Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Consiglio oscilloscopio economico USB

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[31] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 25 ago 2017, 18:05

magari il transitorio di inserzione e disinserzione di un carico
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.039 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2083
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

0
voti

[32] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utenteruggero2 » 25 ago 2017, 18:23

A dir il vero qualcosa di simile l'avevo già fatta,quando ho fatto la prova dell'efficienza prima ho attaccato l'oscilloscopio e poi il carico 5 volte,vedendo se succedeva qualcosa nel display ma niente da fare,o almeno, non mi sembrava di notare niente di strano.

Sebbene sono a una frequenza bassissima dubito di poter vedere qualcosa con questo oscilloscopio, però se avete qualche consiglio da darmi su come impostarlo (volt,scala del tempo) son qui a leggere e ad applicare.

Del resto già è tanto quello che sta facendo, sul forum della jyetech un utente chiedeva se poteva usare una sonda x10...

Potrei provare ad impostare un trigger in alto,ma con un segnale così distorto non so quanto possa essere efficace come misura.
Avatar utente
Foto Utenteruggero2
105 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 10 ago 2012, 10:57

0
voti

[33] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utentevenexian » 25 ago 2017, 22:04

A me non sembra così pessimo quell'inverter. C'è un bel po' di rumore, questo è vero, ma guardando quel segnale, la prima cosa che sostituirei sarebbe l'oscilloscopio. Non nel senso di buttarlo, ma lo sostituirei in quella misura. Questo è un segnale difficile da visualizzare, anche per uno strumento professionale. Per quel poco che ho visto di misure, sono portato a pensare che quel rumore potrebbe essere molto più grande di quanto visualizzato, ma potrebbe essere anche sensibilmente più piccolo. Quelli sono spike velocissimi sovrapposti a una tensione molto alta: se il front end dello strumento non è fatto per misurare con precisione questo tipo di segnali, ciò che vedi potrebbe essere molto diverso dalla realtà. E di quell'oscilloscopio, per queste misure, io non mi fiderei.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
879 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[34] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 25 ago 2017, 22:21

boiler ha scritto: ...Il DSO150 fa il campionamento con l'ADC integrato dell'STM32F103 che controlla il display...
...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
11,5k 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 8227
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

0
voti

[35] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utenteruggero2 » 25 ago 2017, 23:05

venexian ha scritto:A me non sembra così pessimo quell'inverter. C'è un bel po' di rumore, questo è vero, ma guardando quel segnale, la prima cosa che sostituirei sarebbe l'oscilloscopio. Non nel senso di buttarlo, ma lo sostituirei in quella misura. Questo è un segnale difficile da visualizzare, anche per uno strumento professionale. Per quel poco che ho visto di misure, sono portato a pensare che quel rumore potrebbe essere molto più grande di quanto visualizzato, ma potrebbe essere anche sensibilmente più piccolo. Quelli sono spike velocissimi sovrapposti a una tensione molto alta: se il front end dello strumento non è fatto per misurare con precisione questo tipo di segnali, ciò che vedi potrebbe essere molto diverso dalla realtà. E di quell'oscilloscopio, per queste misure, io non mi fiderei.


C'è un problema di natura economica, vedo di spiegarlo in due parole.

L'inverter mi serve per un impianto off grid,piuttosto che pagare un botto di soldi per un consumo di 10 kW/h annui (allacciamento servizio elettrico), preferisco affidarmi alle rinnovabili,quindi batteria regolatore di carica pannello e inverter(pure così non ho problemi di compatibilità)...costo intorno i 400/500€.

Ora, se per una singola misura devo comprare un oscilloscopio costoso che poi non userei più o comunque in maniera molto limitata, sforo il budget.

Se invece si parla di roba accessibile,tipo 30/40€, la cosa si può fare, anche perché vorrei vedere quante sono le persone che si comprano un oscilloscopio per un semplice inverter.

Del resto,considero quattro fattori

1) per le altre misure si è comportato egregiamente,sia per la 220 volt,sia per l'amplificatore,visualizzando il clipping in maniera abbastanza realistica.

2) ho trovato un video su youtube dove c'è qualcosa di simile https://www.youtube.com/watch?v=7-Issb89NhQ

3) anche la mia pinza amperometrica sclera parecchio nel visualizzare la frequenza.

4) curiositamente non viene dichiarato il thd, altri inverter lo dichiarano.

Penso che mi muoverò nel seguente modo:

1)contatto tutti i venditori su ebay, magari c'è qualcuno che ha testato gli inverter con un oscilloscopio serio e può garantirmi la purezza della sinusoide.
2)se non c'è ordino l'inverter che mi convince di più,ossia con il thd più basso.
3)Testandolo,mi farò una idea più precisa della situazione e deciderò il da fare.

claudiocedrone ha scritto:
boiler ha scritto: ...Il DSO150 fa il campionamento con l'ADC integrato dell'STM32F103 che controlla il display...
...


Ho spiegato nel primo post che le mie conoscenze di elettronica si fermano alla semplice elettrotecnica da 9 cfu, quindi per me quello che hai detto è arabo :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteruggero2
105 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 10 ago 2012, 10:57

0
voti

[36] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utentevenexian » 25 ago 2017, 23:21

Non intendevo consigliarti di acquistare un oscilloscopio costoso. Solo farti ragionare sul fatto che probabilmente la misura che stai facendo non è sensata.

Il modo in cui quegli oscilloscopi campionano il segnale è adatto a segnali ripetitivi. Assolutamente ripetitivi. Quello dell'inverter non è ripetitivo: è un segnale ripetitivo a bassa frequenza con sovrapposto un segnale diverso, a frequenza molto più elevata, parzialmente o totalmente scorrelato dal primo.
In questa situazione, il filtro digitale che ricostruisce il segnale a partire dai pochi campioni rilevati genera artefatti difficilmente prevedibili che dipendono dalla frequenza di campionamento, dalla scala di visualizzazione del segnale e da altri fattori sconosciuti all'utilizzatore dello strumento.
Per rilevare correttamente un segnale di quel tipo serve un 'real time sampling' che faccia la misura in 'single shot' e sono strumenti che non sono mai economici. Utilizzare uno strumento inadatto equivale a disegnare a caso qualcosa che assomigli alla forma d'onda.

Perché ti interessa così tanto la THD di un inverter di potenza? Di solito è un parametro tra i meno importanti per un apparecchio di quel tipo.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
879 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[37] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utenteruggero2 » 26 ago 2017, 7:00

Si,penso di aver capito cosa intendi,ma non conosco nessuno nella mia zona con uno oscilloscopio.
Mi rendo perfettamente conto che il dso150 è un giocattolo,ma meglio questo che niente no?anzi,non niente,mi sarei basato solo sulla misurazione della pinza.

Nella mia ignoranza pensavo che il thd fosse una misura della distorsione della sinusoide e quindi della bontà dell'inverter.
Avatar utente
Foto Utenteruggero2
105 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 10 ago 2012, 10:57

1
voti

[38] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utentevenexian » 26 ago 2017, 9:03

Spesso, una cattiva misura è molto peggio di nessuna misura. Credo proprio che questo sia il caso.
Comunque, anche quella pinza non è adatta a valutare la 'bontà' di un inverter.

Dalla misura che hai fatto puoi ricavare un'informazione certa e anche positiva: l'inverter è con uscita sinusoidale. Io non forzerei quella misura a dare altre informazioni affidabili.

Riguardo alla THD, quello non è un parametro significativo per un inverter. Lo sono molto di più altri parametri, oltretutto più facili da misurare, come il surriscaldamento a pieno carico e la variazione di tensione di uscita al variare del carico.

Una prova che io farei, del tutto qualitativa e solamente indicativa della 'rumorosità' dell'inverter è alimentare un amplificatore audio con ingresso in corto e volume al massimo. Se il rumore sull'alimentazione fosse 'importante' e nella banda audio, lo sentiresti di certo.
Avatar utente
Foto Utentevenexian
879 1 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 299
Iscritto il: 13 mag 2017, 9:07

0
voti

[39] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto Utenteruggero2 » 26 ago 2017, 15:00

Spero di aver interpretato correttamente il suggerimento :mrgreen:

Avatar utente
Foto Utenteruggero2
105 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 10 ago 2012, 10:57

0
voti

[40] Re: Consiglio oscilloscopio economico USB

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 26 ago 2017, 15:38

venexian ha scritto:il filtro digitale che ricostruisce il segnale a partire dai pochi campioni rilevati genera artefatti difficilmente prevedibili

Finalmente! Di solito questa problematica viene ignorata o addirittura contestata.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.039 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2083
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti