Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Alimentatore ATX.

Attrezzature, tecniche e soluzioni per la costruzione di apparecchiature. Dal piccolo PCB, alla macchina od oggetto ricreativo di qualsiasi natura, purché non pericoloso
0
voti

[11] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 2 set 2017, 11:28

La protezione dell'atx dovrebbe permettere di non far saltare tutto l'impianto elettrico mentre faccio le prove, al più si brucerebbe la parte lineare. Basterà buttarla via e ricominciare....

I 2 transistori npn pnp in parallelo mi permetterebbero di raggiungere 2 A, facendo lavorare i 2 trasistori a 0.2A, così magari potrei aumentare anche la tensione (salendo oltre i 12 V). In teoria se l'LM317 regge fino 15W, potrebbe soppotare anche una tensione in ingresso maggiore. Vado ad occhio, con una caduta Vin Vout anche di 30V dissiperebbe 6 W.

Per lo schema sicuro, appena ho un'idea più precisa sulla corrente lo riporto; così ci si ragiona meglio.
Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

0
voti

[12] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 2 set 2017, 12:28

Andrea454545 ha scritto:...... così magari potrei aumentare anche la tensione (salendo oltre i 12 V)......

E come?
Andrea454545 ha scritto:Vado ad occhio, con una caduta Vin Vout anche di 30V dissiperebbe 6 W.

Meglio se fai i conti. :D
Se la tensione massima ottenibile e' di 30V, devi darne in ingresso all'integrato almeno 33/35; ora, se hai intenzione di prelevare una tensione di 5 V a 0.5A, dovrai fare 33-5=28x0.5=14W
A questo punto, sarei a consigliarti di leggere questo articolo e di seguito quest'altro.
Visto che poi hai scelto di lavorare con "dinosauri" come il 317/37, puoi guardare anche ,nel secondo articolo ,il "brontosauro" L200 che, se non altro, per limitazione corrente e' facilmente implementabile.(c'e' anche lo schema di un duale)
O_/
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16353
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[13] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 4 set 2017, 16:53

Bell'integrato senz'altro, grazie!
Tuttavia se non ricordo male ha un drop out minimo un po' alto, il che mi allontanerebbe dallo zero volt in uscita. Per questo avevo scelto LM317 per il drop out basso, ce ne sono anche altri con valori più ridotti, ma si paga poi in termini di robustezza.

Lo schema sicuro sarebbe da presentare, ma ancora sto raccogliendo le idee ed è talmente abbozzato che non è sicuramente da riportare, almeno in questa fase.

Per la regolazione di corrente mi era venuta un'idea. Visto che vorrei inserire da resistenza da 1 Ohm per fare uno shunt e misurare la corrente erogata, pensavo di sfruttarla per metterci anche un comparatore (con op amp). Il comparatore dovrebbe confrontare una soglia fissata con partitore + trimmer (facendovi scorrere una corrente bassa tipo 10mA). Se si supera il comparatore porta l'uscita all' alimentazione positiva accendnedo un transistore. Quest'utlimo potrebbe portare via corrente al pin adj dell' LM317 ed abbassare la tensione, in modo da regolare la corrente.
Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

0
voti

[14] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 4 set 2017, 17:26

Andrea454545 ha scritto:.... il che mi allontanerebbe dallo zero volt in uscita. Per questo avevo scelto LM317 per il drop out basso....

Il drop-out, che e' un'altra cosa, e' piu' o meno uguale per entrambi i regolatori; e' il range di tensioni ottenibili che cambia da 1.2V(min) per il 317 e 2.4(vado a memoria) per l200.
Ma che te ne fai dello zero volt?
E' comunque possibile ottenerlo ma piu' difficile con LM317 di cui puoi trovare uno schema con regolazione di corrente nel datasheet.

Andrea454545 ha scritto:Per la regolazione di corrente mi era venuta un'idea.....

Cosi' come lo descrivi a parole si capisce poco, vediamo qualche schema con calma. :D
O_/
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16353
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[15] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 4 set 2017, 20:16

Riporto uno schema di massima tanto rendere l'idea. Il comparatore meglio sostituirlo con triger di Schmitt.
La cosa che mi convince poco di questa strada è che il partitore viene alimentato con l'uscita del ponte a diodi.

Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

0
voti

[16] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 10 set 2017, 16:07

Dovrei utilizzare anche una tensione fissa da 5 V (per alimentare un circuito ausiliario).

Allo scopo vorrei inserire un secondo trasformatore (stavolta di tipo semplice) 200 - 9 vac. Sarebbe un componente differente dal trasformatore cui accennavo precedentemente a presa centrale da 220 - 24 vac.

E' ammesso fare una connessione per i tasformatori, come indicato nell'immagine?

Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

0
voti

[17] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 10 set 2017, 16:14

Quello che hai disegnato, e' un classico duale con regolatori serie LM (non ho controllato per eventuali errori); in piu' un ulteriore uscita a 5 V che, a seconda del carico che dovra' supportare, potrebbe anche rendere inutile il secondo trasformatore.
Cio' comunque si discosta dalla tua iniziale richiesta; qui non si vede alcuna limitazione di corrente.
O_/

P.S. Cerca di disegnare in minor spazio.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
36,6k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16353
Iscritto il: 24 mar 2010, 14:09
Località: Versilia

0
voti

[18] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 10 set 2017, 17:05

Grazie!

Cerca di disegnare in minor spazio.

Va bene.

Scusa la limitazione di corrente (non ho fatto in tempo a disegnarla) la riporto subito. Pensavo di farla con un LM358 usato come comparatore.
Qui però avrei il problema per i segnali negativi. L'LM358 dovrebbe essere alimentato o singolarmente (30 - 0v) o dualemente (+16 -16v). Almeno così l'ho sempre usato. Non so se è possibile limentarlo a 0 -30v (ma non credo proprio).

Il canale positivo avrebbe in ingresso (massima corrente 3A) una tensione sui 27v.
Così per il secondo canale (-27v). Per questo l'op amp dovrebbe essere alimentato al negativo (0 -30v).
Non so come fare. Infatti se usassi l'alimentazione duale per l'op amp, i segnali in ingresso dovrebbero avere un range [-15;+15]v (a me servirebbe il doppio).



Il secondo regolatore (quello fisso) lo devo inserire per forza e ho bisongo dei 9V tramite secondo trasformatore. Ma se la connessione fra i due trasformatori è corretta (soprattutto ho indicato le masse) sono a posto.
Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

0
voti

[19] Re: Alimentatore ATX.

Messaggioda Foto UtenteAndrea454545 » 25 set 2017, 17:33

Mi viene un dubbio sul funzionamento in generale degli alimentatori duali, con le regolazioni di massima corrente. Provo a spiegare. Alcuni modelli hanno 4 uscite positiva - massa e massa - negativo.

Supponendo di aver imposto una tensione sull'uscita positiva (tipo 10V tra il + e la massa) con 1.5A di corrente massima, mentre su quella negativa 9v (tra il - e la massa) e una corrente massima di 0.9A. Mettendo in comune le due masse e connettendo un resistore di carico sul + e - dovrebbe avere una differenza di potenziale di 19V.

Ammesso per assurdo sempre che la resistenza sia 19 ohm, il canale positivo erogherebbe 1A quindi sarebbe sotto la soglia di massima corrente.
Mentre quello negativo preleverebbe una corrente superiore alla soglia.

Cosa accadrebbe in questo caso? Il canale negativo proverebbe ad abbassare la tensione da -9v a -7v in modo he la corrente complessiva sia sempre la minima delle due soglie?
Avatar utente
Foto UtenteAndrea454545
13 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 256
Iscritto il: 14 apr 2013, 10:42

Precedente

Torna a Costruzione, montaggio e riparazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti