Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentefpalone, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto Utenteelectrocompa » 1 set 2017, 16:51

Buongiorno,

in un convertitore di frequenza per motore asincrono, qual è la relazione che esiste tra la tensione in ingresso e la tensione DC ?
E tra la tensione DC e la tensione di uscita?

Grazie.
Avatar utente
Foto Utenteelectrocompa
50 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 25 feb 2011, 20:28

0
voti

[2] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 1 set 2017, 17:11

Per tensione in ingresso intendi quella di alimentazione, o quella di comando della potenza erogata dal motore?
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
4.241 2 6 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1356
Iscritto il: 9 lug 2015, 15:58
Località: Torino

0
voti

[3] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 1 set 2017, 18:04

Un po' generica come domanda.

La tensione DC potrebbe essere pari al picco della tensione AC in ingresso. La tensione massima in uscita, la suppongo trifase, il valore dipende dalla modulazione.

Se si sposta il centro stella con una particolare tecnica di modulazione, si riesce ad avere come tensione stellata di picco il valore della DC piu` il 15% circa diviso per due, e quindi il picco del valore della concatenata in uscita pari alla tensione DC, e di conseguenza la tensione efficace concatenata uguale alla tensione efficace in ingresso.

Tensione efficace in ingresso di 230V, tensione in continua di circa 325V. Tensione stellata di picco circa (325V x 1.15)/2=188V, tensione concatenata di picco 188V x sqrt(3)=325V e quindi tensione efficace concatenata della trifase 230V come all'ingresso.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
96,0k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17464
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[4] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto Utenteelectrocompa » 1 set 2017, 18:34

Allego un'immagine che potrebbe chiarire a cosa mi riferisco. Tensione ingresso: Vab, tensione DC: quella ai capi del condensatore, tensione di uscita:VAB
Allegati
Screenshot_2017-09-01-19-23-29-480x270.jpg
Screenshot_2017-09-01-19-23-29-480x270.jpg (23.68 KiB) Osservato 228 volte
Avatar utente
Foto Utenteelectrocompa
50 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 25 feb 2011, 20:28

0
voti

[5] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 1 set 2017, 19:16

La tensione sul condensatore al massimo e` pari al valore di picco della concatenata Vab. La tensione concatenata in uscita puo` arrivare fino al massimo della concatenata in ingresso.

Modulando l'inverter si puo` ottenere una tensione di uscita anche piu` bassa del valore massimo.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
96,0k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17464
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

-1
voti

[6] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto Utenteelectrocompa » 1 set 2017, 20:31

Pur essendo un dispositivo diverso, come funzionano gli inverter "da camper", cioè con ingresso 12Vdc e iscita 230Vac?
Avatar utente
Foto Utenteelectrocompa
50 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 222
Iscritto il: 25 feb 2011, 20:28

1
voti

[7] Re: inverter: relazione tensione ingresso-uscita

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 2 set 2017, 0:53

Adesso sei passato da un convertitore trifase trifase a un inverter dc ac che parte da bassa tensione ed eroga presumibilmente una tensione monofase. E provare a chiarirsi le idee su cosa si vuole sapere?

In quei casi c'è di solito un push-pull che alza la tensione a 320V in continua, poi 4 MOS la fanno diventare un'onda quadra a tre livelli.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
96,0k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17464
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00


Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti