Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Domande su circuito buffer

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utentediaretto » 19 mag 2016, 20:07

Buonasera a tutti, volevo chiedere un aiuto su alcuni punti che non mi sono chiari nel circuito allegato:

1)A cosa serve, e che valore dovrebbe avere (non è segnato) l'elettrolitico C9?

2)A cosa serve C10 posto tra Base ed Emettitore del BJT?

3)Entrambe le resistenze R21 ed R25 devono essere poste al potenziale VA (4,5V) giusto? Non mi è molto chiara questa configurazione, in quanto tutti gli schemi nei quali fanno vedere una "finta" alimentazione duale ad un opamp hanno sempre la seconda resistenza connessa a GND.

4)In che modo la resistenza R23 ed il potenziometro di uscita fanno cambiare l'impedenza di uscita del buffer?

Grazie! :D
Allegati
buffer2.png
Avatar utente
Foto Utentediaretto
26 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 27 apr 2016, 19:09

1
voti

[2] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utenteibra » 19 mag 2016, 20:15

e soprattutto... a che serve quel circuito? :mrgreen:

Scherzi a parte, l'hai montato? provato? ti ha soddisfatto? l'hai disegnato tu o chi? che caratteristiche e prestazioni dovrebbe avere? Spiegaci un po'.
Avatar utente
Foto Utenteibra
1.286 3 4 6
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 14 lug 2015, 23:45

0
voti

[3] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utentediaretto » 19 mag 2016, 20:42

Chiedo perdono! Credevo si intuisse :mrgreen:

Il circuito è un buffer audio, generalmente per basso/chitarra. Non l'ho disegnato io, l'ho trovato online e mi è sembrato molto buono.

Per curiosità didattica (faccio Ing. Elettronica) sarei curioso di trovare risposta a quelle domande, in quanto cercando online non ho trovato risposte che mi soddisfacessero!

Oltretutto ho provato a realizzarlo ed effettuando una prova su basso si sente la differenza se usato con un pedale fuzz davvero molto rumoroso, ma con altri pedali non sembra cambiare tanto, quindi vorrei fare anche un po' di troubleshooting del circuito, ma prima devo capire meglio questi aspetti.

P.S: nell'ignoranza l'elettrolitico C9 l'ho messo da 1uF
Avatar utente
Foto Utentediaretto
26 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 27 apr 2016, 19:09

-1
voti

[4] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utenteibra » 19 mag 2016, 21:14

sarei curioso di trovare risposta a quelle domande

Lo spero per te O_/
Avatar utente
Foto Utenteibra
1.286 3 4 6
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 2206
Iscritto il: 14 lug 2015, 23:45

5
voti

[5] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 19 mag 2016, 22:30

posso dirti che C9 ha un'azione di bootstrap, serve ad aumentare l'impedenza di ingresso.

Q1 è un'inseguitore, perciò ha guadagno unitario e C9 riporta indietro il segnale di uscita e così R16 si ritrova lo stesso segnale su entrambi i piedini, quindi attraverso R16 non scorre corrente di segnale e per questo in ingresso l'impedenza e alta, in teoria infinita, in pratica il guadagno dell'inseguitore è un po' inferiore all'unità, quindi in R16 scorre un po' di corrente e l'impedenza vista in ingresso non è infinita ma è comunque molto più alta di R16.

I due collegamenti a VA non mi pare abbiano senso, sarà un errore.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
27,5k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5368
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

0
voti

[6] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utentediaretto » 19 mag 2016, 23:15

Grazie per la spiegazione, quindi secondo te che valore dovrei usare per l'elettrolitico C9? Io ho messo 1uF ma non so se va bene.

C10 invece sai mica a cosa potrebbe servire? Ho sentito parlare di condensatori tra collettore e base ma tra base ed emettitore mai!

Per il VA dovrei mettere a ground la resistenza in basso quindi?
Avatar utente
Foto Utentediaretto
26 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 27 apr 2016, 19:09

6
voti

[7] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 20 mag 2016, 10:47

C9 vede come carico il parallelo tra R17 e R18 e con un valore di 1uF il taglio è intorno a 2Hz, vuol dire che da 2Hz in avanti l'effetto del bootstrap è totale, quindi l'impedenza di ingresso è massima, sotto 2Hz invece l'impedenza scende di 6dB/ottava, ma se l'impedenza della sorgente è bassa allora mi pare che C9 non abbia alcun effetto.

C10 ha un effetto passa-basso, C15 passa-basso ma non vedo il valore... anzi direi che C15 sia del tutto inutile, puoi toglierlo e puoi cortocircuitare R26 e puoi togliere tranquillamente anche R27 e C14, che con quei valori non hanno alcun effetto.... ho l'impressione che sia un circuito improvvisato con componenti disposti un po' a caso e con valori trovati empiricamente.

R21 va senz'altro collegata a metà tensione di alimentazione per polarizzare correttamente l'ingresso non invertente di IC2b.

R25 invece puoi collegarla a metà tensione oppure puoi non collegarla...anzi puoi anche toglierla perché non serve.

Anche R22 è del tutto inutile, puoi cortocircuitarla.

Per me avrebbe più senso se C10 fosse di piccolo valore, intorno a 100pF, che servirebbero a limitare la banda in alta frequenza, però mi pare che l'intero circuito, che ha guadagno unitario, non serve a nulla, a rimpiazzarlo basterebbe un buffer fatto con un solo operazionale.

Se Foto UtenteIsidoroKZ si trova a passare di qua può senz'altro dirti qualcosa in più.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
27,5k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5368
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

5
voti

[8] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 20 mag 2016, 11:59

diaretto ha scritto:..In che modo la resistenza R23 ed il potenziometro di uscita fanno cambiare l'impedenza di uscita del buffer?

R23 non partecipa, serve solo a polarizzare in continua l'uscita a 0V.

Il potenziometro collegato in quel modo si trova di fatto in serie all'uscita e determina completamente l'impedenza di uscita, visto che quella dell'operazionale è praticamente pari a zero.

Potenziometri collegati in quel modo ne ho visti spesso ma solo nei circuiti per strumenti musicali... non chiedermi a cosa possa servire un comando per variare l'impedenza di uscita che non lo so... ho l'impressione che sia una scemenza da "audiomusicofili".

Ecco come diventerebbe il circuito una volta eliminate le cose inutili.

Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
27,5k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5368
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

0
voti

[9] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utentediaretto » 20 mag 2016, 14:09

Ok allora intanto grazie mille per le spiegazioni, tutto molto chiaro.

Il circuito come ho detto è un buffer per basso/chitarra da porre come primo pedale prima di tutta la catena di effetti degli altri pedali, e serve appunto per adattare le impedenze fra chitarra e catena effetti, facendo vedere alla chitarra un'impedenza molto alta (che simula appunto l'impedenza di ingresso di un amplificatore diretto), mentre fa vedere a tutti i pedali un'impedenza molto bassa, utile per pilotarli senza perdite di frequenza o ampiezza.

Il circuito ha un'utilità effettiva, in quanto si trovano molti buffer commerciali, ed il loro effetto è noto e sicuramente non una scemenza audiofila :mrgreen: Mi trovo comunque d'accordo sul fatto che tantissime sottigliezze del campo Hi-fi poi ritrovino evidenza pratica pari a zero!

Lo schema comunque l'ho trovato sul sito di un fabbricante (americano) di pedali artigianali, quindi mi parrebbe valido. Questo è ciò che dice: "I’ve selected a hybrid input buffer that uses a bootstrapped transistor for low noise and RFI rejection, coupled to a op-amp that provides a little filtering and plenty of drive power".

Per C9 se serve ad aumentare l'impedenza di entrata allora mi pare corretto il taglio a 2Hz, potrebbe essere anche qualcosa in più giusto? La banda audio è circa 0-20KHz quindi prima interviene l'effetto del bootstrap e meglio è, corretto?

Tutto il gruppo C15-R26-R27-C14 dovrebbe essere un passa banda, con C15-R26 passa basso tarato sui 20KHz (ho fatto i conti per ricavare C15), mentre il passa alto è circa sui 15Hz, mi pare perfetto quindi no? Dovrebbe servire a non far autoscillare l'operazionale mi hanno detto.

Per l'entrata dell'operazionale non saprei, quindi dovrei togliere R22 ed R25? Non capisco allora il senso di metterle.

Il potenziometro dovrebbe servire appunto per aumentare l'impedenza di uscita in caso ce ne fosse bisogno, non tutti i pedali vogliono essere caricati con la stessa impedenza, e la manopola può essere utile per adattarsi ai vari casi.
Avatar utente
Foto Utentediaretto
26 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 141
Iscritto il: 27 apr 2016, 19:09

1
voti

[10] Re: Domande su circuito buffer

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 20 mag 2016, 16:12

:-) Mi permetto di intervenire da chitarrista ignorante di elettronica; qualsiasi chitarra (o basso) con pickup passivi esce ad "alta impedenza", "adattamento di impedenza" è un concetto che non c'entra nulla con tali circuiti, qualsiasi pedale ben fatto ha alta impedenza di ingresso e bassa impedenza di uscita, il taglio a 2 Hz che hai messo lo trovo piuttosto inutile in quanto la banda audio parte da circa 20 Hz e inoltre chitarre e bassi elettrici tendono a produrre una quantità di frequenze infrasoniche che è meglio tagliare piuttosto che lasciar passare (anche se poi ci pensa il passa alto che si trova all'ingresso di qualsiasi pedale o amplificatore), la RFI rejection servirebbe ad evitare di sentire la radio nell'amplificatore rivelata dalle non linearità presenti nel circuito (principale difetto che mi fece accantonare il mio famigerato distorsore valvolare che provai a costruire in gioventù... a volume della chitarra azzerato si sentiva RTL :mrgreen:), occorrerebbe indagare sul significato di "VA" indicato su quei due terminali in quanto non è certo la sigla di tensione di alimentazione in inglese... tensione di alimentazione che è invece chiaramente indicata in 9 V sugli altri terminali; infine evocherei il buon Foto UtentePiercarlo per un parere tecnico e tenderei a quotare Foto UtenteBrunoValente sul fatto che per fare un buon buffer basta un opamp. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
12,4k 3 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 8682
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti