Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Topic show: società, politica, economia, filosofia, arte, scienze ecc.

Moderatore: Foto Utenteadmin

3
voti

[21] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteGuerra » 3 ago 2017, 14:03

La mia era una critica generale, rivolta alla tua affermazione che ho citato; non mi riferivo direttamente allo studio sulla CO2.
Mi lascia perplesso la fonte, questo comunque sì; ma non so se altre fonti più autorevoli la abbiano citata.
Ho comunque premesso la mia ignoranza in merito alla questione ed i miei dubbi sul florilegio di studi che rasserenano l'opinione pubblica sul clima di questo ultimo periodo.
"Le domande non sono mai indiscrete. Le risposte lo sono a volte"
Per qualche dollaro in più
Avatar utente
Foto UtenteGuerra
33,5k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4734
Iscritto il: 14 apr 2010, 15:38

4
voti

[22] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto Utentewruggeri » 3 ago 2017, 14:06

Guerra ha scritto:Mi lascia perplesso la fonte, questo comunque sì; ma non so se altre fonti più autorevoli la abbiano citata.


Nessuna citazione oltre a quella: https://scholar.google.it/scholar?hl=it ... &btnG=&lr=
Si, nei limiti delle mie capacità ti rispondo... ma per favore, impara l'italiano!
Se non conosci un argomento, non parlarne.
Gli unici fatti scientifici sono quelli accertati dagli studi. Il resto è opinione.
Avatar utente
Foto Utentewruggeri
2.487 1 5 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 489
Iscritto il: 25 nov 2016, 17:46

0
voti

[23] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteMike » 3 ago 2017, 14:11

Con i nomi degli autori ci sono più link
https://scholar.google.it/scholar?q=Hor ... t&as_sdt=0
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13377
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

1
voti

[24] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto Utentewruggeri » 3 ago 2017, 14:16

Precisamente, ce ne sono 9, di cui tre loro studi (incluso quello incriminato), una citazione e cinque risultati che compaiono solo perché uno degli autori si chiama Weiss (che, per chi non lo sapesse, è anche una parola tedesca che significa "bianco").
Si, nei limiti delle mie capacità ti rispondo... ma per favore, impara l'italiano!
Se non conosci un argomento, non parlarne.
Gli unici fatti scientifici sono quelli accertati dagli studi. Il resto è opinione.
Avatar utente
Foto Utentewruggeri
2.487 1 5 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 489
Iscritto il: 25 nov 2016, 17:46

5
voti

[25] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 3 ago 2017, 14:36

Mike ha scritto:No per nulla, contesto tutto quello che mi viene imposto per legge che non è legittimo. Se la politica e gli stati non usassero tali teorie per giustificare il loro controllo e la raccolta di denaro dalle nostre tasche probabilmente nemmeno mi interesserei.
? ? ?
Io ho dei limiti, si palesano, lo so, ma più cerco di contemplare più comprendo di non riuscire a capire quel che dovrebbe essere compreso, benché un minimo di livello d'astrazione riesca a raggiungerlo, forse ...
A mio parere, un'affermazione come quella la si potrebbe adottare, in funzione delle circostanze, per giustificare la contestazione di qualsiasi obiezione venisse mossa alla stessa.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[26] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteMike » 3 ago 2017, 16:47

Non capisci la differenza tra legale e legittimo?
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13377
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

6
voti

[27] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ago 2017, 1:21

Mike ha scritto:Non capisci la differenza tra legale e legittimo?
la differenza credo di conoscerla, è per questo che esprimo la mia perplessità.

Ma vediamo.
Il primo(legale) è relativo, stabilisce regole(regole ? Va bene, "regole") nell'ambito d'una comunità, quello che può essere fatto e quello che no, ciò vale per tutti.
Il secondo(legittimo) è soggettivo, quanto per te legittimo potrebbe non essere legale, oppure si, e quanto legittimo per altri tu non lo considereresti tale.

Ma l'ambiguità nella tua affermazione non sta nella sua semantica, ma nel fatto che vai a mettere in discussione il sistema stesso che stabilisce e sancisce le regole senza le quali, però, nemmeno in una comunità composta anche solo da due persone (tu e un altro) si va avanti.

Se le "regole" non ti stanno bene, devi solo trovare chi condivide la tua "soggettività": quello che tu consideri legittimo deve essere legittimo anche per l'altro, ma se questo presupposto non viene soddisfatto significa che quanto per lui è legittimo non lo è per te, e viceversa.
L'alternativa al massacro è la definizione delle "regole", concordate in comune, e ognuno si tiene la propria legittima opinione ...

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

2
voti

[28] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteMike » 4 ago 2017, 8:15

WALTERmwp ha scritto:Il primo(legale) è relativo, stabilisce regole(regole ? Va bene, "regole") nell'ambito d'una comunità, quello che può essere fatto e quello che no, ciò vale per tutti.

Non è corretto, non vale per tutti.
WALTERmwp ha scritto:Il secondo(legittimo) è soggettivo, quanto per te legittimo potrebbe non essere legale, oppure si, e quanto legittimo per altri tu non lo considereresti tale.

Completamente errato, è esattamente il contrario, la legittimità è data dal rispetto del principio che è valido per tutti, la legalità è il rispetto di un provvedimento particolare.

Le leggi razziali erano perfettamente legali, così come la schiavitù e l'apartheid, chi le metteva in discussione diventava fuorilegge e andava in carcere.

Le “leggi” razziali violavano l’uguaglianza davanti alla Legge perché erano una forma di disuguaglianza legale. Si ha disuguaglianza legale quando lo stato fissa arbitrariamente un criterio (per esempio l’origine etnica, oppure il reddito); in base a questo criterio forma categorie diverse di individui (bianchi e neri, ricchi e poveri); e infine tratta allo stesso modo le persone che ha racchiuso in una categoria e in modo diverso quelle che ha racchiuso in categorie diverse. La disuguaglianza legale è inclusa, esplicitamente o meno, in quasi ogni legge positiva (oggi perfino l’omicidio viene trattato diversamente se riguarda una donna o un uomo).

L’opposizione assoluta fra il paradigma della libertà e quello dell’arbitrarietà deriva in primo luogo dal fatto che in una società libera la Legge è solo una (il principio di non aggressione, con tutte le sue possibili declinazioni) e che questa Legge si applica a chiunque allo stesso modo.

Uccidere una persona è prima di tutto illegittimo che illegale. Rubare è prima di tutto illegittimo che illegale.
Quando dichiari guerra allo stato vicino puoi uccidere legalmente ma non sei legittimato. Se, ottenendo denaro dalla vecchietta dopo averla minacciata, il bullo di strada commette il crimine dell’estorsione, allora lo stesso crimine è commesso dallo stato quando ottiene denaro dalle persone o dalle aziende mediante la tassazione.

Il principio di non aggressione, in quanto tale, non ammette alcuna esenzione, alcuna eccezione, alcun privilegio. Per nessuno, e in particolare per lo stato. la Legge è esterna all’autorità, nel senso che quest’ultima non ha potere su di essa allo stesso modo in cui non ha potere sulla legge di gravità.

Sostenere la legittimità della tassazione, per esempio, equivale a sostenere che la forza di gravità sia diretta verso il basso nel caso di alcune persone e organizzazioni e verso l’alto nel caso di altre. Per poter giustificare la tassazione, chi controlla lo stato ha dovuto privare la scienza sociale di metodo scientifico, cioè ha dovuto trasformarla nell’opposto di sé stessa: in una superstizione. E lo ha fatto producendo un’intera classe di intellettuali e rendendola economicamente dipendente dallo stato, così che sostenesse questo inganno. In altre parole, ha dovuto creare un Dio (lo stato) così che le persone potessero evitare di mettere in discussione il fatto che le regole che limitano il loro comportamento non limitano anche il comportamento dello stato. Come scrive Carlo Lottieri nel suo bel libro Credere nello Stato? «il diritto statuale non potrebbe restare in piedi se le regole con cui si condanna il comportamento dei ladri venissero utilizzate per esaminare la condotta dei legislatori. […] Se ben pochi sembrano avvertire l’indiscutibile continuità tra furto e tassazione […] bisogna domandarsi quale sia l’interdetto che impedisce di osservare la realtà qual essa è. Siamo senza dubbio dinanzi a un autentico tabù, che resiste grazie al sostegno di un culto in parte esoterico (dato che pochi sarebbero pronti ad ammettere di guardare allo Stato come a una vera divinità), ma che per altri aspetti è protetto con cura e attenzione».

Proprio perché è esterna all’autorità, vale a dire indipendente dalla sua volontà, la Legge è un limite non arbitrario al potere coercitivo di chiunque, per esempio di qualunque maggioranza. Per questo lo stato moderno in generale, e quello democratico in particolare, odia il principio di non aggressione: non perché è di non aggressione ma perché è un principio. Cioè perché è una regola generale di comportamento individuale che si applica allo stato allo stesso modo e nella stessa misura in cui si applica a chiunque altro. Perché si applica alla maggioranza allo stesso modo e nella stessa misura in cui si applica alla minoranza. I collettivisti odiano il principio di non aggressione perché esso nega la divinità dello stato e quindi la loro religione. Una religione che, a differenza di altre, promuove l’aggressione, il saccheggio, la violenza, la barbarie.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
46,6k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 13377
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

3
voti

[29] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ago 2017, 9:32

Non mi piace farlo ma ti corrispondo per citazioni puntuali, per limitare ulterioremente gli spazi all'interpretazione.

Mike ha scritto:Non è corretto, non vale per tutti (...)
si che vale per tutti.
Quando il semaforo è "rosso" nessuno deve transitare, benché nessuno te lo possa impedire, tanto più se tu lo ritieni legittimo.

Mike ha scritto:(...) Completamente errato, è esattamente il contrario, la legittimità è data dal rispetto del principio che è valido per tutti, la legalità è il rispetto di un provvedimento particolare (...)
non introdurre artificiose distorsioni: quel che tu ritieni legittimo è personale, soggettivo, appunto, altrimenti mettiti d'accordo con te stesso per stabilire cosa un cosa è o non è.

Mike ha scritto:(...) Le “leggi” razziali violavano (...)in quasi ogni legge positiva (oggi perfino l’omicidio viene trattato diversamente se riguarda una donna o un uomo) (...)
questo passaggio non aggiunge nulla.
La mia obiezione nel merito la poi riprendere dal mio post precedente.

Mike ha scritto:(...) L’opposizione assoluta fra il paradigma della libertà e quello dell’arbitrarietà deriva in primo luogo dal fatto che in una società libera la Legge è solo una (il principio di non aggressione, con tutte le sue possibili declinazioni) e che questa Legge si applica a chiunque allo stesso modo (...)
qui invece ti contraddici: ti devi decidere se delle "regole" esistono oppure no, e queste le possono stabilire anche gli altri o sono tali solo per te.

Per il resto ...
Menzionare il sopruso fisico ed arrivare, per similitudine, alla tassazione, mi pare un pochino irrispettoso nei confronti di chi sta argomentando.
E un'altra volta si torna all'accezione di legale e legittimo, alle quali attribuisci il significato che più t'è funzionale nel sostenere il discorso.

Mike ha scritto:(...) Sostenere la legittimità della tassazione, per esempio (...)
non voglio apparire maleducato ma, da qui in poi, a mio parere, è tutto un giocare con le parole senza "dire" nulla a reale supporto dell'argomentazione.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[30] Re: La CO2 ha solo un piccolo ruolo nel clima

Messaggioda Foto UtenteAjeieBrazov » 4 ago 2017, 9:34

A me pare abbia argomentato in modo più che sufficiente.
Ovviamente non esiste nessuno più sordo di chi non vuol sentire.
Avatar utente
Foto UtenteAjeieBrazov
1.405 4 8
---
 
Messaggi: 595
Iscritto il: 23 mag 2017, 20:53

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti