Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Let's go... crowd design!

Progettazione collaborativa: dall'idea alla formazione del gruppo di lavoro per la realizzazione di un prodotto finito.

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto Utentebrabus, Foto UtenteDarwinNE, Foto Utentedavidde

5
voti

[1] Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 16 set 2013, 19:36

Carissimi,

Mi è venuta un'idea: il crowd design appunto. :mrgreen:

Stavo pensando di disegnare un generatore di funzioni attorno al DDS che ho comprato su ebay, quando mi son detto: ehi... che gusto c'è a progettare e realizzare tutto da solo? Ormai sei un progettista, ste schedine le disegni in due minuti... Perché allora non fondere le mie idee con quelle di altri appassionati?

In fin dei conti, se uniamo le forze, possiamo proporre spcifiche migliori di quelle che ho proposto io, qualcuno può scrivere di sicuro un firmware migliore del mio (ci vuol poco :mrgreen: ), e così via per tutti gli aspetti del circuito!

Così mi son detto: "Se inaugurassimo questo modo di progettare, potrebbe nascere una collana di kit/prodotti a marchio EY!".
Ecco dunque l'idea del crowd design.

Ho pensato a un paio di regole, giusto per dare struttura alla cosa:

1) Chiunque può proporre il proprio progetto da sviluppare in crowd: se l'idea piace e si porta avanti OK, altrimenti fallisce... forse il progetto non era la genialata che ci aspettavamo, o forse non è stato promosso/presentato adeguatamente dall'ideatore.

2) Chi propone il progetto assume la carica di project leader: è compito suo moderare le proposte e prendere le decisioni, nonché dichiarare la conclusione del progetto (e magari realizzarne un prodotto EY).

3) I project leader possono godere di buona o cattiva reputazione: se il progetto puzza di lucro/inganno, o viene condotto senza logica, naufragherà da solo. Il PL che l'ha proposto ci penserà due volte prima di rifarsi vivo... Possiamo pensare a un sistema a punteggi, anche se la reputation mi sembra già adeguata.

4) OSHW, OSSW ovviamente... e preferibilmente attorno al PIC18 impiegato nel PIERIN! :mrgreen:

Concluso il progetto, chi vuole può acquistare kit e componenti (oppure il prodotto finito, dipende dal progetto) da EY, oppure realizzare il progetto a casa propria, nel rispetto della filosofia OSHW.

Per fare un esempio concreto, io avevo pensato di proporre la DDS come nuovo progetto da crowd: progettiamo un generatore da banco. Decidiamo insieme il target di banda, interfaccia (display o no?), prezzo (importantissimo!), etc., dopodiché si comincia.
Alla fine, quando l'hardware prende forma, ho pensato di inviare 4-5 "golden sample" ai giovani firmwaristi rampanti che vogliono dire la propria. Eleggeremo il firmware migliore, che sarà flashato "di serie"! Possiamo anche pensare a qualche premio da mettere in palio...

Per allestire questa cosa serve una infrastruttura logistica e fiscale. Idee?
Foto Utentewebmaster, Foto Utenteadmin, che ne pensate?
Foto UtenteTardoFreak, secondo te mi mettono in galera? :mrgreen:

Mi farebbe molto piacere sapere cosa ne pensate tutti quanti; prima di buttarmi di testa voglio vedere se l'acqua è fonda a sufficienza... :mrgreen:
Oh ragazzi, proponete idee, modifiche alle regole, miglioramenti: siamo in crowd proprio per questo! :D

Ciao!
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
15,0k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 26 gen 2009, 14:16

1
voti

[2] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utenteadmin » 16 set 2013, 20:38

brabus ha scritto:Per allestire questa cosa serve una infrastruttura logistica e fiscale. Idee? Foto Utentewebmaster, Foto Utenteadmin, che ne pensate?

Qui stiamo andando sul molto difficile per me. Io non so proprio dirti se si possa portare avanti l'idea di prodotti di marchio EY: la vedo in realtà molto complicata (ma non devo fare testo). Non so se esperienze simili siano state fatte, e quale ne sia stato il risultato. Può essere però l'occasione per identificare un gruppo interessato al progetto. EY mette a disposizione il suo spazio ed i suoi strumenti per la collaborazione, indipendentemente dal fatto che il prodotto finale abbia o meno il marchio EY cosa che, direi, richiede che EY diventi qualcosa di diverso da quel che attualmente è, o perlomeno che nasca una nuova struttura dedicata a questa iniziativa.
Hai ad ogni modo lanciato una nuova idea per aumentare la dinamica in EY ed io ti ringrazio per questo: la discussione è aperta :ok:
Avatar utente
Foto Utenteadmin
159,8k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 10340
Iscritto il: 6 ago 2004, 12:14

1
voti

[3] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 16 set 2013, 21:31

Mi sembra un' ottima idea.
Devo però prendermi del tempo per valutare alcune cose. Per farla breve mi sono cadute in testa un paio di tegole che fanno male, molto male. :cry:

Mi riprometto di essere più preciso più avanti.
Ci sentiamo fa un paio di settimane. :?
Nel data sheet si trova tutto. Anche gli errori.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
PIERIN-PIC18
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
70,8k 8 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 15449
Iscritto il: 16 dic 2009, 10:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

1
voti

[4] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentewebmaster » 17 set 2013, 8:23

Come tutte le tue idee anche questa mi sembra molto bella, Foto Utentebrabus!
Tuttavia non so aiutarvi (non serve neanche che ve lo dica) sulle conseguenze legali o fiscali.
Certo è che ci sarebbe comunque del lavoro da fare per implementare poi la cosa nel sito, ma di questo si potrebbe parlare poi.

Foto Utentebrabus, hai provato a cercare in rete se esiste già un sito simile?
Nicolò
Avatar utente
Foto Utentewebmaster
9.896 4 11 13
Manager
Manager
 
Messaggi: 608
Iscritto il: 14 ago 2004, 21:14

0
voti

[5] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 17 set 2013, 13:39

Grazie cari per le vostre risposte.

- Admin, confermo quanto dici: si tratta di un'iniziativa di ampio respiro, che potrebbe configurarsi tout court come un progetto nuovo di sana pianta. Le sole cose in comune con l'attuale forum sono la disponibilità dello spazio di discussione e... le menti; sarebbe tuttavia bello mantenere l'unità e il "brand" comune, EY appunto.

- Stefano, se serve aiuto, sine qua non: siamo qua noi! Non voglio entrare in faccende non mie, ma ti auguro di risolvere il tutto al più presto.

- Nicolò, ti ringrazio di cuore per l'appoggio. Ho cercato in rete ma davvero non trovo nulla di lontanamente simile. Forse solo in concetto di "progettazione collaborativa" (al posto dell'anglosassone crowd design), ma nulla più. Secondo me si tratta di un concetto realizzabile solo in una comunità avente "massa critica" sufficiente, ed EY ce l'ha, ne sono sicuro! :ok:


Allora facciamo così: propongo di iniziare con qualcosa di piccolo e gestibile (es. generatore DDS, come anticipato), vedere come evolve, e in futuro discutere eventuali "ampliamenti" qualora il progetto lo richieda.

Vi ringrazio per i "tre si" :D , prima di avventurarmi in questa nuova iniziativa volevo battere un colpo, anche perché non sono a casa mia.
Al tempo stesso, con lo sguardo rivolto al lontano futuro, volevo lanciare il sasso nello stagno e osservare insieme eventuali complicazioni/impossibilità di qualsiasi genere.

Ci aggiorniamo sicuramente in futuro, magari con le gambe sotto a un bel tavolo imbandito, ok? ;-) :mrgreen:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
15,0k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 26 gen 2009, 14:16

0
voti

[6] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 17 set 2013, 14:09

L'idea è molto carina. Un problema potrebbe essere fiscale, perché se si vendono dei kit c'è da occuparsi di un minimo di infrastruttura, avere una partita IVA e pagare le tasse.
Però nessuno impedisce in un primo tempo di lavorare in maniera collaborativa sull'hardware così come lo si fa con il software, scambiandosi i file di progetto, etc.
Di sicuro ci vuole un sistema software adatto (controllo di versione, etc...).
Ho visto qualche progetto open hardware, sistemi di controllo di versione (Git) sono usati anche per i file KiCAD:

http://microfluidics.utoronto.ca/dropbot/index.html

Riguardo alle regole del gioco, mi paiono ragionevoli, ma dall'esperienza che ho nell'animare un progetto open source, mi sono accorto che molti arrivano con buona volontà dicendo "Ho un'idea splendida per il nostro progetto! Adesso mettiti al lavoro, perché purtroppo io non so programmare. Ma l'idea è ottima, giurin giuretta!"
Dopo un po', ci vuole pazienza per non rispondere in maniera alquanto brusca...
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
23,3k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3258
Iscritto il: 18 apr 2010, 8:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[7] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 17 set 2013, 14:30

Ottimo!

Per quanto riguarda partite I.V.A. etc., se la cosa va in porto al punto da richiederne l'apertura... direi che è già un successo! :mrgreen: Non ho alcun problema a dare la mia totale disponibilità. :ok:

Quando si inizia a parlare di soldi ed offrire servizi chiedendo denaro agli utenti, il discorso è sempre delicato. Direi di rimandare la discussione al momento in cui sarà necessario; se ci arriviamo è già un piccolo successo! :ok:

molti arrivano con buona volontà dicendo "Ho un'idea splendida per il nostro progetto! Adesso mettiti al lavoro, perché purtroppo io non so programmare. Ma l'idea è ottima, giurin giuretta!"
Dopo un po', ci vuole pazienza per non rispondere in maniera alquanto brusca...


Proprio questo è il punto: se il "leader" propone bene il progetto, lo guida e ci mette del suo, il lavoro è genuino e la conclusione felice.
Se invece qualcuno vuole aprire un progetto "per far fare il lavoro a qualcun altro"... beh... :roll: :mrgreen:

In questo modo la genuinità e l'onestà del leader fungono da filtro naturale e catalizzatore per la buona riuscita dell'impresa. Il leader deve essere colui che per primo investe energie nel progetto, prendendo il meglio dalle idee dei partecipanti.
Per chi invece partecipa attivamente, non c'è alcuna differenza rispetto a un normale intervento di forum. Se un progetto appassiona e crea seguaci... beh, abbiamo un team! :ok:

Potrebbe essere una buona palestra per imparare a stimare le dimensioni di un progetto, ed affinare le proprie capacità di team leading. :ok:

Per quanto riguarda la DDS, all'inizio penso che gestirò personalmente il versioning e la documentazione di progetto, mantenendo il thread solo come luogo di discussione. A mano a mano che il sistema prende forma, provvederò ad aggiornare il thread con qualche pdf e qualche immagine al massimo.
Certo, il passo successivo potrebbe essere la gestione condivisa (vedi GitHub per il software), con storage e tool a disposizione di tutti.

Che ne pensate di Eagle come tool di sviluppo HW? Meglio KiCad?

EDIT: Vedo solo ora, grazie al messaggio di Davide, che si possono gestire in Git anche i file di KiCad... Ottimo! :ok:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
15,0k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 26 gen 2009, 14:16

1
voti

[8] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto UtenteDarwinNE » 17 set 2013, 14:37

brabus ha scritto:Per quanto riguarda la DDS, all'inizio penso che gestirò personalmente il versioning e la documentazione di progetto, mantenendo il thread solo come luogo di discussione. A mano a mano che il sistema prende forma, provvederò ad aggiornare il thread con qualche pdf e qualche immagine al massimo.


Uh, consiglio spassionato: i sistemi di controllo di versione sono quelle cose molto geek che uno non sa di aver bisogno fino a che non scopre che sono indispensabili :D
Follow FidoCadJ development on Twitter: https://twitter.com/davbucci
Avatar utente
Foto UtenteDarwinNE
23,3k 5 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3258
Iscritto il: 18 apr 2010, 8:32
Località: Grenoble - France

0
voti

[9] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentec1b8 » 17 set 2013, 15:14

brabus ha scritto:Che ne pensate di Eagle come tool di sviluppo HW? Meglio KiCad?

Opinione personale che trova il tempo che trova... preferisco di gran lunga KiCad.
Ho provato una volta Eagle e non mi ha convinto per nulla...
Ma è solo una personale opinione.
Fabio
Avatar utente
Foto Utentec1b8
3.590 3 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1797
Iscritto il: 15 gen 2009, 14:23

1
voti

[10] Re: Let's go... crowd design!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 17 set 2013, 15:15

Ah guarda Foto UtenteDarwinNE, ne son ben certo. :ok:

Nel mio vecchio lavoro ho dovuto gestire un progetto HW tramite SVN... quando sono arrivato a quasi 230 versioni consecutive dello stesso master ho capito davvero l'utilità di tale strumento! :mrgreen:

Vediamo dai, tutto dipende dalle dimensioni che assumerà questa iniziativa; prevedo per il DDS qualcosa di davvero piccolino, un progetto da gestire senza bisogno di tool particolari.
Oh, mi ripeto: se ci sarà bisogno di un sistema di versioning sarà già un successo! :mrgreen:

Foto Utentec1b8, concordo su Eagle... ne parlano tutti un gran bene, ma non sono mai riuscito a digerirlo! Ho trovato invece grazioso DipTrace... parliamone :D .
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
15,0k 3 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2053
Iscritto il: 26 gen 2009, 14:16

Prossimo

Torna a Crowd Design

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti