Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Convertitore boost con induttori in parallelo

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ

1
voti

[1] Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteZeitung » 3 gen 2018, 17:05

Salve a tutti,
ho trovato uno schema per un convertitore boost con una topologia che non mi è chiara. Al posto del solito induttore ne trovo due in parallelo con alcuni diodi Schottky, provo a riproporre lo schema in Fidocad di seguito.
A cosa serve quella configurazione L1-L2-D1-D2-D3 ? Ho inserito i soli valori di L1 ed L2 per indicare che i due induttori sono uguali, l´interruttore è un MOSFET pilotato da un IC.

Spero che le poche informazioni possano comunque aiutare a rispondere al quesito.

Avatar utente
Foto UtenteZeitung
50 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 17 nov 2009, 13:13

5
voti

[2] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 3 gen 2018, 17:47

Quando l'interruttore e` chiuso i due induttori si caricano in parallelo, quando l'interruttore si apre i due induttori si scaricano in serie. Dovrebbe servire per avere un rapporto di salita maggiore, a pari duty cycle, di un boost normale. Probabilmente si possono accoppiare magneticamente i due induttori, con riduzione di costo.

Dove hai trovato quello schema?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
98,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17756
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

1
voti

[3] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 3 gen 2018, 18:18

Contrordine, nell'analisi a occhio che ho fatto c'e` un errore, avendo preso un pezzo di carta e matita mi sembra che le cose siano diverse da quanto detto. Dove hai trovato quello schema?
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
98,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17756
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[4] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 3 gen 2018, 18:38

42 minuti per la risposta
31 per il contrordine
a occhio e croce mi fiderei più della risposta e il punto rimane
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.331 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2321
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

1
voti

[5] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 3 gen 2018, 19:14

42 minuti perche' mica ho visto il messaggio appena comparso. Stavo facendo colazione e comunque il caffe' lungo decaffeinato non mi aveva ancora svegliato :D
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
98,3k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 17756
Iscritto il: 16 ott 2009, 23:00

0
voti

[6] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 3 gen 2018, 19:25

Da parte mia aspetto di conoscere la conclusione, quel circuito per me è una novità e adesso mi incuriosisce.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
4.331 4 9 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2321
Iscritto il: 29 gen 2014, 7:54

3
voti

[7] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 3 gen 2018, 19:44

A me pare buona la prima di Foto UtenteIsidoroKZ, cioè quando l'interruttore è chiuso D1 e D3 sono accesi, D2 è spento, quindi gli induttori si caricano in parallelo, poi quando l'interruttore si apre si ritrovano in serie perché D1 e D3 si spengono e D2 si accende.

Ovviamente la tensione di uscita deve essere più grande di quella di ingresso ma non può essere diversamente.



Ho trascurato la caduta diretta su D4
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
27,0k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5312
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

1
voti

[8] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 3 gen 2018, 23:01

In pratica però gli induttori carichi che finiscono in serie non sono una bella cosa, se le correnti non sono proprio identiche si generano sovratensioni, per evitare questo credo sia necessario che gli induttori siano accoppiati magneticamente.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
27,0k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5312
Iscritto il: 8 mag 2007, 13:48

3
voti

[9] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteMariX » 3 gen 2018, 23:32

Avatar utente
Foto UtenteMariX
514 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 123
Iscritto il: 14 dic 2016, 22:37

0
voti

[10] Re: Convertitore boost con induttori in parallelo

Messaggioda Foto UtenteZeitung » 4 gen 2018, 12:59

Quello disegnato è una parte dello schema di un misuratore di distanza con laser. Il misuratore viene alimentato da una batteria, la soluzione del boost con doppio induttore permetterebbe un alto guadagno (la tensione deve essere elevata da circa 3 V a 50 V), sinceramente non avevo mai visto qualcosa del genere ma grazie al documento postato da Foto UtenteMariX ed alcuni commenti mi sono fatto un´idea più chiara del concetto base.
Immagino che però ci siano picchi di corrente molto elevati e che la presenza di così tanti induttori e diodi aumenti di parecchio il campo magnetico generato dalle transizioni di corrente.
Avatar utente
Foto UtenteZeitung
50 1 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 203
Iscritto il: 17 nov 2009, 13:13

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 26 ospiti