Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 7 ott 2013, 17:22

Buona sera,
come da titolo, chiedo gentilmente se qualcuno può spiegarmi il funzionamento del circuito Tracking Preregulator presente alla pagina 20 di questo datasheet: http://www.ee.buffalo.edu/courses/elab/LM117.pdf Sto progettando un alimentatore variabile con lm317, regolabile in tensione, e da quello che ho capito il Tracking Preregulator fa in modo che ci sia, sul secondo lm317, una differenza di tensione fra ingresso e uscita costante, per non farlo scaldare troppo a tensioni basse. Il range di tensioni che vorrei ottenere sarebbe da 1.2V a 25V, senza un eccessivo assorbimento di corrente perché non devo alimentare carichi eccessivi, ma mi serve come semplice strumento per i test. Grazie per l'eventuale risposta.
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 15:06
Località: Brescia, Italia

0
voti

[2] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 8 ott 2013, 0:19

GabrieleBe ha scritto:(..)chiedo gentilmente se qualcuno può spiegarmi il funzionamento del circuito Tracking Preregulator(..)

Bella domanda.

Per capirlo penso conviene prendere lo schema:



E siccome è noto il comportamento del secondo LM317 (il # 2), bisogna cercare di capire come si comporta il primo LM317, provando a ragionare su questo schema, così:



Si vede che lo schema è il classico del regolatore di tensione, e lo stesso regolatore (#1) usa come tensione di riferimento V_\text{OutLM317(2)}..

Ma ora è tardi per ulteriori ragionamenti. :(

Ciao.
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 6 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 10004
Iscritto il: 30 ago 2010, 3:59

4
voti

[3] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 8 ott 2013, 8:06

simo85 ha scritto: e lo stesso regolatore (#1) usa come tensione di riferimento V_\text{OutLM317(2)}..


Giusto, proprio così. Ma l'LM317 non sa a che potenziale è attaccato: il suo scopo nella vita è quello di mantenere tra il terminale di uscita e adj una differenza di potenziale pari a circa 1,25 V, il suo riferimento interno V_\text{ref}.

Quindi (abbreviando un po' la simbologia ;-) )

V_\text{o1} = V_\text{o2}+V_\text{ref}\left(1+\frac{R_2}{R_1}\right)
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,1k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7020
Iscritto il: 13 apr 2010, 15:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[4] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto Utentesimo85 » 8 ott 2013, 8:09

¡ Gracias !

O_/
Avatar utente
Foto Utentesimo85
30,8k 6 12 13
Disattivato su sua richiesta
 
Messaggi: 10004
Iscritto il: 30 ago 2010, 3:59

2
voti

[5] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 8 ott 2013, 17:15

Come circuito non mi entusiasma molto, sposta la dissipazione quasi completamente sul primo regolatore, a meno che la tensione di ingresso non sia proprio pari a quella di uscita piu 6V.

Sarebbe interessante fare un circuito per ingresso a tensione elevata che distribuisa piu` o meno ugualmente le cadute di tensione sui due regolatori.

Ma scopo di questo messaggio e` un altro: guardate i valori di R1 e di R3: perche' proprio quelli?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
97,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17594
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[6] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 8 ott 2013, 17:35

:-) Perché sono un terzo e un sesto di R2 ? O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
11,8k 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 8385
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

0
voti

[7] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 8 ott 2013, 21:45

DirtyDeeds ha scritto:V_\text{o1} = V_\text{o2}+V_\text{ref}\left(1+\frac{R_2}{R_1}\right)

Grazie per la spiegazione, ora mi è chiaro il funzionamento.

Per Foto UtenteIsidoroKZ, se hai uno schema alternativo da proporre, sarei molto felice di vederlo. Il mio scopo, come già detto, è quello di ripartire (scusate il termine poco tecnico) la dissipazione fra i due regolatori, in modo che non diventino delle stufe a valori di tensione bassi; quindi non sono vincolato a quel circuito, ma è l'unico che, per il momento, ho trovato.

Per quanto riguarda le resistenza citate, credo che servano a imporre una corrente che renda trascurabile quella in uscita dal pin adj, dell'ordine dei micro ampere, quindi per semplificare le formule.


O_/
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 15:06
Località: Brescia, Italia

0
voti

[8] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 8 ott 2013, 22:02

GabrieleBe ha scritto:Per quanto riguarda le resistenza citate, credo che servano a imporre una corrente che renda trascurabile quella in uscita dal pin adj, dell'ordine dei micro ampere, quindi per semplificare le formule.


No, non è per quello, è una cosa legata a questo discorso.
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,1k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7020
Iscritto il: 13 apr 2010, 15:13
Località: Somewhere in nowhere

0
voti

[9] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteGabrieleBe » 8 ott 2013, 22:06

No, non è per quello, è una cosa legata a questo discorso.


Capito, grazie del chiarimento!
Avatar utente
Foto UtenteGabrieleBe
55 1 4
 
Messaggi: 37
Iscritto il: 12 giu 2013, 15:06
Località: Brescia, Italia

1
voti

[10] Re: funzionamento circuito Tracking Preregulator con lm317

Messaggioda Foto UtenteDirtyDeeds » 8 ott 2013, 22:07

GabrieleBe ha scritto:Capito, grazie del chiarimento!


Quindi come mai hanno proprio quei valori? ;-)
It's a sin to write sin instead of \sin (Anonimo).
...'cos you know that cos ain't \cos, right?
You won't get a sexy tan if you write tan in lieu of \tan.
Take a log for a fireplace, but don't take log for \logarithm.
Avatar utente
Foto UtenteDirtyDeeds
55,1k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7020
Iscritto il: 13 apr 2010, 15:13
Località: Somewhere in nowhere

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti