Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Generatore a Precessione Giroscopica

Leggi e teorie della fisica

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtentePietroBaima, Foto UtenteIanero

1
voti

[141] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 29 ago 2017, 15:44

richiurci ha scritto:Probabilmente la forza che si oppone allo spostamento è meno percepibile per l'effetto leva del manubrio, o si scarica sul telaio...

No, l'effetto leva non c'entra, certamente non ho fatto misurazioni ma la differenza è così evidente che credo proprio si scarichi completamente sul telaio.

Con la bici sollevata da terra, con la ruota anteriore ferma oppure in rotazione a forte velocità, si riesce ugualmente a ruotare il manubrio a destra e a sinistra senza percepire alcuna differenza anche se lo si manovra prendendolo vicino centro per minimizzare l'effetto leva.

Con la ruota smontata, tenendola con le mani alle estremità dell'asse, invece la differenza è enorme già a basse velocità di rotazione
richiurci ha scritto:perché è noto che nelle bici l'effetto giroscopico non si annulla affatto, anzi è proprio lui che rende possibile stare in equilibrio con facilità

Sinceramente questa cosa che si dice non mi ha mai convinto, credo che l'equilibrio sia dovuto solo all'abilità del ciclista nel controllare il manubrio e nell'imporre la giusta "controreazione"... se l'equilibrio dipendesse dagli effetti giroscopici allora tutti saprebbero andare in bicicletta.

Dico inoltre che se provi a bloccare il manubrio al telaio e a lanciare la bicicletta in velocità su strada senza nessuno a bordo, quella dopo poco si inclina da una parte e cade, apparentemente con le stesse modalità e gli stessi tempi con cui cadrebbe da ferma.

Diverso è il comportamento di una ruota lanciata in velocità su strada, quella si che resta in piedi anche per molto tempo.

Sto pensando ora che forse questa differenza di comportamento tra la bici e la ruota potrebbe ancora dipendere da quello che abbiamo imparato qui: la ruota da sola è libera di orientarsi verso tutte le direzioni, quindi gli effetti giroscopici la tengono in piedi, le ruote della bici invece, essendo vincolate al telaio che non permette che possano orientarsi indipendentemente verso qualsiasi direzione, possono solo inclinarsi a desta o a sinistra e probabilmente questa limitazione annulla gli effetti giroscopici.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
24,8k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4998
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

0
voti

[142] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 29 ago 2017, 15:49

no Bruno ti sbagli ed è facile dimostrarlo empiricamente.

Hai mai provato a stare in equilibrio a bici ferma? A cosa credi sia dovuto, dando per scontato che l'atto di pedalare aumenta gli sbilanciamenti?
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
13,6k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4096
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

2
voti

[143] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 29 ago 2017, 15:55

La risposta è semplice: a bici in moto il manubrio ha effetto, cioè ruotandolo ti fa cambiare direzione e quindi ti procura una spinta laterale dovuta alla forza centrifuga e se sai andare in bicicletta lo orienti istintivamente in continuazione, ad arte, proprio per gestire quella forza, ora di qua, ora di là, in modo da ripristinare continuamente l'equilibrio, a bici ferma invece quest'effetto è praticamente inesistente.

Hai mai provato ad andare in bicicletta con il manubrio bloccato? non si riesce nemmeno a fare due metri.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
24,8k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4998
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

0
voti

[144] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 29 ago 2017, 16:08

è verissimo quanto scrivi, e ci sono anche altri fattori noti (es avancorsa della forcella) ma l'effetto giroscopico aiuta a "tener diritta" la ruota anteriore in particolare.

Non mi convince il tuo discorso sulla perdita di effetto giroscopico a seconda di come vincoli la "trottola", io ricordo solo che l'effetto si oppone a variazioni dell'asse di rotazione. Quindi a mio avviso qualunque spostamento, che non sia una traslazione nel piano perpendicolare a tale asse, viene contrastato. A prescindere da come vincoli la trottola (i vincoli lavorano solo al posto tuo)

Lascio comunque la parola ai Fisici, quelli veri ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
13,6k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4096
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

0
voti

[145] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteIanero » 29 ago 2017, 16:21

Quindi a mio avviso qualunque spostamento, che non sia una traslazione nel piano perpendicolare a tale asse..

E perché che ti ha fatto la direzione parallela all'asse? :-P
Avatar utente
Foto UtenteIanero
5.415 5 8 13
Master
Master
 
Messaggi: 2722
Iscritto il: 21 mar 2012, 14:47

0
voti

[146] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 29 ago 2017, 16:25

Purtroppo non ho letto la maggior parte dei post precedenti, cosa però che mi riprometto di fare, quindi potrei ignorare qualcosa ch'è stato svelato ma per ora, qui
BrunoValente ha scritto:(...) Sinceramente questa cosa che si dice non mi ha mai convinto, credo che l'equilibrio sia dovuto solo all'abilità del ciclista nel controllare il manubrio e nell'imporre la giusta "controreazione"... se l'equilibrio dipendesse dagli effetti giroscopici allora tutti saprebbero andare in bicicletta. (...)
concordo sul fatto che l'equilibrio è garantito dalla rotazione delle ruote.
La ruota tende a conservare il piano di rotazione ma quest'equilibrio è inficiato dall'attrito (ostacoli) del suolo e dallo spostamento (volontario o meno) del ciclista.
Chi ancora ancora non sa andare in bici deve ancora imparare ad assecondare il movimento del mezzo e, non avendo confidenza, all'inizio, fatica nell'avvio, momento(inteso come istante) fondamentale per mandare in rotazione le ruote e far prendere velocità.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
16,6k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5139
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[147] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 29 ago 2017, 16:51

Con riferimento alla foto del post [135], ho messo sul piatto giradischi a 33 giri/min la piattaforma del Meccano che a sua volta reca la piattaformina col motore il volano e la batteria, girevole e ben lubrificata.
1) Giradischi fermo e motore fermo con spinetta scollegata. Ovviamente tutto resta fermo. Mettendo poi in rotazione il piatto giradischi, la piattaformina si mette in rotazione praticamente subito, perché il poco attrito basta a trascinarla a 33 giri/min.
2) Giradischi fermo, e motore collegato inserendo la spinetta della batteria Lipo. Attendo che il volano arrivi a regime (si sente che gira forte) quindi avvio il piatto del giradischi. Succede che in un primo tempo (diciamo 2 secondi) la piattaformina resta ferma come se fosse l'ago di una bussola, ma poi il poco attrito basta a trascinarla come prima, forse ho l'impressione che per un brevissimo tempo giri più velocemente del piatto ma poi vanno insieme stabilmente.
3) P.S. dimenticavo di aggiungere: a questo punto se fermo il piatto, la piattaformina continua a girare che è una bellezza, cosa che da prima non faceva.

E con questo la mia fisica sperimentale ha concluso la sua relazione, spero che la Fisica Teorica possa convalidare .. prima che la Metafisica..
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.039 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2086
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

0
voti

[148] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenteadmin » 29 ago 2017, 17:11

BrunoValente ha scritto:Sinceramente questa cosa che si dice non mi ha mai convinto, credo che l'equilibrio sia dovuto solo all'abilità del ciclista nel controllare il manubrio e nell'imporre la giusta "controreazione"... se l'equilibrio dipendesse dagli effetti giroscopici allora tutti saprebbero andare in bicicletta.


Ne hanno parlato qualche settimana fa in Superquark :ok:
http://www.raiplay.it/video/2017/07/I-segreti-della-bicicletta---05072017-5823fe9e-c64b-4f1d-84cd-297bc3b85314.html
Avatar utente
Foto Utenteadmin
159,9k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 10344
Iscritto il: 6 ago 2004, 12:14

1
voti

[149] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto Utenteadmin » 29 ago 2017, 17:16

richiurci ha scritto:no Bruno ti sbagli

E' molto difficile che Bruno sbagli ;-)
Avatar utente
Foto Utenteadmin
159,9k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 10344
Iscritto il: 6 ago 2004, 12:14

0
voti

[150] Re: Generatore a Precessione Giroscopica

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 29 ago 2017, 17:18

Non sono registrato e non mi va di registrarmi, peccato perché forse mi poteva interessare avendo due modellini funzionanti di bici.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.039 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2086
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

PrecedenteProssimo

Torna a Fisica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti