Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Problema circuito con L298N

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 8 set 2017, 14:43

Ciao a tutti,
ho messo insieme un piccolo circuito per comandare un piccolo motore DC (Arduino mini + L298N). Il motore deve andare avanti o indietro in base all'uscita di un sensore. Il tutto è stato collegato come mostra l'immagine in allegato e il circuito sembra funzionare. Per verificare i segnali ho usato un oscilloscopio con 2 sonde. Ho misurato l'uscita del sensore rispetto a massa e l'alimentazione che davo al motore, quindo ho collegata la seconda sonda tra V+ e V-. In quest'ultimo passaggio L298N è scoppiato :shock: (si è fatto un buco!!). Qualcuno può spiegarmi il motivo e dove ho sbagliato? :roll: Grazie O_/
Allegati
Circuito.PNG
Avatar utente
Foto Utenteandre29
38 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 26 apr 2015, 8:57

0
voti

[2] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 8 set 2017, 14:48

Che oscilloscopio stai usando e dove hai collegato le rispettive masse ?

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.313 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57

1
voti

[3] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 8 set 2017, 14:51

Scusa, la risposta alla seconda si capiva dal testo.
Evidentemente hai un oscilloscopio con le masse in comune (non isolate) e quindi, con le masse delle sonde, hai fatto un corto fra V- (che in quel momento corrispondeva a V+) e Massa.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.313 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57

0
voti

[4] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 8 set 2017, 14:58

Hai fatto un cortocircuito con i due coccodrilli delle sonde, che sono collegati fra di loro.in pratica hai cortocircuito una uscita dell'L298 a ground.

Il coccodrillo delle sonde (riferimento) è collegato alla massa dell'oscilloscopio e questa a sua volta è collegata a terra (vedi qui)

Come rogna generale i coccodrilli delle sonde devono essere collegati al potenziale di riferimento del circuito e non mossi da lì per nessun motivo. Non si può usare una sonda per misurare una tensione differenziale, fra due punti qualunque, ma solo fra un punto elo zero volt.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
96,0k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17464
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[5] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto Utenteelfo » 8 set 2017, 15:01

Le uscite dell' L298 sono "flottanti" in quanto configurato a "ponte"
Collegando la massa dell'oscilloscopio a V- (o V+) hai messo in corto circuito l'uscita dell' L298 verso massa in quanto - come gia' detto da Foto UtenteSerTom - normalmente le masse dei due canali di un oscilloscopio sono collegate tra loro (e alla terra di sicurezza - anche se in questo caso quest'ultimo aspetto *non* e' rilevante)

Edit: preceduto anche da Foto UtenteIsidoroKZ
Avatar utente
Foto Utenteelfo
981 2 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 15 lug 2016, 12:27

0
voti

[6] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 8 set 2017, 15:44

Grazie per le risposte flash; E' come immaginavo. Ho messo un' uscita del ponte a massa che equivale a un corto. Questo perché il coccodrillo della prima sonda era collegato a massa e le messa delle 2 sonde sono collegate. In più ho bruciato anche i pin digitali del controllore #-o .
Comunque il sensore mi da un'uscita fra 0 (massa) e 5 Vdc. L'alimentazione del motore +24 Vdc e -24Vdc , se voglio vedere entrambi questi segnali sulla schermata come posso fare?
L'oscilloscopio che sto usando è UN DF 4321 20MHz. Io pensavo che la maggior parte degli oscilloscopi avessero gli ingressi isolati.
Avatar utente
Foto Utenteandre29
38 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 26 apr 2015, 8:57

0
voti

[7] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto Utenteelfo » 8 set 2017, 16:22

andre29 ha scritto:se voglio vedere entrambi questi segnali sulla schermata come posso fare?

Tre opzioni:
1) usi una sonda differenziale: (very) high $$$
2) colleghi una sonda "normale" all'uscita "sense" dell'L298: la tensione che misuri e' proporzionale alla corrente che scorre nel motore ma e' sempre "positiva", indipendentemente da come commuta il ponte (vedi data sheet dell'L298)
3) costruisci un amplificatore differenziale (o un amplificatore isolato) e colleghi gli ingress a V- V+: poor man differential probe

Dipende da quale info vuoi ricavare dall'osservazione del segnale che comanda il motore:
- pura curiosita'
- sincronia (con che risoluzione temporale?) con il signale del sensore
- non te lo dico: segreto militare :mrgreen:
- ...
Avatar utente
Foto Utenteelfo
981 2 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 273
Iscritto il: 15 lug 2016, 12:27

0
voti

[8] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto Utenteandre29 » 9 set 2017, 7:18

E' per pura curiosità, il sistema sembra che funzioni, comunque proverò con la terza opzione, con un amplificatore differenziale. Grazie mille per il suggerimento :ok:
Avatar utente
Foto Utenteandre29
38 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 92
Iscritto il: 26 apr 2015, 8:57

0
voti

[9] Re: Problema circuito con L298N

Messaggioda Foto UtenteSerTom » 9 set 2017, 8:52

Con uno strumento digitale ... un po' più moderno del ferro vecchio che hai :D ... magari un bel 4 tracce ... potresti mettere la massa di tutte le sonde alla massa del circuito, poi una (CH1) la usi per il segnale del sensore (che sarà visualizzato correttamente) e le altre 2 sonde (CH2 e CH3) su V+ e V-.
A questo punto attivi le funzioni matematiche (differenza) e su una nuova traccia potrai visualizzare la differenza tra CH1 e CH2 .... ovvero il vero segnale tra V+ e V-.

Bye O_/ Ser.Tom
Avatar utente
Foto UtenteSerTom
3.313 1 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1530
Iscritto il: 18 mag 2012, 8:57


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti