Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

il MIO antibiotico

Forum su argomenti vari, cazzabubbole comprese
0
voti

[1] il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utentelodovico » 26 ago 2017, 10:10

ciao a tutti,
vorrei riportare una recente esperienza in merito a un caso di sospetta polmonite trattata con antibiotici, che ha interessato un mio parente quasi ottantenne
di fronte ad una stato di malessere generalizzato , inappetenza , tosse che perdurava da un paio di giorni, viene provata la febbre, che si scopre essere intorno ai 38.5
il mio parente , che circa un mese prima era stato curato per un simile stato di malessere con un certo antibiotico (keforal) per una settimana, decide di ripetere la cura
ma questa volta, differentemente dall'altra, la febbre non scende, o per lo meno scende dopo aver preso paracetamolo (tachipirina 1000), per riprendere come era prima dopo solo poche ore.
il malessere e la febbre peggiora, ed ovviamente questo accade nel weekend, quando il medico di famiglia e' irreperibile.
chiamiamo cosi la guardia medica, che fatta una visita sommaria, dice che la cura in corso (tachipirina & antibiotico) va bene, ma suggerisce di cambiare antibiotico, e propone l'augmentin. alla domanda: perche' cambiarlo? risponde : 'perche il keforal non lo conosco'
il lunedi, perdurando la situazione, chiamiamo il medico di famiglia, che di nuovo dopo una visita sommaria, dice di continuare con la cura, ma consiglia di sospendere l'augmentin, e tornare a prendere il 'suo antibiotico' (keforal)
consiglia altresi di rivolgersi da uno specialista pneumologo.
nel frattempo la febbre diminuisce, la cura pare aver effetto, e dopo un paio di giorni, il mio parente sta di nuovo abbastanza bene.
a quel punto, giunge il giorno dell visita pneumologica.
lo specialista osserva le lastre e prescrive di continuare con gli antibiotici. ma nonostante gli altri (keforal, augmentin) avevano avuto buon effetto, consiglia di cambiare antibiotico: prenda 'azitrocina 500' per 3 giorni, e poi meta dose i successivi 5 giorni.
ed ora il mio parente ha iniziato la cura con questo nuovo farmaco.

alla fine di tutto cio, mi viene un dubbio: non e' che ogni dottore ha il suo antibiotico di preferenza, e che se io mio parente si recasse da um'altro medico, gli direbbe di sostituire l'antibiotico con il SUO antibiotico?
e' solo un sospetto, eh...voi che ne pensate?
avete avuto esperienze di questo tipo?

grazie!!
O_/
Avatar utente
Foto Utentelodovico
867 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: 24 feb 2014, 11:54

9
voti

[2] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 26 ago 2017, 10:43

lodovico ha scritto:voi che ne pensate?


Io penso che quella dei medici sia la seconda categoria al mondo più ignorante in medicina.

La prima è quella dei non medici.

Non chiederei pareri sugli impianti elettrici in un forum di medici.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
3.866 2 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1274
Iscritto il: 10 dic 2014, 19:16

0
voti

[3] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utentelodovico » 26 ago 2017, 11:46

grazie, Foto UtenteGoofy
il problema e' che questo e' l'unico forum cui sono iscritto, oltre ad uno sul fai da te auto
ma posso rimediare, credo

nel frattempo il primo antibiotico ha fatto il suo effetto: al mio parente, per la prima volta , e' venuto il mal di pancia poco dopo averlo assunto...

beh, che dire, cambiandolo sempre, prima o poi quello che ti fa male, statisticamente, si trova....
Avatar utente
Foto Utentelodovico
867 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: 24 feb 2014, 11:54

4
voti

[4] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 26 ago 2017, 13:54

Lodovico, il mondo della medicina è complesso, molto più di qualunque settore ingegneristico; il medico si trova a fare decisioni da cui dipende la salute di una persona con una scarsa comprensione delle sue condizioni e dei meccanismi stessi di ciò che cerca di curare. Questo non perché il medico sia stupido o negligente, ma perché è la medicina stessa a muoversi in un terreno dove le informazioni sono quasi sempre parziali e alle volte contraddittorie.
Sicuramente ci sono delle preferenze sui farmaci che vengono prescritti. Dipende dall'esperienza che hanno avuto nei casi precedenti, con le segnalazioni di effetti collaterali avuti dai propri pazienti e dai riscontri con altri colleghi. Non esistendo un'unica "cura" per un singolo problema, il medico sceglie quella che per tanti motivi reputa la migliore in quel caso specifico (escludendo casi più estremi dove si configurano vere e proprie truffe dove la prescrizione dipende da accordi poco puliti).
Capisco la tua amarezza, però mettila su questo piano: forse loro non sono in grado di prescrivere il miglior antibiotico o non hanno una competenza a 360° sulla loro materia. Però se non ci fossero è probabile che il tuo parente non sarebbe arrivato a quasi 80 anni. Qualcuno di ancora più incompetente gli avrebbe prescritto un infuso di timo e sedano più quattro pater noster prima di ogni pasto.

Mettendo da parte le mie considerazioni di dubbio gusto, spero per te che si riprenda. :).
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
8.262 4 9 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2035
Iscritto il: 24 gen 2012, 18:23

1
voti

[5] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 26 ago 2017, 14:17

Goofy ha scritto:Non chiederei pareri sugli impianti elettrici in un forum di medici.


Io nemmeno in un forum di non medici! (:OOO:) (:OOO:)
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
18,2k 5 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5023
Iscritto il: 30 mar 2010, 18:23
Località: Milano

1
voti

[6] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 26 ago 2017, 15:24

Lodovico però non ha chiesto un parere medico ma solo esperienze simili.

Non sono medico, ma credo di poter affermare un paio di cose:

- non tutti i medici sono bravi alla stessa maniera, non tutti hanno la stessa esperienza -> possono consigliare farmaci diversi

- gli antibiotici sono in continuo sviluppo per contrastare la resistenza sviluppata dai batteri -> magari un medico coscienzioso non consiglia subito l'antibiotico più potente, per evitare che un uso diffuso lo renda in fretta un'arma spuntata,
O viceversa non avendo avuto casi recenti di polmonite non conosce l'antibiotico più adatto, sviluppato recentemente.

Sono solo due pensieri in libertà per aiutare a capire perché i medici possono ipotizzare cure diverse
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
13,6k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4080
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

1
voti

[7] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 ago 2017, 16:00

:-) Faccio solo presente che, mentre Keforal e Augmentin sono antibiotici ad ampio spettro, diversi tra loro ma simili per le "indicazioni" (infezioni delle mucose e delle vie respiratorie in modo piuttosto "generico"), molto probabilmente (non lo conosco) l'azitrocina prescritta dallo pneumologo è un antibiotico più specifico per la patologia in questione; i medici "generici" (i medici di guardia lo sono esattamente come quelli di famiglia) possono essere più o meno praparati e competenti ma tendono appunto a fidarsi delle esperienze pregresse, quindi se uno si è sempre trovato bene in determinate situazioni con uno specifico antibiotico tende a prescrivere sempre lo stesso. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
11,5k 3 6 8
Master
Master
 
Messaggi: 8236
Iscritto il: 18 gen 2012, 12:36

1
voti

[8] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 26 ago 2017, 16:45

Quello che mi fa specie e che si siano fatte delle radiografie solo con notevole ritardo (sempre che l'OP abbia raccontato le cose come stanno :D ).
La polmonite si diagnostica solo con quelle e la cura con antibiotici "mirata" e' conseguenza dello stato indicato dalla radiografia.
Pare evidente, al contrario, che siano stati prescritti farmaci ad ampio spettro in assenza di diagnosi certa.
O_/
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,3k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16310
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[9] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utentelodovico » 29 ago 2017, 15:40

grazie a tutti per il supporto!!
Avatar utente
Foto Utentelodovico
867 2 3 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1090
Iscritto il: 24 feb 2014, 11:54

0
voti

[10] Re: il MIO antibiotico

Messaggioda Foto Utenteboiler » 29 ago 2017, 16:17

Quello che a me fa specie è che qualcuno decida di sua iniziativa di fare una cura di antibiotici.
Non c'è da meravigliarsi se gli MDRO diventano sempre di piú...

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
11,0k 3 6 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: 9 nov 2011, 11:27

Prossimo

Torna a Fuori tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti