Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Pensioni a 67 anni

Topic show: società, politica, economia, filosofia, arte, scienze ecc.

Moderatore: Foto Utenteadmin

0
voti

[11] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 7 nov 2017, 8:26

oddio massimo spero che non andrà così..sarebbe una rivoluzione visto che ormai i vecchi sono maggioranza e saranno loro a fare le rivoluzioni in futuro :D

Tardofreak, la tua proposta mi sembra difficile da realizzare e credo anche ingiusta, e infatti la tua conclusione è affidarsi ai fondi privati... ma ad oggi è difficile affermare con certezza che si comporterebbero meglio.
E puoi star certo che se fosse così la maggior parte degli italiani pretenderebbe di non versare più i contributi.

La pensione a mio avviso deve essere rapportata a quanto versi. Poi si potrebbero mettere degli "scaglioni", insomma fare in modo che i redditi alti ne "lascino di più" per i bassi, e magari è già così...ma un appiattimento al minimo (la sociale?) non avrebbe molto senso IMHO
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,3k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4725
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

1
voti

[12] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 nov 2017, 11:45

Io non ho parlato di "appiattire al minimo sociale" o altre cose che hai detto tu.
Evidentemente hai capito quello che volevi capire.
Rileggiti meglio quello che ho scritto.
Nel data sheet si trova tutto. Anche gli errori.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
PIERIN-PIC18
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
71,4k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15629
Iscritto il: 16 dic 2009, 10:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[13] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto Utentelillo » 7 nov 2017, 12:03

Foto Utenteatomorama ha scritto:Giustissimo

secondo me no.
ma quanto detto è l'ultimo dei problemi: prima di cercare un equa divisione sarebbe opportuno cercare i soldi per farla.
il sistema pensionistico italiano mi sembra una versione legale dello schema di Ponzi.
non funziona, non funzionerà e
Foto UtenteMASSIMO-G ha scritto:Da circa 15 anni mi sto costruendo la mia pensione privata e il paracadute per i periodi difficili.

è indubbiamente l'unica cosa da fare.
ma personalmente sono stanco di vedere enti pubblici catastrofici aiutati da sistemi para-privati;
sarà OT ma qualcosa di simile sta accendo agli uffici di collocamento (agenzie iterinali), sanità (ospedali privati), per non parlare ad esempio di pseudo società parastatali parassitali (che poi non si capisce cosa facciano), come alcune istituite dal mio comune recentemente (ufficio per la trasmissione della TARI :-| )
insomma, o lo stato si occupa adeguatamente delle cose, o.........

mi pare di ricordare di aver letto che il sistema britannico sia decisamente migliore (provo a cercare l'articolo), ma magari Foto UtentePietroBaima può dirci qualcosa se gli va.
Avatar utente
Foto Utentelillo
14,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2661
Iscritto il: 25 nov 2010, 10:30
Località: Nuovo Mondo

2
voti

[14] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 nov 2017, 12:15

Il sistema pensionistico non dovrebbe essere una sorta di "fondo di accantonamento", non ha senso.
Per quello ci sono una miriade di fondi ben gestiti.
Il compito della pensione dovrebbe essere garantire comunque una vita dignitosa, non di vivere nel lusso o nella miseria perche' oggi e' cosi':
- Se hai avuto la fortuna di guadagnare molto vivi nel lusso. E non e' giusto perche', avendo guadagnato molto hai avuto la possibilita' di accantonare quattrini.
- Se per una serie di motivi non sei riuscito a versare abbastanza vivrai nella miseria.
- La pensione retributiva e' semplicemente uno scandalo.

Io non trovo giusto tutto questo.
Se poi, spinti dall'egoismo di pretendere di avere indietro quello che si e' versato, si accetta che persone sfortunate vivano al di sotto della soglia di poverta' allora in discorso finisce qui. Ma non venitemi a dire che questa e' giustizia sociale perche' non lo e'.

inoltre questo sistema attuale si e' rivelato essere quello che e': uno schema Ponzi perche' i soldi versati non sono stati adeguatamente investiti e rivalutati. Oggi chi prende la pensione non prende i suoi soldi ma quelli che gli altri versano.
Nel data sheet si trova tutto. Anche gli errori.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
PIERIN-PIC18
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
71,4k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15629
Iscritto il: 16 dic 2009, 10:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

0
voti

[15] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 7 nov 2017, 12:18

Tardo, infatti avevo messo il punto interrogativo..ma se ipotizzi "quanto serve non di più" cosa intendi se non una specie di pensione sociale uguale per tutti?

Lillo...non sono d'accordo, ad oggi sembra accadere il contrario o quasi.

Alcune casse in perdita confluite nell'INPS erano molto simili a assicurazioni private, si usano i calderoni statali per ripianare (coi soldi di tutti) anche errori di piccole casse...in futuro scommetterei che a qualcuno potrà venire in mente di far aiutare eventuali previdenze private dall'INPS se andranno in difficoltà #-o
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
15,3k 6 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 4725
Iscritto il: 2 apr 2013, 15:08

1
voti

[16] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 nov 2017, 12:21

Se non ricordo male la Danimarca aveva un sistema pensionistico come il nostro e l'ha dovuto riformare.
Oggi si versa di meno, quindi i lavoratori hanno piu' soldi a disposizione per farne cio' che credono, anche investirli su fondi veri.
Quando vanno in pensione ricevono una cifra tale da vivere decorosamente, non nel lusso ma non in miseria.
E vanno in pensione prima.
Ed i giovano trovano lavoro.
Nel data sheet si trova tutto. Anche gli errori.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
PIERIN-PIC18
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
71,4k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15629
Iscritto il: 16 dic 2009, 10:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

2
voti

[17] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtentePiero Azzoni » 7 nov 2017, 20:31

la pensione ha un senso, nessuno [penso] auspica che non ci sia
ma di tutti i sensi che la pensione ha e che tu in parte ai citato uno secondo me è sbagliato
Foto UtenteTardoFreak ha scritto:E vanno in pensione prima.
Ed i giovano trovano lavoro.
se l'occupazione giovanile discendesse da questo saremmo nella
ma secondo me non è vero
(concordo invece sul resto di [16] )
se i "giovani" non si creano il loro lavoro nessuno lo può a loro regalare
io mi sono iscritto alla CCiAA a 25 anni e ho rifiutato un elenco di proposte all'assunzione lunga come un palo telegrafico
quando i computer si sono diffusi mi era venuto in mente di assemblarli io e venderli, ma non ho rinunciato a progettare impianti di potenza
quando sono venuto a contatto con la strumentazione industriale è nato il grande amore ma non ho rinunciato alla potenza
ho rinunciato a assemblare e vendere computer solo perché commercialmente, dall'oggi al domani, da guadagno è diventata perdita
e la strumentazione mi ha portato all'automazione che ora è il filone dominante
ho rinunciato, un po' piangendo, alla progettazione di potenza perché il rapporto difficoltà/complicazioni si era tragicamente invertito (questo al contrario in tempi tanto lunghi che mi è stato difficile capirlo)
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
permettetemi una storia personale
io sono in un'età che nel passato potrei forse magari essere in pensione o comunque vicino
non ho nemmeno chiesto alla mia commercialista di interrogare il sistema, non lo so "tra quanto"
ma non che sia maniaco del lavoro, se la moglie mi propone di non lavorare qualche giorno perché sul sito Ryanair c'è un'offerta non c'è il "rischio" che mi lamenti ..... ANZI
ma ognuno ha avuto le sue esperienze
mio papà era elettricista artigiano, poteva andare in pensione a 65 anni, erano gli ultimi anni in cui i lavoratori dipendenti andavano in pensione a 60,000 anni e gli artigiani a 65,000 anni, lui è andato a quasi 70
e questo passaggio non ha fatto bene alla sua salute
stessa cosa per mia mamma
è curioso il mondo
se sei abituato a non lavorare quando smetti "formalmente" sei tutto contento, se sei abituato a lavorare (*) non sei così tanto contento, ciò non vuol dire che si auspica di lavorare fino alla morte ma compatibilmente con le proprie risorse la propria capacità e la propria salute quello che prima interessava ti interessa ancora
se non ti interessa vuol dire che nemmeno prima ti interessava, ma allora sei stato cazzone che non hai cambiato lavoro prima per fare ciò che ti interessava
mi sento in colpa per mio papà, non ho avuto la presenza di spirito di farlo lavorare; lavorare !
non guardare ogni tanto i nipoti o mettere in ordine quattro porcate
potevo "fargli fare qualcosa di elettrico"
ho visto troppi conoscenti con più anni di me che erano felici tre giorni dopo il pensionamento e dopo tre anni hanno detto "forse se lavoravo ancora un po' stavo meglio" (dove "stavo meglio" "c'entra 'na sega" con i soldi)
siamo fatti per fare qualcosa e per il qualcosa essere pagati
- fare tanto o fare poco
- pagati tanto o pagati poco
ma fare ed essere pagati
e non venite a menare il torrone con il "volontariato", se lo fai per hobby va pure bene ma se deve sostituire un'attività professionale è uno schifo

quando Inps mi dirà che ho diritto alla pensione incasserò ciò che mi spetta, OVVIAMENTE perché [l'ipocrisia è il peggior difetto] i soldi sono soldi
ma rinuncerò a ciò che devo rinunciare per continuare l'attività come sarò ancora capace, quanto sarò ancora capace, SE sarò ancora capace

del resto non mi frega un cazzo

(*) preciso a scanso equivoci
uso il temine "lavorare" nel modo più neutro che sia possibile
io lavoro, non sono un maniaco, non sono "uno che si fa il culo", non sono uno che si pone obiettivi di guadagno impossibili
sono uno che il suo lavoro l'ha scelto lui, l'ha cercato e se l'è costruito

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
qualcuno osserverà che non ho preso posizioni sul "quanto"
fermo restando il non obbligo alla risposta rispondo lo stesso
la penso in maniera molto simile a quello che ha espresso Foto UtenteTardoFreak, le sottigliezze diverse magari le dirò un'altra volta, quando ciavrò voglia
Ciao
Avatar utente
Foto UtentePiero Azzoni
21,4k 4 5 11
free expert
 
Messaggi: 9946
Iscritto il: 4 set 2007, 16:32
Località: Terra

1
voti

[18] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto Utenteattilio » 7 nov 2017, 20:40

condivido in pieno
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
55,4k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8293
Iscritto il: 21 gen 2007, 13:34

1
voti

[19] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtenteTardoFreak » 7 nov 2017, 20:45

Sul fatto di lavorare, beh, anch'io penso che continuero' comunque.
Lo faccio gia' ora come passatempo visto che non guardo l e pxttxnxte che trasmettono alla TV. :mrgreen:
Nel data sheet si trova tutto. Anche gli errori.
"La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi".
"Parla soltanto quando sei sicuro che quello che dirai è più bello del silenzio".
PIERIN-PIC18
Avatar utente
Foto UtenteTardoFreak
71,4k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 15629
Iscritto il: 16 dic 2009, 10:10
Località: Torino - 3° pianeta del Sistema Solare

3
voti

[20] Re: Pensioni a 67 anni

Messaggioda Foto UtentePoirot » 7 nov 2017, 21:05

Mi sembra che però stiate ragionando tutti da lavoratori non dipendenti e che fanno il lavoro che sognavano.
Secondo me ce n'è una discreta vagonata che non si trovano in queste condizioni.
Avatar utente
Foto UtentePoirot
2.571 3 5
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 845
Iscritto il: 1 ott 2008, 14:08

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti