per di più metteresti le mani nell'impianto dell'azienda dove lavori [-X [-X [-X



be l'azienda è mia per qui grossi problemi non li ho, poi essendo un'azienda agricola se tengo la corrente staccata per qulache ora non fa nulla :D

la sostittuzione dei condensatori alla fine non è molto complesso poi ovviamente reimposto tutti i vari parametri nella centralina di controllo...

seguendo le varie giude sia sul forum sia in internet è molto semplice ma ci sono alcune cose che su internet non si scoprono e non riesco trovare nessuno nella mia zona competente

quindi pian piano imparo sempre di piu grazie a voi per sistemare e poi mi appassionano queste cose :ok:
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

0
voti

[20] Re: spiegatemi come funziona il mio rifasatore

Messaggioda Foto Utentepasso88 » 2 feb 2012, 15:31

console6 ha scritto:
candy ha scritto:...
In ogni caso andrebbe verificato anche a quanta energia reattiva corrisponde il fattore di potenza di 0,8 che rilevi, potrebbe essere insignificante... L'importante è la quantità di energia reattiva che si compensa che deve essere sufficiente.

Quindi non ha tanto senso andare a misurare fase per fase lo sfasamento?


da quello che ho capito il cosfi è un parametro generale mentre per sistemarlo bisogna andare fase per fase a misurare l'energia reattiva....
Avatar utente
Foto Utentepasso88
13 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 171
Iscritto il: 3 ago 2011, 22:48

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti