Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Quanto bisognerebbe guadagnare?

Topic show: società, politica, economia, filosofia, arte, scienze ecc.

Moderatore: Foto Utenteadmin

0
voti

[21] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 4 giu 2017, 15:09

ok
ora che hai finito il comizio
secondo te quanti soldi scritti sul modello unico potrebbero servire per vivere secondo statistica ?

se poi non vuoi fare figli e vuoi comprarti una Camaro guarda che non sono certo io il moralista che critica,
MA DILLO !
non fare della retorica bruta (e brutta)

ricordati sempre nella vita
dagliene a chi ride e togline a chi piange !
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
21,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9910
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

0
voti

[22] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto Utenteatomorama » 4 giu 2017, 15:13

Domanda difficile posso portarti il mio caso:

Due persone con appartamento di proprietà e due macchine in zona limitrofa alla città:

- spesa alimentari e casa (luce, gas e acqua): 300 €/mese
- spesa macchine: 250 €/mese
- vacanza di una settimana l'anno: 700 €/anno

Tieni conto che facciamo una vita piuttosto spartana ma con 1000 € al mese facciam il giro a tutto: è una questione di abitudine.

Come entrate abbiamo circa 1500 € e 1000 € mensili, quindi non ci manca niente (anzi ne avanziamo).


Saluti

O_/
Avatar utente
Foto Utenteatomorama
565 1 3 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 764
Iscritto il: 1 gen 2015, 16:04

0
voti

[23] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 4 giu 2017, 15:27

Piero Azzoni ha scritto:appena tenti di rispondere ti rendi conto che quel verbo ha CONTEMPORANEAMENTE svariati significati in contraddizione tra loro

:ok:
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
4.307 2 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1390
Iscritto il: 10 dic 2014, 19:16

0
voti

[24] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 giu 2017, 15:29

mario_maggi ha scritto:(...) quanto dovrebbe guadagnare al netto in un anno la persona che lavora per poter chiudere il bilancio attuale in pareggio? (...)
per la precisione 25.736 eurini.
Ma questo potrebbe essere vicino al limite medio inferiore.
Allora fisserei una "banda morta" tra i 25.000 e i 30.000, sempre eurini ...

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[25] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto Utentedeltax » 4 giu 2017, 15:35

Piero Azzoni ha scritto:ok
ora che hai finito il comizio
secondo te quanti soldi scritti sul modello unico potrebbero servire per vivere secondo statistica ?

se poi non vuoi fare figli e vuoi comprarti una Camaro guarda che non sono certo io il moralista che critica,
MA DILLO !
non fare della retorica bruta (e brutta)

ricordati sempre nella vita
dagliene a chi ride e togline a chi piange !


5.894.576,93 euro.

Va bene così? ho messo il numerino, contento?

A parte che lo hai scritto anche tu che mettere il numerino non ha senso, imponendo poi vincoli arbitrari...

In ogni caso se io faccio un mutuo per la camaro (supponendo per assurdo che me lo concedano) e poi mi lamento che guadagno 1000 euro e non lo posso pagare, mi sputano in faccia (giustamente). Però se faccio 3 figli conspevole che guadagno 1000 euro, posso gridare allo stato ladro che ho l'appoggio di tutti, tanto il capro espiatorio della politica va sempre benone.

Il punto era: ti adegui a quanto guadagni e cerchi di non vivere sopra le tue possibilità, e tra i beni di lusso io personalmente includo anche figli e mutuo (per la cronaca, un figlio dai 0 ai 18 anni costa 300k euro). Quindi se metti dei vincoli quali avere una famiglia, avere una casa di proprietà ecc automaticamente (per me) non diventa più salario minimo quello di cui si parla.
Avatar utente
Foto Utentedeltax
871 1 4 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 526
Iscritto il: 12 apr 2013, 13:41

1
voti

[26] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto Utentecicciob90 » 4 giu 2017, 16:25

deltax ha scritto:perché non chiedersi quanto bisognerebbe lavorare? o chiedersi quale sia la qualità minima del lavoro? o ancora, quanto è giusto pagare di tasse in base ai servizi che riceviamo come cittadini?


Qual è il senso della vita, perché esistiamo, dio esiste, cosa c'è dopo la morte? usi paroloni come qualità minima del lavoro, quanto bisogna lavorare e ti chiedi sei sia giusto pagare le tasse... ebbene si è giusto pagare le tasse, non esiste un metro secondo cui misurare la qualità del lavoro, e quanto bisogna lavorare... ci sono contratti se ti piace bene, altrimenti ciao, evitiamo filosofia spicciola.

IMHO chi fa discorsi solo incentrati sui soldi è vittima del sistema valuta-centrico, la vostra concezione di salario minimo è legata ad una spesa minima che il sistema vi impone ed è totalmente slegata da valori etici, da sogni e da altri aspetti umani che ci potrebbero fare discostare da mera classe operaia (in generale) buona sola a produrre manco fossimo un alveare di api.


E quindi? tutto gira intorno alla moneta, se sai fare l'operai fai l'operaio, se sai fare impresa o hai altri sogni cerchi di raggiungerli, nessuno te lo vieta...

Mi spiego meglio, già nella premessa dell'OP si mettono in conto figli e mutuo...ecco questi sono 2 classici esempi di spesa che viene messa in conto PRIMA del guadagno. Una massa di zombie che, nonostante una società allo sfascio con una forbice tra salario medio e soglia minima di povertà basissimo, si ostinano a sposarsi, fare figli (a volte più di uno) e fare un mutuo, e poi PRETENDERE di avere un salario decente. Ve lo ha prescritto il medico che dovete sposarvi? o che dovete figliare? cosa siete, conigli? E poi il mutuo, italioti attaccati al mattone manco fossimo nel dopoguerra, quando è stato dimostrato da tantissimi che ormai avere una casa di proprietà quasi non conviene più, e di certo non per professioni che hanno una forte propensione alla delocalizzazione geografica.


è arrivato l'illustrissimo, il deus, dall'alto della sua superbia a dire che gli altri sono una massa di zombies (lui è quello alternativo, quello speciale), che la la società è allo sfascio (come se lui non ne facesse parte) a chiedere se lo ha prescritto il medico di farsi una famiglia. Come se sposarsi, desiderare un figlio, avere una bella casa, una comoda auto, e fare dei viaggi sia il male assoluto. Ognu può fare quello che gli pare? chi ti senti di essere per additare le persone come conigli atti a figliare?... Poi utilizzi il termine italioti, quasi a dire voi siete italiani coglioni, io sono esperto e faccio parte di un'altra nazione, non sono come voi gentaglia... vola basso cretino, è impressionante come chiunque utilizzi parole come: italioti, zombie, pecoroni,lobotomizzati ecc... di solito risulti essere un gran cretino(e ogni tanto vota 5s). Si fa parte di una collettività e generalizzare non va mai bene. e la colpa è sempre dei pecoroni vero? ci si estromette sempre

Se uno stato fallito non ti permette di vivere secondo standard che possono essere tranqullamente abbassati, hai 2 possibilità: o te ne vai, o accetti di abbassare gli standard. Sembrerà cinico ma se non ti puoi permettere l'iphone non te lo compri, e se non ti puoi permettere un figlio non lo fai. Con l'aggravante che se il figlio lo fai lo stesso per le pressioni sociali e poi cresce in difficoltà economiche la colpa è tua. Non è dello stato che non ti da un reddito adeguato, perché lo stato potrà anche essere merdoso, ma tu sei un coglione.


Stato fallito, cosa cazzo devono leggere i miei occhi... Ci sono dei problemi,( non vivo nel mondo delle favole) purtroppo ci sono state politiche del lavoro sbagliate e adesso ne stiamo pagando le conseguenze, è vero che spesso la gente spende più di quanto possa permettersi, ma perché incolpare lo stato? Lo stato siamo noi, e volenti o nolenti ci ritroviamo nella situazione che i nostri padri e noi tuttora abbiamo creato.

Bisogna sfuggire alla lobotomizzazione di massa che fa credere che avere una famiglia e una casa di proprietà sia il non plus ultra, obbiettivo finale della nostra permanenza temporanea sulla terra.
Potete sbattere i piedi quanto volete, non cambierete la situazione del mercato del lavoro italiano...quello che chi è ancora in tempo può fare è appunto massimizzare il ricavo minimizzando le spese, vivere con i genitori se possibile, non indebitarsi (mutuo soprattutto, ma anche auto) assolutamente non fare famiglia e figli.


Ti svelo un segreto, desiderare una famiglia e una casa di proprietà non è lobotomizzazione, ma normalità e ognuno dovrebbe avere il sacrosanto diritto di desiderarle. Non saranno l'obiettivo finale della nostra permanenza temporanea sulla terra, ma sicuramente ti allietano questa temporanea sofferenza. e ti prego dimmi qual è il fine ultimo, illuminami.
comunque Io invece sono fiducioso che l'italia si riprenderà, e che la situazione del mercato del lavoro migliorerà, ognuno ha le sue vedute... Ah dimenticavo di dirti che per adesso neanche io desidero una famiglia. Ma una casa si, magari con Dan Bilzerian Andrea diprèe e rispettive amiche.... a festeggiare tutta la notte... Ma questo è un altro discorso, ed è per dirti che ognuno si gestisce come meglio crede, non aspettavamo te a farci lezioni di sopravvivenza, e contegno del sovrappopolamento della specie umana. O_/ kissini
Avatar utente
Foto Utentecicciob90
435 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 10 gen 2015, 12:35

2
voti

[27] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 giu 2017, 16:27

Io ho dato la mia risposta.
Fornirla è aleatorio, difficile per molti aspetti, in parte enumerati, ma si può comunque fare.
Ognuno può esprimersi anche in base alle proprie conoscenze e peculiarità del territorio in cui vive, quindi probabilmente emergeranno valori dissimili: va bene, faremo la media di quelli.
Però, Foto Utentedeltax, se sei incaxxato col mondo, e ne hai ragione, e magari c'è anche chi ha più motivi di te per esserlo, non significa che per forza tu ti debba esprimere in una polemica contestazione a priori, rispetto a quale contesto o a chi, poi, non so.
Se ti è cara l'attenzione verso l'analfabetismo funzionale in chiave moderna, considera, ma questo dovrebbe apparirti ovvio, che il livello medio della conoscenza degli utenti di EY non è proprio proprio da relegare al fondo di qualche statistica.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[28] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 4 giu 2017, 16:36

Preciso che io ho SEMPRE fatto il dipendente, di norma e di fatto, anche quando ho lavorato (per un paio d'anni) come collaboratore. La sola differenza è stata che per due anni le tasse me le sono pagate io... ma i soldi in saccoccia erano gli stessi (più o meno 50 di differenza, a mio vantaggio quando ero DIPENDENTE). Quindi del lordo non mi sono mai interessato in quanto proprio non l'ho mai visto. E le cifre che ho dato valgono per Milano, che è una città MOLTO cara.

Al momento, limitando uscite, spese e altro (e anche mangiando un po' peggio di prima) escono comunque ogni mese circa 850-1000 euro. Meno di quando andavo al lavoro che mi obbligava a spendere circa 12-15 euro al giorno per il mangiare...

Se altri riescono a spendere meno beati loro, ma io proprio non ho idea di come facciano, mi spiace! :(

Per quanto riguarda i "lobotomizzati": io non mi sono mai fatto famiglia perché non ho mai avuto una base economica sufficientemente solida da potermela permettere. Ma se chi fa tutto questo è un "lobotomizzato" bhe, lo invidio di cuore. Per quel che mi riguarda mi consolo dicendomi che ho risparmiato ai miei figli mancati di finire a vivere in un mondo di merda che che resterà tale e senza prospettive POSITIVE di uscita per un altro mezzo secolo... ma non è un granchè come consolazione, anzi fa proprio cagare!
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
19,3k 5 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5182
Iscritto il: 30 mar 2010, 18:23
Località: Milano

1
voti

[29] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto Utentefpalone » 4 giu 2017, 16:40

Per me la risposta varia molto da località a località, principalmente in conseguenza del diverso costo delle abitazioni (e di conseguenza del peso dei mutui).
In un piccolo centro dell'Italia centro-meridionale credo che un V livello metalmeccanico (1600 € lorde al mese da ccnl) consenta ancora una vita decorosa, seppur senza molti lussi, ad una piccola famiglia di 3 persone.
Parlando di retribuzione annua, che per me ha più senso, con tredicesima e qualche straordinario stiamo parlando di una cifra tra i 23 ed i 25 k€/anno (lordi). Il peso dell'irpef del resto, con questo lordo, è "solo" del 25% circa.
Con la stessa cifra in una grande città (Milano, Roma e relativi hinterland) le cose sarebbero molto più complicate. Conosco molte persone che sono più o meno in questa situazione, ed "in provincia" le cose sembrano andare meglio che non "in città". Certo è anche molto più complicato trovare lavoro in provincia, e questo porta ad un pendolarismo molto spinto.
Avatar utente
Foto Utentefpalone
6.290 3 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1642
Iscritto il: 26 dic 2007, 16:46
Località: roma

-1
voti

[30] Re: Quanto bisognerebbe guadagnare?

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 4 giu 2017, 18:02

Il discorso di Deltax non meriterebbe commenti...troppo qualunquista... ma una cosa solo mi sento di dire, è assurdo sentire ancora che "la nazione ha bisogno di figli"...

O per lo meno visto che il pianeta sta scoppiando non si può più pensare di far figli per sostenere un sistema non in equilbrio.

Quindi i figli si fanno se si è in condizioni di farli, e soprattutto se si ha voglia, piacere e entusiasmo per farli. Ma se non si fanno non è un merito né un demerito.

riguardo la domanda di Mario provo a renderla meno aleatoria: quando si spende PER MANGIARE e per le altre necessità inderogabili in quattro?

Io sono molto abitudinario, compro quasi TUTTO al Carrefour: cibo, detersivi ecc. E spendo sempre qualcosa meno di 150 €/settimana. Fuori poco altro ..però mangiamo tutti e quattro fuori casa a pranzo (quasi sempre)

Quindi direi che per mangiare e mandare avanti la casa a Mi, senza andare ai discount, si sta sui 1000 €/mese. Senza abboccare alle offerte ma neanche rinunciare al prodotto di marca. Ma senza buttare praticamente NIENTE.

Il resto è molto più variabile.. ma la mia stima di 2000€/mese circa vedo è condivisa da altri
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,0k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4627
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti