Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Funzionamento salvavita

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utentechip82 » 3 ott 2017, 22:28

Ciao, ho un dubbio sul corretto funzionamento del salvavita di casa.
Qualche giorno fa ho dovuto tagliare un cavo contente massa, fase e neutro; per sbaglio ho scollegato la spina sbagliata e nel momento in cui ho tagliato il cavo ho visto una scintilla e il cavo si è annerito nel punto in cui ho effettuato il taglio.
Ho subito staccato la corrente dal contatore e successivamente ho tagliato ed isolato il cavo in questione.
Il dubbio che ho è il seguente; perché il salvavita non è intervenuto e non ha tolto la corrente?
Grazie.
Avatar utente
Foto Utentechip82
0 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 dic 2007, 22:42

1
voti

[2] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 3 ott 2017, 23:36

Ciao @chip82, non avertene, ma il dubbio che si può avere è sulla consapevolezza di quello che stai facendo.
Se prosegui nel tuo "fai da te", almeno abbi l'accortezza di togliere sempre tensione e magari fatti aiutare da qualcuno che ha idea di quel che intendi combinare.

Il salvavita, che poi non si chiama così ma è identificato come differenziale, è quel dispositivo che, rilevando appunto una eventuale differenza di corrente tra quella che "arriva" e quella che "torna indietro", interrompe l'alimentazione, ovvero toglie tensione e non fa più passare corrente.

chip82 ha scritto:(...) Il dubbio che ho è il seguente; perché il salvavita non è intervenuto e non ha tolto la corrente?
se si esclude un malfunzionamento del dispositivo, una spiegazione può essere che la dispersione di corrente, se c'è stata, è stata molto contenuta e il fenomeno si è esaurito in un tempo estremamente breve, oppure, probabilmente, non c'è stata alcuna dispersione e tu hai fatto un bel corto circuito tra fase e neutro (senza causare una dispersione).

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[3] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 3 ott 2017, 23:50

concordo con Walter e aggiungo una considerazione...

Se il cavo si è annerito è sicuramente un corto tra neutro e fase, tu non ne parli ma DEVE essersi attivato almeno il magnetotermico, se non è successo hai un problema ...chiama un elettricista!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,0k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4628
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

0
voti

[4] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utentechip82 » 4 ott 2017, 8:45

WALTERmwp ha scritto:se si esclude un malfunzionamento del dispositivo, una spiegazione può essere che la dispersione di corrente, se c'è stata, è stata molto contenuta e il fenomeno si è esaurito in un tempo estremamente breve, oppure, probabilmente, non c'è stata alcuna dispersione e tu hai fatto un bel corto circuito tra fase e neutro (senza causare una dispersione).

richiurci ha scritto:Se il cavo si è annerito è sicuramente un corto tra neutro e fase, tu non ne parli ma DEVE essersi attivato almeno il magnetotermico, se non è successo hai un problema ...chiama un elettricista!


Grazie, confermo che il magnetotermico non si è attivato, in casa sono rimaste accese tutte le luci.

C'è un modo per testare il funzionamento del magnetotermico oltre al classico tasto di test? Ho visto che in commercio esiste una spina della Ova chiamata Securtest che permette di testare il funzionamento del salvavita. Conoscete il prodotto?
Avatar utente
Foto Utentechip82
0 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 dic 2007, 22:42

0
voti

[5] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 4 ott 2017, 9:24

Con il tasto di "test" provi il differenziale non il magnetotermico.
Probabilmente non è intervenuto perché la resistenza di contatto fra lama e cavo, sommata a quella della linea, ha limitato il valore di corrente.
Strumenti, che non siano da laboratorio, per la prova dei magnetotermici non ne conosco.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
4.307 2 3 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1392
Iscritto il: 10 dic 2014, 19:16

1
voti

[6] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utentelillo » 4 ott 2017, 10:13

in questi casi il guasto sviluppatosi è di difficile ricerca.
tranciare un cavo in quel modo sotto tensione potrebbe portare a un corto o a un guasto a massa, il tutto dipende da come la forbice abbia toccato le anime dei cavi.
in pochi istanti si potrebbe passare da un guasto all'altro se non averne uno combinato.
ma nello stesso tempo la rapidità con cui il taglio avviene potrebbe essere tale da non permettere l'intervento delle protezioni.
le correnti instaurate potrebbero non essere state sufficienti.
o come detto c'è un problema sulle protezioni.
approfitto per ricordare chela pressione del "Test" non verifica il corretto funzionamento del differenziale, il quale va valutato attraverso apposito strumento capace di erogare la sua corrente nominale differenziale.
la pressione del "Test" lancia nel circuito di prova una corrente pari a 2,5 Idn, e serve ad "allenare" il differenziale, ovvero a evitare che i contatti si incollino.
i magnetotermici non sono provati con nessuno strumento durante la loro vita utile in un impianto. questo perché è un dispositivo più affidabile e semplice per costruzione, per il quale non insorgono le problematiche di un differenziale.
le prove su interruttori a sovracorrente sono fatte dal costruttore, secondo normative di prodotto.
Avatar utente
Foto Utentelillo
14,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2658
Iscritto il: 25 nov 2010, 10:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[7] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 4 ott 2017, 10:32

Foto Utentechip82, se ti va e trovi il tempo, dai un'occhiata a questo articolo di Foto Utenteattilio, può contribuire a chiarirti alcune cose.

Saluti
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
17,9k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5452
Iscritto il: 17 lug 2010, 17:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[8] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 4 ott 2017, 10:55

Cosa alimentava (dove portava corrente) il cavo che hai tagliato?

Mi viene il dubbio che abbia tagliato un cavetto in uscita da qualche alimentatore da PC o simili. :roll:
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.403 2 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 482
Iscritto il: 3 gen 2011, 9:35

0
voti

[9] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utentechip82 » 4 ott 2017, 13:31

Grazie a tutti, il cavo che ho tagliato alimentava una cappa da cucina.
Può darsi che l'impianto abbia dei problemi di messa a terra?
Ho provato a misurare la resistenza fra la terra (il polo centrale) di una presa ed un rubinetto e la resistenza è di 12ohm; il valore mi sembra "accettabile" visto che la resistenza della messa a terra dev'essere inferiore a 20ohm. Secondo voi?

C'è un modo per testare il funzionamento del salvavita oltre al classico tasto di test (ho provato il tasto e funziona)?
Ho visto che in commercio esiste una spina della Ova chiamata Securtest che permette di testare il funzionamento del salvavita. Conoscete il prodotto?

Da quanto ho letto in rete è possibile autocostruire la spina di test utilizzando una resistenza da 7,6kohm e collegandola fra linea e terra, secondo voi un test simile può testare il funzionamento del salvavita?
Ultima modifica di Foto Utentechip82 il 4 ott 2017, 13:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentechip82
0 2
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 15 dic 2007, 22:42

0
voti

[10] Re: Funzionamento salvavita

Messaggioda Foto Utentemir » 4 ott 2017, 13:39

chip82 ha scritto:Qualche giorno fa ho dovuto tagliare un cavo contente massa, fase e neutro; per sbaglio ho scollegato la spina sbagliata e nel momento in cui ho tagliato il cavo ho visto una scintilla e il cavo si è annerito nel punto in cui ho effettuato il taglio. ... perché il salvavita non è intervenuto e non ha tolto la corrente?


La protezione che avrebbe dovuto far il suo lavoro è quella magnetotermica nel caso specifico.
Se come hai scritto "nessuna" protezione è intervenuta, potresti avere qualche problema nell'impianto elettrico o nei dispositivi di protezione sul quadro, pertanto l'interevento di verifica di un elettricista non sarebbe una cattiva idea, se non altro per una questione di sicurezza.
chip82 ha scritto:confermo che il magnetotermico non si è attivato, in casa sono rimaste accese tutte le luci.
:!:
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa
Avatar utente
Foto Utentemir
52,6k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18958
Iscritto il: 19 ago 2004, 20:10

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 21 ospiti