Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Risposta (in continua?) circuito

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds

4
voti

[1] Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto UtenteGost91 » 20 mag 2016, 19:14

Salve a tutti. In questo momento ho la necessità di identificare, o al limite avere anche solo una stima ragionevole, le correnti, tensioni e potenze su ogni componente (al fine di determinarne gli stress a cui sono sottoposti) del seguente circuito alimentato con la tensione di rete.


(il rettangolo rosso in basso a destra non rappresenta niente, l'ho messo per far rientrare tutto il circuito "nel foglio").

Mi chiedevo se qualcuno può cortesemente darmi una mano perché io non so neanche da dove rifarmi.

Il circuito non l'ho pensato io, ma un mio collega sedicente esperto di elettronica (mi sono limitato a digitalizzare e riordinare i suoi scarabbocchi).
Ho provato a chiedere spiegazioni (e le ho anche per iscritto) riguardo i valori da lui trovati, ma queste (ed anche i valori da lui forniti) mi lasciano a dir poco perplesso (anche a causa della mia ignoranza in materia).

Non escludo che lo schema presenti bestialità o oscenità di qualsiasi tipo.
In GOST we TRUST
Avatar utente
Foto UtenteGost91
1.670 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 12 nov 2012, 7:53

0
voti

[2] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 20 mag 2016, 19:21

Perdona la curiosità, cosa dovrebbe essere tutto il sistema?
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
6.225 3 4 6
Master
Master
 
Messaggi: 3855
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[3] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto UtenteGost91 » 20 mag 2016, 19:34

Un po' me ne vergogno a dirlo... :oops:
Lascio parlare le immagini

In GOST we TRUST
Avatar utente
Foto UtenteGost91
1.670 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 12 nov 2012, 7:53

0
voti

[4] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 20 mag 2016, 19:38

Gost91 ha scritto:Un po' me ne vergogno a dirlo...

E perché dovresti?
E' sempre un progetto interessante, un po come far suonare una Tesla Coil!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
6.225 3 4 6
Master
Master
 
Messaggi: 3855
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[5] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utentealev » 20 mag 2016, 20:50

Gost91 ha scritto:ho la necessità di identificare, o al limite avere anche solo una stima ragionevole, le correnti, tensioni e potenze su ogni componente

Non vedo valori assegnati ai componenti passivi

EDIT: non vedo nemmeno valori ai secondari dei trasformatori

Io sono una pippa in elettronica ma penso sia davvero dura anche per i guru stimare correnti e tensioni ;-)

PS: Bel disegno, però :ok:
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4207
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

0
voti

[6] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto UtenteGost91 » 20 mag 2016, 21:35

Foto Utenteabusivo ha scritto:E perché dovresti?


Ammetto che la sua spettacolarità (nel vero senso della parola, cioè lo spettacolo che fornisce) è notevole, però, secondo me, è un dispositivo abbastanza fine a se stesso*. Non vorrei mancare di rispetto a nessuno, ma personalmente lo vedo più come un balocco piuttosto che un circuito dai risvolti pratici di interesse (come che ne so, un parimenti complesso sistema di acquisizione dati, sistema di termoregolazione o quant'altro).

Tanto per spiegarmi, secondo me una bobina di Tesla (che ha tutte le carte in regola per essere motivo di studio) sta ad un plasma speaker come una automobile sta ad una formula uno "canterina". Lascio di nuovo parlare le immagini






*Sto scrivendo un report di affidabilità per il precedente plasma speaker (è per questo che necessito degli stress sui componenti). Non mi è stato proprio immediato trovare un motivo "serio" (da scrivere nelle note iniziali del report) che dia ragione di esistere ai plasma speakers.


Foto Utentealev ha scritto:Non vedo valori assegnati ai componenti passivi

EDIT: non vedo nemmeno valori ai secondari dei trasformatori


Perché penso che non ci sia nessuno che abbia la voglia di caricarsi un tale lavoro sulle spalle. Più che della analisi "pronta e impacchettata" sono in cerca di buone idee su come arrivare a stimare gli stress dei componenti (o su come simulare aggratis il circuito).

Ad ogni modo, per completezza riporto anche la versione con i dimensionamenti


Se poi a qualcuno può interessare, posso allegare la bozza del report, dove si possono trovare altre informazioni riguardo il problema che sto affrontando.
In GOST we TRUST
Avatar utente
Foto UtenteGost91
1.670 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 12 nov 2012, 7:53

0
voti

[7] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utentealev » 21 mag 2016, 8:31

Gost91 ha scritto:
Foto Utentealev ha scritto:Non vedo valori assegnati ai componenti passivi

EDIT: non vedo nemmeno valori ai secondari dei trasformatori


Perché penso che non ci sia nessuno che abbia la voglia di caricarsi un tale lavoro sulle spalle. Più che della analisi "pronta e impacchettata" sono in cerca di buone idee su come arrivare a stimare gli stress dei componenti (o su come simulare aggratis il circuito)

Ok, ma rimane la curiosità di sapere come avrebbero fatto :roll: ;-)
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4207
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

0
voti

[8] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto UtenteGost91 » 23 mag 2016, 15:02

Foto Utentealev ha scritto:Ok, ma rimane la curiosità di sapere come avrebbero fatto :roll: ;-)


Eh, sì! Prescindendo dal fatto che in questo momento sono costretto ad analizzare tale circuito, per me il problema è molto interessante perché non mi sono mai cimentato nell'analisi di veri circuiti elettronici (anche se in questo caso si tratta più di un circuito di potenza che di elaborazione).

La mia ignoranza in tale campo è pressoché totale!


Cerco di entrare più nel merito della questione. Dunque, i dati (passati dal collega) che ho attualmente a disposizione sono in allegato.

componenti e misure.zip
(4.36 KiB) Scaricato 40 volte


Queste le mie considerazioni al riguardo:

Resistori e potenziometri: I valori mi sembrano plausibili: più o meno le tensioni sui componenti a valle dei trasformatori non dovrebbero oltrepassare i 35 V, per cui, dati i valori delle resistenze, le potenze dissipate dovrebbero essere trascurabili.

Condensatori: non mi pronuncio, l'unica cosa che osservo è che tutte le tensioni sono sotto i 35 V, in linea i segnali che dovrebbero circolare nel circuito.

Diodi: come per i condensatori non mi sbilancio. C'è però D9 sottoposto a 100 V, e questo fatto mi fa un po' storcere il naso.

Transistori: non so che dire, salvo che niente dissipa potenza (anche il MOSFET nel finale!) tranne il 2N3055. Mah...

Integrati: nessuno dissipa potenze importanti, per me ancora dubbi al riguardo

Trasformatori: questi dissipano potenze importanti, ci può stare secondo me, dato che pilotano l'intero circuito e danno l'arco in uscita. Però, perché c'è così tanta asimmetria tra il trasformatore a monte dell'alimentatore di potenza e il trasformatore a monte dell'alimentatore di controllo? Inoltre, uno dei due trasformatori di potenza dovrebbe avere una tensione di 35 V sul secondario.


Probabilmente non ci sto chiappando niente.
In GOST we TRUST
Avatar utente
Foto UtenteGost91
1.670 1 3 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 12 nov 2012, 7:53

0
voti

[9] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utentealev » 23 mag 2016, 15:24

Ok, vedo che di carne al fuoco ne avete

Tuttavia, secondo me, l'approccio potrebbe essere migliorato e generalizzato senza distinguere tra famiglie di componenti

Mi spiego: considerando che in un qualsiasi circuito elettronico i componenti passivi possono solo dissipare, mentre quelli attivi producono anche tensione e corrente, io farei un analisi di questo tipo:
  • Prendere i datasheet di tutti i componenti attivi e prenderei a riferimento i rispettivi valori massimi di tensione e corrente in uscita
  • Poi andrei a dimensionare i componenti passivi che si pongono come "carico" (passami il termine) di quelli attivi; in questo passaggio, considererei sempre un fattore di protezione da un minimo del 30% fino anche al 100% da valutare caso per caso in base ai valori di tensione e corrente presi a riferimento
  • Con la stessa logica, farei il dimensionamento degli eventuali dissipatori, con un fattore di protezione minimo del 50%

La mia esperienza in campo elettronico è limitata (circuiti di potenza analogici a bassa tensione - max 20 V - e corrente - max 10 A) però, trovandomi a dover dimensionare potenze sopportabili da resistenze e tensioni massime per condensatori, ho fatto come ho spiegato

Il vostro circuito è più complesso dei miei usuali ma credo che come approccio iniziale possa bastare senza per questo rinunciare a cambiarlo, se necessario
Avatar utente
Foto Utentealev
4.160 2 8 12
free expert
 
Messaggi: 4207
Iscritto il: 19 lug 2010, 14:38
Località: Altrove

3
voti

[10] Re: Risposta (in continua?) circuito

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 23 mag 2016, 15:48

Penso che potresti limitarti alla simulazione dell'amplificatore
+ modulatore, utilizzando in ingresso frequenze nel campo audio.
In questo modo puoi mettere a punto i parametri del PWM
senza generare "scariche" pericolose.
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
52,0k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15948
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti