Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa?

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ

0
voti

[1] Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa?

Messaggioda Foto Utentealberto1978 » 12 set 2017, 13:35

Salve, su un Atari Lynx (console portatile anni '90) che sto cercando di riparare, è andato il mosfet Motorola MTD3055E (serve per l'on/off) che non è più reperibile/fuori produzione. Sono sicuro sia quello, perché bypassando/ponticellando, la macchina parte. Volevo sapere se posso sostituirlo con un mosfet ST codice STD12NF06L attualmente in produzione.


Premetto che lo schema gate/drain/source da datasheet è il medesimo per entrambi.
Quindi lì vado tranquillo.

Vi metto le caratteristiche dei due, dato che sono leggermente differenti e non le comprendo appieno.

Quello vecchio (MTD3055E):
VDSS (drain-source voltage)= 60V
VDGR (draing-gate voltage)= 60V
RDS(on)<0.15 OHM
VGS (gate source voltage continuous)= +-20V
VGSM (gate source voltage non repetitve)= +- 40V
ID (drain current continuous)= 8 A
IDM (drain current pulsed)= 20 A
PD (Power dissipation at 25°C)= 20 W (0.16 W/°C)

Quello nuovo (STD12NF06L):
VDSS= 60V
VDGR= 60V
RDS(on)<0.1 OHM
VGS= +-16V
VGSM= valore non presente
ID (contiunuous at 25°C)= 12 A
ID (contiunuous at 100°C)= 8.5 A
IDM= 48 A
PD at 25°C= 30 W (0.2 W/°C)

Ecco...

Poi se vi serve altro ditemi (comunque i datasheet si trovano facilmente)
Avatar utente
Foto Utentealberto1978
15 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 23 feb 2017, 11:13

0
voti

[2] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 12 set 2017, 13:52

Per poter dare una risposta sensata occorre avere almeno una traccia sensata dello schema in cui era impiegato il MOS; ma soprattutto occorre essere sicuri che non sia partito perché prima è schiattato qualcos'altro sotto di lui!
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
18,2k 5 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5012
Iscritto il: 30 mar 2010, 18:23
Località: Milano

3
voti

[3] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto UtenteMax2433BO » 12 set 2017, 14:03

Ciao Foto UtentePiercarlo,

se ti serve qui trovi lo schema...

... il transistor MTD3055E è in basso al centro vicino a L6.

O_/ Max
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo [attribuita a Voltaire]

Sapere sia di sapere una cosa, sia di non saperla: questa è conoscenza. [Confucio, "I colloqui"]
Avatar utente
Foto UtenteMax2433BO
4.535 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: 25 set 2013, 15:29
Località: Un puntino insignificante nell'universo!!

0
voti

[4] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 12 set 2017, 14:17

Visto. Come temevo non è solo un "pass" ma un vero e proprio alimentatore switching in cui non solo va valutata la compatibilità dei dati di targa tra il vecchio e il nuovo tipo di MOS ma anche l'integrità di ciò che vi è a valle del MOS (il diodo e la bobina soprattutto), che sono peraltro il vero cuore di questo tipo di alimentatore).
Può darsi che sostituendo il MOS la cosa finisca lì ma può pure darsi che il nuovo MOS ri-salti un'altra volta. Io, tra le varie possibiità, controllerei l'integrità meccanica della bobina, soprattutto se è tenuta insieme da qualche tipo di mastice che può essersi seccato/deteriorato con gli anni.
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
18,2k 5 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5012
Iscritto il: 30 mar 2010, 18:23
Località: Milano

0
voti

[5] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto Utentealberto1978 » 12 set 2017, 15:34

Max2433BO ha scritto:Ciao Foto UtentePiercarlo,

se ti serve qui trovi lo schema...

... il transistor MTD3055E è in basso al centro vicino a L6.

O_/ Max


Esatto, grazie: Q11
Avatar utente
Foto Utentealberto1978
15 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 23 feb 2017, 11:13

0
voti

[6] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto Utentealberto1978 » 12 set 2017, 15:42

Piercarlo ha scritto:Visto. Come temevo non è solo un "pass" ma un vero e proprio alimentatore switching in cui non solo va valutata la compatibilità dei dati di targa tra il vecchio e il nuovo tipo di MOS ma anche l'integrità di ciò che vi è a valle del MOS (il diodo e la bobina soprattutto), che sono peraltro il vero cuore di questo tipo di alimentatore).
Può darsi che sostituendo il MOS la cosa finisca lì ma può pure darsi che il nuovo MOS ri-salti un'altra volta. Io, tra le varie possibiità, controllerei l'integrità meccanica della bobina, soprattutto se è tenuta insieme da qualche tipo di mastice che può essersi seccato/deteriorato con gli anni.


D'accordo...ma verificata l'integrità del resto della componentistica, il mosfet è da cambiare. Non si scappa.
La domanda mia iniziale rimane: questo va bene?
O vado a comprare oltreoceano l'originale (Atari era USA e lì si trova tutto più o meno) da negozi che lo vendono specificatamente per questa console, aspettando due mesi per la spedizione o magari anche pagando più di spedizione che per il mosfet...con magari anche la possibilità di vedermi spedita un'alternativa e non l'originale (e chi lo sa...)
Oppure...meglio...capisco che metterci al suo posto da reperire qui in Europa... ?%

I diodi sono a posto comunque...li ho dissaldati e testati...specie lo ZD1 zener che è un altro elemento delicato... e la bobina non mi fa dubitare...
Avatar utente
Foto Utentealberto1978
15 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 23 feb 2017, 11:13

0
voti

[7] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 12 set 2017, 18:13

alberto1978 ha scritto: I diodi sono a posto comunque...li ho dissaldati e testati...specie lo ZD1 zener che è un altro elemento delicato... e la bobina non mi fa dubitare...


Allora verifica che le capacità Cgs, Cgd e anche altre se sono specificate, siano ragionevolmente simili: se lo sono puoi tentare, altrimenti ne devi cercare uno più simile di quello che hai già trovato. Comunque a questo punto o sentirei anche il parere di qualcun altro o farei la prova budino: monto, accendo e vedo come va!
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
18,2k 5 9 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5012
Iscritto il: 30 mar 2010, 18:23
Località: Milano

0
voti

[8] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 12 set 2017, 18:22

Se mettessi anche il link ad un buon data sheet eviteresti a quanti vogliono vedere il componente di farsi una ricerca.

I due transistori si assomigliano molto, forse il secondo e` logic level potrebbe avere una Qg piu` elevata, anche se in quel circuito, frequenza non elevata, bassa tensione e bassa corrente, non dovrebbe fare molta differenza.

Due osservazioni; se cortocircuiti il MOS alimenti il resto del circuito non a 5 V ma a tensione piu` elevata, quella di ingresso. E` andata bene che non hai bruciato nulla.

Non e` detto che il MOS sia da cambiare, di solito non muoiono aperti. Potrebbe essere l'integrato U6 e la circuiteria associata che non comanda il MOS.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
95,9k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17453
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[9] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto Utentealberto1978 » 12 set 2017, 21:06

IsidoroKZ ha scritto:Se mettessi anche il link ad un buon data sheet eviteresti a quanti vogliono vedere il componente di farsi una ricerca.

I due transistori si assomigliano molto, forse il secondo e` logic level potrebbe avere una Qg piu` elevata, anche se in quel circuito, frequenza non elevata, bassa tensione e bassa corrente, non dovrebbe fare molta differenza.

Due osservazioni; se cortocircuiti il MOS alimenti il resto del circuito non a 5 V ma a tensione piu` elevata, quella di ingresso. E` andata bene che non hai bruciato nulla.

Non e` detto che il MOS sia da cambiare, di solito non muoiono aperti. Potrebbe essere l'integrato U6 e la circuiteria associata che non comanda il MOS.


Ciao...non ho messo link perché non sapevo se era permesso. :mrgreen:
Altrimenti non mi sarei rotto le scatole a scrivere tutti i dati a mano, sopra.... #-o

A questo punto ecco i links:
Vecchio mosfet: http://www.alldatasheet.com/datasheet-p ... 3055E.html
Nuovo mosfet: http://www.alldatasheet.com/datasheet-p ... NF06L.html

Qg mosfet originario: min (Typical) 12 max 17 nC
Qg mosfet "nuovo": Typical 7.5 max 10 nC


Per quanto concerne il guasto: è il mosfet. E' UN GUASTO TIPICO DEL LYNX (saranno stati difettosi)
Come lo so di per certo? perché stasera ci ho montato anche un altro mosfet dissaldato da altro Lynx funzionante e funziona. Ma a me ne serve un altro per farli funzionare entrambi....(aprire il funzionante, sangue del mio sangue, e e dissaldare il componente per poi reinstallarlo sull'altro... ci ho un po' sudato freddo...)
Per quanto concerne il connettere i negativi di comparto batterie e connettore cuffie (non altoparlente, scusate il lapsus) dovrebbe essere 5 V la risultante di alimentazione...mi sembrava di aver misurato ai pin del condensatore da 470 uF da cui i 5 V finali risultano...ora dovrei rivedermi lo schema :-k
rimisurerò...ma anche no se non devo rifare l'operazione e trovo sto dannato mosfet.

Ma allora sto mosfet...può andare? :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utentealberto1978
15 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 23 feb 2017, 11:13

0
voti

[10] Re: Mosfet non più in produzione: va bene questa alternativa

Messaggioda Foto Utentealberto1978 » 12 set 2017, 21:36

Piercarlo ha scritto:
alberto1978 ha scritto: I diodi sono a posto comunque...li ho dissaldati e testati...specie lo ZD1 zener che è un altro elemento delicato... e la bobina non mi fa dubitare...


Allora verifica che le capacità Cgs, Cgd e anche altre se sono specificate, siano ragionevolmente simili: se lo sono puoi tentare, altrimenti ne devi cercare uno più simile di quello che hai già trovato. Comunque a questo punto o sentirei anche il parere di qualcun altro o farei la prova budino: monto, accendo e vedo come va!



Cgs e Cgd non ci sono nei datasheet....ti possono andar bene lo stesso Qgs e la Qgd? :mrgreen:

Vecchio:
Qgs: 6.5 nC
Qgd: 5.5 nC

Nuovo:
Qgs: 2.5 nC
Qgd: 3.0 nC



ripeto anche valori Qg

Qg mosfet originario: min (Typical) 12; max 17 nC
Qg mosfet "nuovo": Typical 7.5; max 10 nC
Avatar utente
Foto Utentealberto1978
15 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 23 feb 2017, 11:13

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 34 ospiti