Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

libero professionista o dipendente della p.a. ?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

3
voti

[41] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 6 set 2017, 14:47

Il pressapochismo di professionisti improvvisati (progettisti tuttologi ed installatori alle prime armi spregiudicati) degli anni '90/00 viene a galla.......
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
30,4k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 2870
Iscritto il: 15 mar 2012, 14:34
Località: Trento

2
voti

[42] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto Utentecalmo » 6 set 2017, 14:57

ti garantisco che io sono un tecnico molto preciso e scupoloso ed è per questo che la maggior parte dei lavori li perdo......... oggi i tecnici "bravi" e questo grazie anche alla legislazione/normativa vigente soccombono sempre di più, mentre i trafficoni al contrario aiutati dai compagni capicommesse dilagano.
Le magagne magari vengono anche fuori, ma a quel punto è già troppo tardi e tu ormai sei fuori scena....
io ho avuto clienti che ci sono cascati non una ma almeno due volte e perseverano nell'errore allettati dai facilismi di chi diciamolo non ne capisce una mazza e vende solo fumo.

l'italiano è un personaggio strano tendente al masochista
Avatar utente
Foto Utentecalmo
135 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 3 ott 2007, 11:55

0
voti

[43] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 6 set 2017, 15:29

Foto UtenteMike ha scritto:La libera professione che ho conosciuto io quando ho iniziato nel 1994 come dipendente e nel 1999 come libero professionista non esiste più ed è in un declino inesorabile
Questo intendo quando dico che la "libera professione è morta", lavorare come dipendente o a contratto per un grande studio o una società di ingegneria non è "libera professione".
Foto Utenteiosolo35 ha scritto:Se parlate in senso generico posso capire ma non sono d'accordo in tutto, parlo per me, il libero professionista che sa fare il suo lavoro, preparato, capace, che sa risolvere i problemi è sempre ricercato.
Ripeto parlo per me e per altri studi di colleghi che lavorano "bene"
il tragico è che avete ragione ambedue anche se ad una lettura MOLTO superficiale sembra che diciate il contrario
io ho più anni di voi
mi sono iscritto giovanissimo alla CCIAA nell' 1980 ed ho rifiutato sistematicamente qualsiasi proposta di assunzione
avevo in testa di fare il consulente, e ci sono riuscito, facendolo contemporaneamente sul power, ma solo di potenza alta e sulla strumentazione di processo
non riuscivo a fare una sola cosa perché mi appassionavano troppo ambedue
(l'unica cosa che mi ha sempre fatto schifo sono le opere incivili)
poi.........
ho avuto due contemporanee ed opposte evoluzioni
sugli impianti elettrici
la passione mi è discesa, ho vissuto il momento in cui piano piano, MA INESORABILMENTE, alla pura conoscenza e studio si sono sostituite le norme
non fraintendetemi, ci mancherebbe, le norme DEVONO ESISTERE E DEVONO ESSERE RISPETTATE, ma non devono essere il faro che ci conduce, quello deve essere la conoscenza dell'elettrotecnica
il faro deve essere la conoscenza, il grande ing. Spelta, ho avuto l'onore di partecipare a suoi corsi (molto migliore di ..... ci siamo capiti) diceva SEMPRE :
"le norme elettriche sono per l'elettrotecnico come la cazzuola nelle mani di un muratore"
una volta uno di chedeva di dimensionare e tu ti mettevi a pensare per tre giorni
ora uno ti chiede di dimensionare e tu cerchi la tabella sulle norma che ti OBBLIGHI a quell'unico possibile dimensionamento
piano piano ho abbandonato la progettazione elettrica fino a qualche anno fa quando l'ho azzerata, se mi srve il timbro so a chi chiedere ma se l'impianto non è più che impegnativo non mi metto nemmeno
sulla strumentazione invece mi è salita sempre più, anzi la strumentazione ha trainato l'automazione, se la vede poco con gli occhi dell'informatico e tanto con quelli dello strumentista è affascinante
poi lì la persona vuol dire ancora tanto
vari anni fa mi sono iscritto all'artigianato ed ho avuto l'immenso piacere di sporcarmi le mani !
evidente che in assoluto avrei anche potuto fare di meglio, ma non rimpiango nulla e vado avanti come un carrarmato
La nostra regione è forse anche un'isola particolare rispetto al resto d'Italia anche questo incide
FRANCO !
non farmi bestemmiare
no ti do un voto negativo perché il resto di quello che dici è troppo positivo
il brutto ed il bello ci sono dappertutto, non è retorica
aggiungi che sono stato recentissimamente in un certo posto (non posso mandare MP per via del giallo) e ..... ommississ
non che giudichi una intera regione da quel posto, ma ho visto altro lì e in altri posti
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
20,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9444
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

0
voti

[44] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 6 set 2017, 15:35

Piero, intendevo dire che nella nostra regione l'economia non va male ed il lavoro non manca per chi sa lavorare bene.....
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
30,4k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 2870
Iscritto il: 15 mar 2012, 14:34
Località: Trento

0
voti

[45] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 6 set 2017, 15:40

l'ho capito che intendevi questo
semplicemente ti dico che non è vero

anche qui per chi lavora bene c'è più spazio che per chi lavora male
ALMENO QUELLO !!!!!!!!!!!!!

ma se ti faccio vedere cosa guadagnavo, SEMPRE IO PER CUI IL CONFRONTO NON C'E', all'inizio degli anni '90 SOLO progettando ti incazzi come un bestia

se proprio ci tieni alla tua regione parla con un tuo collega più anziano, poi rettifica liberamente quello che tu pensi

...... cos' almeno i bacchettoni del sito danno del volgare anche a te
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
20,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9444
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

2
voti

[46] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 6 set 2017, 15:44

Piero, ricordati che il mio primo progetto è datato 1989, una caserma in val di Fassa ero un povero perito iscritto all'università, non sono di primo pelo......e la legge 46/90 non era ancora scritta.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
30,4k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 2870
Iscritto il: 15 mar 2012, 14:34
Località: Trento

1
voti

[47] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 6 set 2017, 15:55

se hai capito che immaginassi questo scusa, ma ti dirò che non ho mai messo in dubbio la tua esperienza e la tua capacità

anche se ti pensavo più giovane
ma è colpa tua !
la foto l'hai messa tu
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
20,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9444
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

1
voti

[48] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 6 set 2017, 15:59

Me li porto bene :mrgreen: L'aria della montagna mantiene giovani....meglio del nebiun de Milan......almeno questo me lo concederai
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
30,4k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 2870
Iscritto il: 15 mar 2012, 14:34
Località: Trento

1
voti

[49] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 6 set 2017, 16:04

questo sicuramente SI !

effettivamente dimostro più anni solo per colpa del fumo di Milano O_/
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
20,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9444
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

1
voti

[50] Re: libero professionista o dipendente della p.a. ?

Messaggioda Foto UtenteMike » 6 set 2017, 17:38

iosolo35 ha scritto:Il pressapochismo di professionisti improvvisati (progettisti tuttologi ed installatori alle prime armi spregiudicati) degli anni '90/00 viene a galla.......

Vero in parte, è vero nel settore privato dove il consulente è visto come una risorsa e non quello che ti fa il pezzo di carta o mette il timbro per avere un permesso a costruire o un'agibilità. E' parzialmente vero quando hai a che fare con grandi realtà imprenditoriali private che però dipendono direttamente o indirettamente dal settore pubblico e/o fanno "impresa di relazione".
Non è assolutamente vero nel settore pubblico, dove conta molto la formalità e poco la sostanza, questo anche per l'incapacità e/o incompetenza del referente della stazione appaltante e/o per questioni prettamente politiche.
In 23 anni di attività professionale ho una bella serie di casistiche con tanto di nomi e cognomi.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
44,9k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12949
Iscritto il: 1 ott 2004, 17:25
Località: Conegliano (TV)

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 38 ospiti