Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Benvenuto in ElectroYou,

la comunità dei professionisti e degli appassionati del settore elettrico. Scopri di più

Crea il tuo Blog

Pubblica le tue idee, le tue riflessioni ed i tuoi progetti nel tuo blog personale
Scopri come

Partecipa al Forum

Trova le risposte alle tue domande grazie agli altri utenti di ElectroYou
Vai al forum


I migliori articoli dai blog degli utenti

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 5 mesi fa, 251 visualizzazioni

E' notizia di questi giorni: la danese Maersk, la più grande compagnia di trasporti navali del mondo, assieme alla multinazionale dell'informatica IBM, ha iniziato ad implementare la Blockchain come struttura informatica per la gestione delle navi portacontainer, delle pratiche doganali e dei container vuoti. Un sistema già funzionante, visto che si è fatta una prova sul campo, anzi sul mare, con un trasporto per conto della francese Schneider Electric. E' la prova di come la blockchain, la struttura per registrare dati nata nel 2009 con la moneta elettronica Bitcoin, può cambiare il modo di gestire le aziende e gli enti pubblici, introducendo efficienza e notevoli risparmi. La notizia si trova nel sito Coindesk.com; da parte mia ho cercato di tradurre le parti più significative, che trovate qui sotto dopo una breve premessa.

[...]

Foto Utente wruggeri, pubblicato 5 mesi fa, 829 visualizzazioni

La situazione la conosciamo tutti: hai davanti un circuito da risolvere, ti armi di buona volontà, scrivi le equazioni ai nodi... e ti rendi conto di avere davanti un sistema di ben 20 equazioni! Altro che buona volontà, qui si parla di voto al martirio! È in casi come questi (ed anche in altri molto meno banali ma altrettanto fastidiosi) che il progettista deve farsi furbo: davanti a lui, vicino a lui... insomma, da qualche parte entro il suo raggio visivo ci sarà sicuramente un computer. E cosa è progettato per fare un computer, se non i calcoli (nei quali, tra l'altro, dicono sia piuttosto bravo)? Ovviamente, però, occorre che il progettista sappia parlarci, con il suo computer: sappiamo tutti che dire al computer "senti, coso, ora mi calcoli 'sto sistema" tendenzialmente non funziona... come fare? Una soluzione molto semplice è parlargli in MATLAB: lui di solito quel linguaggio lo capisce (o se non altro sa tradurlo in qualcosa che capisce)! E proprio di questo parleremo oggi: come dire al computer di risolvere alcuni calcoli per noi. Prenderemo in esame tre diverse situazioni a basso livello di complessità, e vedremo come ottenere il nostro risultato in maniera rapida ed efficace.

[...]

Foto Utente BrunoValente, Foto Utente PietroBaima, pubblicato 5 mesi fa, 1.124 visualizzazioni

Andare a guardare come sono fatti i circuiti, soprattutto i circuiti di un certo livello come quelli degli strumenti da laboratorio, è un esercizio utile per imparare l'elettronica e, se fatto con lo spirito giusto, anche dilettevole.

Nell'hardware l'ambiente, così diverso da quello software asettico e deterministico, è come una giungla, con insidie e trabocchetti d'ogni tipo ma a volte possono anche apparire panorami mozzafiato.

Anche avventurarsi in questa particolare giungla richiede un certo stomaco, una predisposizione, una gran passione, altrimenti si corre il rischio di venire sopraffatti dalle difficoltà, perciò sconsiglio vivamente a chi non fosse davvero fissato per l'elettronica di seguirci... e non aggiungo altro.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 6 mesi fa, 304 visualizzazioni

Torno a parlare di blockchain perché in rete si trovano sempre più siti che ne parlano soprattutto per le implicazioni che questa tecnologia informatica può comportare per il futuro di tutti noi. Oggi vi propongo un articolo tratto dal CSIRO, l'equivalente australiano del nostro Consiglio Nazionale delle Ricerche. La traduzione è a cura del sottoscritto pertanto spero vogliate perdonarmi eventuali imprecisioni.

Prima di procedere con l'articolo, mi permetto di fare una piccola introduzione, utile soprattutto per chi di blockchain e di monete elettroniche ne sa ancora poco o nulla. Ho deciso di tradurre questo articolo perché in rete si trovano sempre più discussioni e documenti, soprattutto in lingua inglese, nei quali si parla della "tecnologia" blockchain e delle sue enormi potenzialità. Vorrei ricordare che la blockchain è nata per gestire una moneta elettronica "autonoma", cioè scambiabile tra utenti senza passare per un organismo centrale che ne abbia il controllo, ma con degli strumenti crittografici tali da garantirne l'integrità in ogni momento.

[...]

Foto Utente nunziato, pubblicato 6 mesi fa, 606 visualizzazioni

Ho notato che spesso nel forum ricorrono domande sull'utilizzo dei wattmetri, soprattutto nei sistemi trifase e che a volte non è ben chiaro cosa misura tale strumento. Poiché io ho le idee tutt'altro che chiare, giusto per confondere ancor di più il mal capitato che si trovasse a leggere queste inutili note, scriverò dell'uso di codesto strumento per come l'ho sempre (male) utilizzato...

La potenza elettrica in corrente continua è :[Formula] quindi basta misurare la tensione e la corrente e moltiplicarle ed il gioco è fatto. E che c'entra inventare un nuovo strumento se gia voltmetro e amperometro l'hanno già inventati? Certamente per evitare di fare la moltiplicazione. Pensate sia semplice moltiplicare? L'avete mai fatto con i numeri con la virgola? E non venite a dirmi che hanno inventato le calcolatrici... Il wattmetro è stato inventato per non eseguire operazioni aritmetiche, infatti, con lo stesso strumento si misurano contemporaneamente la tensione e la corrente e "gualà" la potenza è bella e misurata, in watt naturalmente, altrimenti, se avesse misurato i cavalli vapore, lo strumento si sarebbe chiamato "cavallovaporemetro" che poi sarebbe stato uno strumento approssimativo perchè non sarebbe stato in grado di distinguere gli "asini fumo" (sottomultiplo dei cavalli vapore)...

[...]

Foto Utente admin, pubblicato 6 mesi fa, 619 visualizzazioni

Tra gli enigmi che assillano gli studenti di elettrotecnica, ci sono i versi delle correnti e le polarità delle tensioni. Spesso, al momento di scrivere le equazioni di Kirchhoff, molti si chiedono come si scelgono i versi o le polarità. Non so quante volte ho ripetuto l'avverbio arbitrariamente o l'aggettivo arbitrario, ma a molti di essi sembrano parole da non considerare, quasi fossero una presa in giro. Sembra non valere l'osservazione che le grandezze incognite, non lo sono solo in valore ma anche in verso che, algebricamente, è il segno del numero che rappresenta il loro valore. Se le grandezze sono note, lo sono sia in valore che in segno ed in quel caso si può fare a meno di scegliere arbitrariamente verso o polarità; ma anche in quel caso, volendolo, si può arbitrariamente scegliere verso o polarità, quindi attribuire immediatamente il segno alla grandezza scelta in base a quella nota. Ma c'è allora chi considera arbitrari i termini noti: insomma una bella lotta e qualche volta mi tocca alzare bandiera bianca

[...]

Foto Utente iosolo35, pubblicato 1 anno fa, 678 visualizzazioni

In assenza di accumuli energetici, la produzione di energia elettrica, istante per istante, deve essere pari alla quantità di energia prelevata dai consumatori. L’offerta e la domanda di energia devono sempre essere in equilibrio e la rete di trasmissione va gestita in modo da compensare la produzione con il consumo, garantendo così la continuità e la sicurezza della fornitura del servizio. La gestione di questi flussi di energia sulla rete si chiama dispacciamento ed è affidata alla società Terna.

La gestione in tempo reale del sistema elettrico italiano, interconnesso con quello europeo, viene svolta attraverso un sistema di controllo altamente tecnologico, che fa capo al Centro nazionale di controllo. Sulla base delle serie storiche e del contesto (giorno feriale o festivo, previsioni atmosferiche ecc.), Terna determina i piani di produzione delle centrali elettriche; governa la rete e predispone l'assetto della rete in funzione, oltre che del bilanciamento della produzione e dei carichi, anche dell'indisponibilità di elementi di rete (centrali di produzione, stazioni di trasformazione e smistamento, linee) per lavori o per guasto.

[...]

Foto Utente Theremino, pubblicato 1 anno fa, 1.047 visualizzazioni

Qualcuno ha scritto: "Tutto quello che non c'è non si guasta", ma aggiungerei anche: "non si consuma, non modifica le sue prestazioni nel tempo, non costa e non inquina" (Nota 1)

I PC facilitano operazioni che in passato richiedevano dispositivi elettronici complessi e conoscenze specialistiche. Questa democratizzazione delle conoscenze si sta estendendo in ogni campo, dalla musica, alle immagini, al video, fino alle simulazioni della realtà fisica e dei circuiti elettronici.

Misurazioni, esperimenti, calcoli e simulazioni, che erano possibili solo con attrezzature e conoscenze non comuni, ora sono alla portata di tutti. Naturalmente chi fonda il suo potere sui diritti d'autore, sui brevetti e su know-how gelosamente custoditi, non ne è molto contento. Ma le conoscenze e la libertà di esprimerle sono un patrimonio di tutti gli esseri viventi e non dovrebbero mai venire nascoste, vendute o soppresse.

[...]

Foto Utente mario_maggi, pubblicato 1 anno fa, 445 visualizzazioni

Tram a 2 piani con trazione a ruote singole (senza assili), con motori integrati nelle ruote e riduttori magnetici di velocità, una soluzione realizzabile con tecnologie esistenti. Tutti i tram costruiti negli ultimi cent'anni hanno dei carrelli con 4 ruote su due assili. Quelli più vecchi (ora usati talvolta come spargisabbia) avevano le ruote collegate quasi rigidamente al telaio: (Immagine di Luca Giannitti, che ringrazio)

Tra la ruota destra e la sinistra c'è un assile, sul quale c'è montato il disco freno ed il riduttore meccanico a bagno d'olio che riduce l'alta velocità del motore elettrico a quella più bassa necessaria per l'azionamento delle ruote.

Partiamo dall'ipotesi di una sostanziosa riduzione del peso del tram, possibile con l'uso - gia' dimostrato - di leghe al magnesio stampate con tecnologia thixomolding. La riduzione della massa permette una buona riduzione delle coppie di accelerazione e di frenatura, quindi i motori possono essere molto più piccoli e leggeri in quanto dovranno fornire meno coppia.

[...]

Foto Utente admin, pubblicato 1 anno fa, 749 visualizzazioni

La richiesta del calcolo di coefficienti di auto e mutua induzione pervenuta nel forum, mi ha ricordato questo articolo di un paio d'anni fa, che non avevo pubblicato perché dovevo completarlo. Ora non ricordo più bene cosa dovessi o volessi aggiungervi, per cui ho deciso di pubblicarlo più o meno com'era, aggiungendovi l'esercizio contenuto nella richiesta. E' sorprendente sentirsi dire da chi deve calcolare per esercizio tali coefficienti, che non ha mai visto le loro definizioni o addirittura che sul testo non esistono! Certo, può essere la bugia di uno studente, però è una cosa che fa pensare alla mutazione introdotta dalla rete nel modo di studiare: sembra non esista più un riferimento guida come un libro di testo, che viene sostituito dai motori di ricerca nei cui risultati spesso ci si perde incapaci di distinguere in essi il flusso logico delle conoscenze che servono. Ad ogni modo in questo articolo le definizioni dei coefficienti le ho inserite, quindi spero che possano servire a qualche studente che per caso lo pescherà nella marea di pagine che internet gli propone.

[...]

Foto Utente clavicordo, pubblicato 1 anno fa, 598 visualizzazioni

Questa volta, invece di tradurre articoli, ho la fortuna di avere in dono dal suo autore, che mi ha autorizzato a pubblicarla, una trattazione sintetica ma molto pregnante dei fondamenti tecnologici di ciò che quotidianamente ci accompagna; ho pensato allora di trascriverla qui. L'autore è Valentino Castellani, che alcuni di noi (sicuramente IsidoroKZ, per esempio) già conoscono sia come professore emerito del Politecnico di Torino sia come sindaco della stessa città dal 1993 al 2001. Avendo studiato con lui, tesi compresa, ne ho una grande e incondizionata stima su tutti i piani. La trattazione che segue è la sua Prolusione generale al Congresso Annuale della Società Scientifica e Tecnologica Friulana, presentata il 30 ottobre 2010 ed ha il seguente titolo:

[...]

Foto Utente EcoTan, pubblicato 1 anno fa, 515 visualizzazioni

Il sensore di cui parlo è costituito da un diodo emittente nell'infrarosso e da un adatto fototransistor, appaiati in una piccola custodia rettangolare. Esso si trova solitamente in commercio con la sigla CNY70 oppure QRD1114, con piccole differenze fra queste due versioni. La funzione di un cosiffatto sensore è quella di rivelare la presenza di un corpo riflettente che sia posto frontalmente a breve distanza dall'elemento sensibile, tipicamente meno di 1 cm. Quindi questo sensore si rende utile nel campo della robotica, per esempio nelle stampanti lo possiamo trovare come sensore di presenza carta.

Il diodo emittente viene solitamente alimentato in corrente continua; nel presente articolo mostrerò invece un diverso arrangiamento, basato su un microcontrollore che alimenta il detto diodo con una corrente a bassa frequenza, ed elabora il segnale riflesso con la tecnica della rivelazione sincrona.

[...]

Foto Utente clavicordo, pubblicato 1 anno fa, 350 visualizzazioni

Ecco una previsione che non si sente molto spesso: il mercato del cloud computing, così come lo conosciamo, sarà obsoleto nel giro di pochi anni.

Il “provocatore” è Peter Levine, un general partner della società di venture capital Andreessen Horowitz. Egli ritiene che l'aumento della potenza di calcolo dell’Internet delle cose (IOT), in combinazione con le sempre più accurate tecnologie di apprendimento automatico, porterà in gran parte a sostituire l'infrastruttura del cloud computing con qualcosa di diverso.

Il cloud come conosciuto fino a oggi risponde a un "modello molto centralizzato” di computing: i dati sono inviati al cloud dove vengono elaborati e conservati. Molte applicazioni vivono nel cloud e la continua migrazione in esso di interi CED (Centro Elaborazione Dati, in inglese Data Center) è ormai un dato di fatto.

[...]

Foto Utente EnChamade, pubblicato 1 anno fa, 307 visualizzazioni

In questo secondo articolo tratteremo alcuni aspetti generali che riguardano i sistemi ottici complessi. Inizieremo con il richiamare brevemente alcuni concetti sulla teoria della formazione delle immagini, fornendo alcuni esempi di applicazione utili a comprendere questo argomento. Discuteremo poi alcune definizioni e parametri che vengono comunemente utilizzati per definire e descrivere i sistemi ottici complessi, tra cui il concetto di stop, di pupilla d’ingresso e di uscita, di campo di vista, di sistema parassiale equivalente e di rapporto focale. UNA NOTA:I richiami sulla teoria della formazione delle immagini sono stati inseriti allo scopo di dare al lettore una solida base che permetta di comprendere a fondo il processo di determinazione della pupilla d’ingresso (e di uscita se necessaria) in un sistema ottico complesso. Tuttavia, nella trattazione dei telescopi non vi sarà mai bisogno di questi concetti perché, per loro natura, la pupilla d’ingresso coinciderà quasi sempre con il primo elemento ottico. E’ dunque possibile tralasciare la prima sezione dell’articolo senza pregiudicare la comprensione degli argomenti successivi.

[...]

Foto Utente Theremino, pubblicato 1 anno fa, 375 visualizzazioni

Tutto faceva pensare ad un fallimento sicuro, mancanza del concetto di "NET" (reti di connessione), componenti di dimensioni diverse, coordinate diverse (mediamente otto volte maggiori in LTspice che in FidoCad), punti di origine dei componenti posizionati a caso, rotazioni dei componenti diverse, primitive mancanti e infine due applicazioni concepite per scopi del tutto differenti. Ma ci abbiamo provato lo stesso e incredibilmente ne sta venendo fuori un convertitore abbastanza buono.

Chi volesse iniziare a provarlo può scaricare l'ultima versione da qui Versione 0.9 di Theremino FidoConverter, nome in codice: "Bdi bodi bu - il baco dei PNP non c'è più".

Per facilitare l'uso ai non programmatori non abbiamo incluso i sorgenti ma, come tutte le nostre applicazioni, anche Theremino_FidoConverter è OpenSource, con licenza Creative Commons come spiegato qui. La versione ufficiale che pubblicheremo sul sito del sistema theremino conterrà anche i sorgenti, chi li volesse prima ci scriva a engineering@theremino.com

[...]
<<1234567...>>

(94 pagine)


Utenti con più Reputation

  1. 1Robogi +25

    25 1 2

  2. 2AiejeBrazov +182

    481 3 6

  3. 3venexian +148

    511 4

  4. 4claudiocedrone +380

    11,3k 3 5 8

  5. 5wruggeri +331

    2.161 1 5 13

  6. 6dgmosfet +10

    10 2

  7. 7ibra5 +10

    10 2

  8. 8Alextranslate +20

    20 2

  9. 9richiurci +478

    13,1k 4 11 13

  10. 10Ardito +15

    15 2

  11. 11OberstDanjeje +30

    30 2

  12. 12elfo +135

    891 2 5

  13. 13iosolo35 +665

    29,5k 7 11 12

  14. 14PietroBaima +253

    65,1k 6 12 13

  15. 15WALTERmwp +698

    15,8k 4 8 13

  16. 16IsidoroKZ +570

    95,4k 8 12 13

  17. 17Piercarlo +274

    17,4k 5 9 13

  18. 18m_dalpra +325

    25,7k 5 10 12

  19. 19Texwill +10

    10 2

  20. 20setteali +100

    1.935 2 5 7

  1. 1Mike +725

    43,7k 7 10 12

  2. 2WALTERmwp +698

    15,8k 4 8 13

  3. 3iosolo35 +665

    29,5k 7 11 12

  4. 4IsidoroKZ +570

    95,4k 8 12 13

  5. 5richiurci +478

    13,1k 4 11 13

  6. 6claudiocedrone +380

    11,3k 3 5 8

  7. 7wruggeri +331

    2.161 1 5 13

  8. 8m_dalpra +325

    25,7k 5 10 12

  9. 9BrunoValente +305

    24,4k 6 10 13

  10. 10Piercarlo +274

    17,4k 5 9 13

  11. 11PietroBaima +253

    65,1k 6 12 13

  12. 12boiler +195

    10,6k 3 6 13

  13. 13Guerra +190

    33,0k 6 11 13

  14. 14AiejeBrazov +182

    481 3 6

  15. 15paolo.carlizza +175

    3.689 1 7 10

  16. 16lillo +172

    14,1k 6 12 13

  17. 17RenzoDF +150

    49,4k 8 12 13

  18. 18mario_maggi +149

    11,9k 3 9 12

  19. 19venexian +148

    511 4

  20. 20marco438 +145

    36,1k 7 11 13

  1. 1IsidoroKZ

    95,4k 8 12 13

  2. 2TardoFreak

    70,8k 8 12 13

  3. 3PietroBaima

    65,1k 6 12 13

  4. 4carlomariamanenti

    55,9k 5 10 13

  5. 5DirtyDeeds

    54,6k 7 11 13

  6. 6attilio

    54,6k 8 12 13

  7. 7mir

    50,8k 9 12 13

  8. 8g.schgor

    50,3k 9 12 13

  9. 9RenzoDF

    49,4k 8 12 13

  10. 10Mike

    43,7k 7 10 12

  11. 11marco438

    36,1k 7 11 13

  12. 12Guerra

    33,0k 6 11 13

  13. 13carloc

    32,5k 5 11 13

  14. 14Candy

    32,3k 6 10 13

  15. 15Paolino

    31,4k 8 12 13

  16. 16simo85

    30,8k 6 12 13

  17. 17iosolo35

    29,5k 7 11 12

  18. 18m_dalpra

    25,7k 5 10 12

  19. 19dimaios

    25,5k 6 10 12

  20. 20asdf

    25,2k 8 11 13

Ultimi topics dal forum

  • Auguri!

    Buon Compleanno IlGuru ! Saluti di Foto UtenteWALTERmwp, 02:05

  • V = R x I ma se R è = a 0 ??

    :-) Mah... a me p.es. non torna tirare in ballo la superconduttività :roll: se è vero che la differenza di potenziale ai capi di un cortocircuito... di Foto Utenteclaudiocedrone, 01:37

  • Perchè Trump?

    Secondo te è un caso che gli USA siano sempre stati i n. 1 ? abbi pazienza ma proprio non so cosa risponderti se metto in relazione questa tua... di Foto UtenteWALTERmwp, 01:30

  • Alcune domande sui pulsanti da pannello

    :-) Nella mia intravedo che vuole farsi solo qualche pulsante... un metodo forse potrebbe essere di procurarsi qualche tastiera dismessa presso... di Foto Utenteclaudiocedrone, 01:07

  • Relè sostituito ronza

    . Sicuro che la capacità misurata sia corretta? Mi risulta quello consigliato da FINDER sia da 1,5uF, ma se il tuo riporta una diversa... di Foto Utentedanielepower, 23:51

  • Come leggere the art of electronics?

    Innanzitutto ti ringrazio per avermi risposto e per gli ottimi consigli, molte persone parlano benissimo del politecnico di Torino e nel tempo si... di Foto UtenteRobogi, 21:59

  • mobilità vera

    Troppe, solite banalita e inesattezze deliberate per meritare una risposta, per lo meno da parte mia che mi sento tirato in causa curioso modo di... di Foto UtentePiero Azzoni, 21:25

Vai al Forum

Altri articoli degli utenti

Vedi tutti gli articoli degli utenti

Ultime attività degli utenti

Oggi

WALTERmwp ha taggato IlGuru nel post Re: Auguri! 24 minuti fa

WALTERmwp, jordan20 e altri 2 hanno aggiunto una risposta all'argomento Auguri! 24 minuti fa

claudiocedrone e ithanith hanno aggiunto una risposta all'argomento V = R x I ma se R è = a 0 ?? un'ora fa

WALTERmwp ha aggiunto una risposta all'argomento Perchè Trump? un'ora fa

wruggeri ha modificato il suo articolo Biblioteca: sezione informatica (Reloaded) 2 ore fa

Ieri

ibra5 ha sbloccato il privilegio di votare positivamente alle 23.52

+5ibra5 ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: V = R x I ma se R è = a 0 ?? alle 23.52

Un utente ha votato positivamente il post Re: V = R x I ma se R è = a 0 ?? alle 23.52

danielepower e JAndrea hanno aggiunto una risposta all'argomento Relè sostituito ronza alle 23.51

Un utente ha votato positivamente il post Re: Generatore a Precessione Giroscopica alle 23.30

ithanith ha creato l'argomento V = R x I ma se R è = a 0 ?? alle 23.13

-4richiurci ha perso 4 punti Reputation per 2 voti negativi a 2 posts alle 22.29

Un utente ha votato negativamente il post Re: perché Trump? alle 22.29

PietroBaima ha aggiunto un commento all'articolo Energia Elettrica dalla Gravità !? alle 22.29

+5Piercarlo ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.59

Un utente ha votato positivamente il post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.59

+5danielepower ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.59

Un utente ha votato positivamente il post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.59

Robogi e danielepower hanno aggiunto una risposta all'argomento Come leggere the art of electronics? alle 21.59

+5claudiocedrone ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.51

Un utente ha votato positivamente il post Re: Come leggere the art of electronics? alle 21.51

Piero Azzoni ha taggato richiurci nel post Re: mobilità vera alle 21.25

Un utente ha votato negativamente il post Re: mobilità vera alle 21.21

Un utente ha votato positivamente il post Re: mobilità vera alle 21.19

-2Piero Azzoni ha perso 2 punti Reputation per un voto negativo al suo post mobilità vera alle 21.12

Un utente ha votato negativamente il post mobilità vera alle 21.12

dgmosfet ha creato l'argomento Alcune domande sui controlli da pannello alle 21.03

Oasis91 e Laix hanno aggiunto una risposta all'argomento Problemi in cucina :) alle 20.49

Laix ha creato l'argomento Problemi in cucina :) alle 20.39