Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Alimentatore variabile da laboratorio

Attrezzature, tecniche e soluzioni per la costruzione di apparecchiature. Dal piccolo PCB, alla macchina od oggetto ricreativo di qualsiasi natura, purché non pericoloso
0
voti

[1] Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 7 ago 2017, 13:36

ho costruito questo alimentatore da laboratorio che per quello che mi serve funziona bene
DC-power-supply-1-27V-3A.jpg

Datosi che ho bisogno di almeno un ampere in più ho aggiunto un transistor, questa modifica potrebbe andar bene ?
alimentatore con lm 723 modificato.jpg
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
1.471 1 5 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 975
Iscritto il: 12 mag 2015, 21:26

1
voti

[2] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 7 ago 2017, 16:51

Un ampere in piu` rispetto a quale corrente originale?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
97,1k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17592
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[3] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 8 ago 2017, 15:37

IsidoroKZ ha scritto:Un ampere in piu` rispetto a quale corrente originale?

Scusa IsidoroKZ ma ho di nuovo grossi problemi con Tim.
Il circuito originale secondo indicazione da 3 Amper, a me nel Laboratorio servirebbero almeno 4 Amper quindi ho pensato che se inserisco un transistor in più e due resistenze da 0.1-0.22 Ohm dovrei farcela a portarlo a 4 amper ma non so se devo aumentare anche il valore del potenziometro che regola l'corrente.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
1.471 1 5 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 975
Iscritto il: 12 mag 2015, 21:26

0
voti

[4] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 8 ago 2017, 15:49

Ma perché non sostituire Q2?
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
3.080 1 7 12
Master
Master
 
Messaggi: 1027
Iscritto il: 31 lug 2015, 22:32

0
voti

[5] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 8 ago 2017, 16:04

Il 2N3055 non ha problemi per arrivare a 4 A. Ciò non vuol dire, ovviamente, che possiamo tirare senz'altro 4A perché dipende dal trasformatore, dal dissipatore eccetera.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.154 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2180
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

0
voti

[6] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 8 ago 2017, 16:06

Sarebbe utile sapere con quale trasformatore (tensione e corrente) funziona quell'alimentatore e se il trasformatore stesso e' in grado di erogare la corrente che richiedi.
Se e' un alimentatore commerciale ed e' dato per 3 ampere, ne dubito.
Poi, come detto da Foto UtenteIlGuru e se il trasformatore ce la fa, basta cambiare il 2N3055 con un TIP35C ben dissipato.
O_/
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16353
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[7] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 8 ago 2017, 16:10

ciao ilguru, potrei farlo senza problemi, anche se ho diverse alette con sopra 2x 2n3055. potrei adoperare un mj802 oppure un mj11016 che mi trovo in casa da quando costruivo alimentatori per decametrici.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
1.471 1 5 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 975
Iscritto il: 12 mag 2015, 21:26

0
voti

[8] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 8 ago 2017, 16:11

Ma hai letto il mio post?
E aggiungo, quali range di tensioni ottieni in uscita'?
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16353
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[9] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 8 ago 2017, 16:27

visto che è un circuito autocostruito non ho problemi di trasformatore, ne ho uno da 30v 400 watt ma credo che devo optare per uno con meno volt. Ne ho diversi toroidali 24 V 60 watt
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
1.471 1 5 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 975
Iscritto il: 12 mag 2015, 21:26

0
voti

[10] Re: Alimentatore variabile da laboratorio

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 8 ago 2017, 16:34

ciao marco438" ho letto il tuo post
Adesso va da 1 a 30v 3 ampere. io volevo sapere se quella modifica andava bene per il resto so già che il trasformatore va adeguato come potenza. Solo che rispondo a tutti TIM permettendo
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
1.471 1 5 7
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 975
Iscritto il: 12 mag 2015, 21:26

Prossimo

Torna a Costruzione, montaggio e riparazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 4 ospiti