Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Ricerca personalizzata

Benvenuto in ElectroYou,

la comunità dei professionisti e degli appassionati del settore elettrico. Scopri di più

Crea il tuo Blog

Pubblica le tue idee, le tue riflessioni ed i tuoi progetti nel tuo blog personale
Scopri come

Partecipa al Forum

Trova le risposte alle tue domande grazie agli altri utenti di ElectroYou
Vai al forum


I migliori articoli dai blog degli utenti

Foto Utente nunziato, pubblicato 1 anno fa, 977 visualizzazioni

Ho notato che spesso nel forum ricorrono domande sull'utilizzo dei wattmetri, soprattutto nei sistemi trifase e che a volte non è ben chiaro cosa misura tale strumento. Poiché io ho le idee tutt'altro che chiare, giusto per confondere ancor di più il mal capitato che si trovasse a leggere queste inutili note, scriverò dell'uso di codesto strumento per come l'ho sempre (male) utilizzato...

La potenza elettrica in corrente continua è :[Formula] quindi basta misurare la tensione e la corrente e moltiplicarle ed il gioco è fatto. E che c'entra inventare un nuovo strumento se gia voltmetro e amperometro l'hanno già inventati? Certamente per evitare di fare la moltiplicazione. Pensate sia semplice moltiplicare? L'avete mai fatto con i numeri con la virgola? E non venite a dirmi che hanno inventato le calcolatrici... Il wattmetro è stato inventato per non eseguire operazioni aritmetiche, infatti, con lo stesso strumento si misurano contemporaneamente la tensione e la corrente e "gualà" la potenza è bella e misurata, in watt naturalmente, altrimenti, se avesse misurato i cavalli vapore, lo strumento si sarebbe chiamato "cavallovaporemetro" che poi sarebbe stato uno strumento approssimativo perchè non sarebbe stato in grado di distinguere gli "asini fumo" (sottomultiplo dei cavalli vapore)...

[...]

Foto Utente admin, pubblicato 1 anno fa, 1.904 visualizzazioni

Tra gli enigmi che assillano gli studenti di elettrotecnica, ci sono i versi delle correnti e le polarità delle tensioni. Spesso, al momento di scrivere le equazioni di Kirchhoff, molti si chiedono come si scelgono i versi o le polarità. Non so quante volte ho ripetuto l'avverbio arbitrariamente o l'aggettivo arbitrario, ma a molti di essi sembrano parole da non considerare, quasi fossero una presa in giro. Sembra non valere l'osservazione che le grandezze incognite, non lo sono solo in valore ma anche in verso che, algebricamente, è il segno del numero che rappresenta il loro valore. Se le grandezze sono note, lo sono sia in valore che in segno ed in quel caso si può fare a meno di scegliere arbitrariamente verso o polarità; ma anche in quel caso, volendolo, si può arbitrariamente scegliere verso o polarità, quindi attribuire immediatamente il segno alla grandezza scelta in base a quella nota. Ma c'è allora chi considera arbitrari i termini noti: insomma una bella lotta e qualche volta mi tocca alzare bandiera bianca

[...]

Foto Utente iosolo35, pubblicato 1 anno fa, 809 visualizzazioni

In assenza di accumuli energetici, la produzione di energia elettrica, istante per istante, deve essere pari alla quantità di energia prelevata dai consumatori. L’offerta e la domanda di energia devono sempre essere in equilibrio e la rete di trasmissione va gestita in modo da compensare la produzione con il consumo, garantendo così la continuità e la sicurezza della fornitura del servizio. La gestione di questi flussi di energia sulla rete si chiama dispacciamento ed è affidata alla società Terna.

La gestione in tempo reale del sistema elettrico italiano, interconnesso con quello europeo, viene svolta attraverso un sistema di controllo altamente tecnologico, che fa capo al Centro nazionale di controllo. Sulla base delle serie storiche e del contesto (giorno feriale o festivo, previsioni atmosferiche ecc.), Terna determina i piani di produzione delle centrali elettriche; governa la rete e predispone l'assetto della rete in funzione, oltre che del bilanciamento della produzione e dei carichi, anche dell'indisponibilità di elementi di rete (centrali di produzione, stazioni di trasformazione e smistamento, linee) per lavori o per guasto.

[...]

Foto Utente Theremino, pubblicato 1 anno fa, 1.218 visualizzazioni

Qualcuno ha scritto: "Tutto quello che non c'è non si guasta", ma aggiungerei anche: "non si consuma, non modifica le sue prestazioni nel tempo, non costa e non inquina" (Nota 1)

I PC facilitano operazioni che in passato richiedevano dispositivi elettronici complessi e conoscenze specialistiche. Questa democratizzazione delle conoscenze si sta estendendo in ogni campo, dalla musica, alle immagini, al video, fino alle simulazioni della realtà fisica e dei circuiti elettronici.

Misurazioni, esperimenti, calcoli e simulazioni, che erano possibili solo con attrezzature e conoscenze non comuni, ora sono alla portata di tutti. Naturalmente chi fonda il suo potere sui diritti d'autore, sui brevetti e su know-how gelosamente custoditi, non ne è molto contento. Ma le conoscenze e la libertà di esprimerle sono un patrimonio di tutti gli esseri viventi e non dovrebbero mai venire nascoste, vendute o soppresse.

[...]

Foto Utente mario_maggi, pubblicato 1 anno fa, 500 visualizzazioni

Tram a 2 piani con trazione a ruote singole (senza assili), con motori integrati nelle ruote e riduttori magnetici di velocità, una soluzione realizzabile con tecnologie esistenti. Tutti i tram costruiti negli ultimi cent'anni hanno dei carrelli con 4 ruote su due assili. Quelli più vecchi (ora usati talvolta come spargisabbia) avevano le ruote collegate quasi rigidamente al telaio: (Immagine di Luca Giannitti, che ringrazio)

Tra la ruota destra e la sinistra c'è un assile, sul quale c'è montato il disco freno ed il riduttore meccanico a bagno d'olio che riduce l'alta velocità del motore elettrico a quella più bassa necessaria per l'azionamento delle ruote.

Partiamo dall'ipotesi di una sostanziosa riduzione del peso del tram, possibile con l'uso - gia' dimostrato - di leghe al magnesio stampate con tecnologia thixomolding. La riduzione della massa permette una buona riduzione delle coppie di accelerazione e di frenatura, quindi i motori possono essere molto più piccoli e leggeri in quanto dovranno fornire meno coppia.

[...]

Foto Utente admin, pubblicato 1 anno fa, 1.464 visualizzazioni

La richiesta del calcolo di coefficienti di auto e mutua induzione pervenuta nel forum, mi ha ricordato questo articolo di un paio d'anni fa, che non avevo pubblicato perché dovevo completarlo. Ora non ricordo più bene cosa dovessi o volessi aggiungervi, per cui ho deciso di pubblicarlo più o meno com'era, aggiungendovi l'esercizio contenuto nella richiesta. E' sorprendente sentirsi dire da chi deve calcolare per esercizio tali coefficienti, che non ha mai visto le loro definizioni o addirittura che sul testo non esistono! Certo, può essere la bugia di uno studente, però è una cosa che fa pensare alla mutazione introdotta dalla rete nel modo di studiare: sembra non esista più un riferimento guida come un libro di testo, che viene sostituito dai motori di ricerca nei cui risultati spesso ci si perde incapaci di distinguere in essi il flusso logico delle conoscenze che servono. Ad ogni modo in questo articolo le definizioni dei coefficienti le ho inserite, quindi spero che possano servire a qualche studente che per caso lo pescherà nella marea di pagine che internet gli propone.

[...]

Foto Utente clavicordo, pubblicato 1 anno fa, 647 visualizzazioni

Questa volta, invece di tradurre articoli, ho la fortuna di avere in dono dal suo autore, che mi ha autorizzato a pubblicarla, una trattazione sintetica ma molto pregnante dei fondamenti tecnologici di ciò che quotidianamente ci accompagna; ho pensato allora di trascriverla qui. L'autore è Valentino Castellani, che alcuni di noi (sicuramente IsidoroKZ, per esempio) già conoscono sia come professore emerito del Politecnico di Torino sia come sindaco della stessa città dal 1993 al 2001. Avendo studiato con lui, tesi compresa, ne ho una grande e incondizionata stima su tutti i piani. La trattazione che segue è la sua Prolusione generale al Congresso Annuale della Società Scientifica e Tecnologica Friulana, presentata il 30 ottobre 2010 ed ha il seguente titolo:

[...]

Foto Utente EcoTan, pubblicato 1 anno fa, 575 visualizzazioni

Il sensore di cui parlo è costituito da un diodo emittente nell'infrarosso e da un adatto fototransistor, appaiati in una piccola custodia rettangolare. Esso si trova solitamente in commercio con la sigla CNY70 oppure QRD1114, con piccole differenze fra queste due versioni. La funzione di un cosiffatto sensore è quella di rivelare la presenza di un corpo riflettente che sia posto frontalmente a breve distanza dall'elemento sensibile, tipicamente meno di 1 cm. Quindi questo sensore si rende utile nel campo della robotica, per esempio nelle stampanti lo possiamo trovare come sensore di presenza carta.

Il diodo emittente viene solitamente alimentato in corrente continua; nel presente articolo mostrerò invece un diverso arrangiamento, basato su un microcontrollore che alimenta il detto diodo con una corrente a bassa frequenza, ed elabora il segnale riflesso con la tecnica della rivelazione sincrona.

[...]

Foto Utente clavicordo, pubblicato 1 anno fa, 360 visualizzazioni

Ecco una previsione che non si sente molto spesso: il mercato del cloud computing, così come lo conosciamo, sarà obsoleto nel giro di pochi anni.

Il “provocatore” è Peter Levine, un general partner della società di venture capital Andreessen Horowitz. Egli ritiene che l'aumento della potenza di calcolo dell’Internet delle cose (IOT), in combinazione con le sempre più accurate tecnologie di apprendimento automatico, porterà in gran parte a sostituire l'infrastruttura del cloud computing con qualcosa di diverso.

Il cloud come conosciuto fino a oggi risponde a un "modello molto centralizzato” di computing: i dati sono inviati al cloud dove vengono elaborati e conservati. Molte applicazioni vivono nel cloud e la continua migrazione in esso di interi CED (Centro Elaborazione Dati, in inglese Data Center) è ormai un dato di fatto.

[...]

Foto Utente EnChamade, pubblicato 1 anno fa, 332 visualizzazioni

In questo secondo articolo tratteremo alcuni aspetti generali che riguardano i sistemi ottici complessi. Inizieremo con il richiamare brevemente alcuni concetti sulla teoria della formazione delle immagini, fornendo alcuni esempi di applicazione utili a comprendere questo argomento. Discuteremo poi alcune definizioni e parametri che vengono comunemente utilizzati per definire e descrivere i sistemi ottici complessi, tra cui il concetto di stop, di pupilla d’ingresso e di uscita, di campo di vista, di sistema parassiale equivalente e di rapporto focale. UNA NOTA:I richiami sulla teoria della formazione delle immagini sono stati inseriti allo scopo di dare al lettore una solida base che permetta di comprendere a fondo il processo di determinazione della pupilla d’ingresso (e di uscita se necessaria) in un sistema ottico complesso. Tuttavia, nella trattazione dei telescopi non vi sarà mai bisogno di questi concetti perché, per loro natura, la pupilla d’ingresso coinciderà quasi sempre con il primo elemento ottico. E’ dunque possibile tralasciare la prima sezione dell’articolo senza pregiudicare la comprensione degli argomenti successivi.

[...]

Foto Utente Theremino, pubblicato 1 anno fa, 421 visualizzazioni

Tutto faceva pensare ad un fallimento sicuro, mancanza del concetto di "NET" (reti di connessione), componenti di dimensioni diverse, coordinate diverse (mediamente otto volte maggiori in LTspice che in FidoCad), punti di origine dei componenti posizionati a caso, rotazioni dei componenti diverse, primitive mancanti e infine due applicazioni concepite per scopi del tutto differenti. Ma ci abbiamo provato lo stesso e incredibilmente ne sta venendo fuori un convertitore abbastanza buono.

Chi volesse iniziare a provarlo può scaricare l'ultima versione da qui Versione 0.9 di Theremino FidoConverter, nome in codice: "Bdi bodi bu - il baco dei PNP non c'è più".

Per facilitare l'uso ai non programmatori non abbiamo incluso i sorgenti ma, come tutte le nostre applicazioni, anche Theremino_FidoConverter è OpenSource, con licenza Creative Commons come spiegato qui. La versione ufficiale che pubblicheremo sul sito del sistema theremino conterrà anche i sorgenti, chi li volesse prima ci scriva a engineering@theremino.com

[...]

Foto Utente EcoTan, pubblicato 1 anno fa, 174 visualizzazioni

I re Magi erano ricchi e potenti, ognuno nel suo vasto regno. Si amavano come fratelli e studiavano per migliorare le sorti dell'umanità, avendo già bene risolto i problemi dei loro stati. Pensavano di poterci riuscire studiando le stelle perché, secondo loro, i movimenti della infinita moltitudine dei corpi celesti non potevano essere privi di significato, come i disegni di un bambino sulla sabbia. Una buona volta comparve una Cometa, che senza ombra di dubbio avrebbe indicato loro la soluzione cercata. Tutti i segni del cielo erano finalmente chiari ed inequivocabili. Si misero in viaggio sui loro cammelli, portando con sé ricchi doni: oro, incenso e mirra per gli sconosciuti, perfetti sapienti verso i quali la Cometa li avrebbe guidato. O forse era un antico manoscritto, che bisognava scoprire? O una civiltà sconosciuta e lontana? Felici della meravigliosa esperienza, si misero in viaggio.

[...]

Foto Utente carlomariamanenti, pubblicato 1 anno fa, 261 visualizzazioni

A quel tempo l'astronomo Re Melech, Melchior, mandò un messaggero in Babilonia al cospetto del saggio Re Bathesalsa Signore di Balthazar perché si unisse con lui e con il Signore di Saba Re Galgalath, Gaspar, per il lungo viaggio.

Gli astronomi seguendo la lettura del cielo avevano riconosciuto in Cristo l'antica leggenda ispirata all'Oracolo di Balaam che con Zoroastro aveva annunciato su antiche fragili pergamene che un astro sarebbe spuntato da Giacobbe e uno scettro da Israele a guidarli dall'Oriente sino in terra di Giudea, ora regno di Erode, alla ricerca del neonato Re dei Giudei.

Giosafat con i suoi nove anni ha il suo bel da fare per seguire la carovana dei Magi e raccogliere lo sterco degli animali per alimentare il fuoco della notte, questo è il mio compito, pensava tra sé mentre saliva in corsa sulle giberne a dorso dell’ultimo dromedario in coda alla carovana con il sacco ricolmo del suo lavoro.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 1 anno fa, 615 visualizzazioni

Riprendo la trattazione sulle monete elettroniche, dette anche monete basate sulla crittografia o monete decentrate, per continuare la spiegazione sul funzionamento e sui concetti fondamentali. Come ho già scritto, la sensazione diffusa è che la tecnologia che sta dietro le crittovalute, la Blockchain, possa costituire una svolta epocale. Attenzione che questo argomento ha due facce, due aspetti : uno tecnico, che potrebbe servire per sviluppare un prodotto, un dispositivo, un software, ma anche uno economico, che potrebbe servire per fare un acquisto online o addirittura un investimento. Insomma le monete elettroniche si presentano come un'occasione da non perdere sia per il mondo informatico che per quello finanziario ! Non per niente, persino il Politecnico di Milano ha introdotto un corso per gli studenti di ingegneria informatica, dal titolo Bitcoin and Blockchain Technologies. Per chi non ha visto la prima parte, ecco il link La straordinaria invenzione delle monete elettroniche In questa seconda parte cercherò di approfondire il concetto di Blockchain.

[...]

Foto Utente m_dalpra, pubblicato 1 anno fa, 897 visualizzazioni

Se c'è una cosa che di recente mi ha veramente incuriosito e sorpreso sono le monete elettroniche come Bitcoin. Inizialmente le consideravo una sciocchezza, una goliardata, un esercizio per studenti, ma poi scavandoci dentro ho scoperto che possiedono delle basi tecnico-scientifiche davvero profonde, ragionate ed equilibrate, tanto da lasciarmi letteralmente sbalordito. Le Crittomonete o Criptomonete o Crypto-Currency o monete decentrate, sono monete virtuali che solitamente nascono da comunità di sviluppatori indipendenti e che funzionano sfruttando internet per condividere il database delle transizioni. Alcune delle idee che hanno dato vita a questo mondo, come ad esempio il sistema con cui viene garantita l'autosussistenza, sono veramente geniali : di rado mi sono imbattuto in soluzioni così sofisticate ma al contempo elementari.

[...]
<<...45678910...>>

(97 pagine)


Utenti con più Reputation

  1. 1richiurci +4261

    20,3k 6 11 13

  2. 2Lanci +225

    438 5

  3. 3Federico74 +55

    55 1 2

  4. 4abusivo +1033

    5.070 3 4 6

  5. 5Panella +224

    224 2

  6. 6iosolo35 +1187

    34,9k 7 11 12

  7. 7massimoxl +8

    8 2

  8. 8SilvioG +120

    120 2

  9. 9Piero Azzoni +756

    22,8k 4 5 11

  10. 10Mike +931

    48,7k 7 10 12

  11. 11cesben +20

    20 2

  12. 12mir +701

    54,4k 9 12 13

  13. 13SimoF +10

    10 2

  14. 14GiovanniKumi +30

    30 1 4

  15. 15IsidoroKZ +1060

    99,0k 8 12 13

  16. 16wruggeri +229

    3.010 1 6 13

  17. 17mastrolindo +20

    20 1 2

  18. 18alessandro1978 +25

    25 1

  19. 19PietroBaima +1628

    70,6k 6 12 13

  20. 20BrunoValente +534

    27,5k 6 10 13

  1. 1richiurci +4261

    20,3k 6 11 13

  2. 2PietroBaima +1628

    70,6k 6 12 13

  3. 3iosolo35 +1187

    34,9k 7 11 12

  4. 4IsidoroKZ +1060

    99,0k 8 12 13

  5. 5abusivo +1033

    5.070 3 4 6

  6. 6Mike +931

    48,7k 7 10 12

  7. 7claudiocedrone +818

    12,4k 3 6 9

  8. 8Piero Azzoni +756

    22,8k 4 5 11

  9. 9mir +701

    54,4k 9 12 13

  10. 10WALTERmwp +644

    18,9k 4 8 13

  11. 11BrunoValente +534

    27,5k 6 10 13

  12. 126367 +485

    15,9k 5 8 12

  13. 13fpalone +480

    7.540 4 7 10

  14. 14TardoFreak +433

    73,0k 8 12 13

  15. 15boiler +375

    12,4k 4 6 13

  16. 16g.schgor +370

    51,6k 9 12 13

  17. 17RenzoDF +347

    50,4k 8 12 13

  18. 18xyz +304

    4.469 2 4 5

  19. 19JAndrea +304

    1.608 1 5 8

  20. 20mario_maggi +295

    13,4k 3 9 12

  1. 1IsidoroKZ

    99,0k 8 12 13

  2. 2TardoFreak

    73,0k 8 12 13

  3. 3PietroBaima

    70,6k 6 12 13

  4. 4carlomariamanenti

    57,7k 5 10 13

  5. 5attilio

    55,7k 8 12 13

  6. 6DirtyDeeds

    55,3k 7 11 13

  7. 7mir

    54,4k 9 12 13

  8. 8g.schgor

    51,6k 9 12 13

  9. 9RenzoDF

    50,4k 8 12 13

  10. 10Mike

    48,7k 7 10 12

  11. 11marco438

    36,9k 7 11 13

  12. 12iosolo35

    34,9k 7 11 12

  13. 13Guerra

    34,3k 6 11 13

  14. 14carloc

    32,8k 5 11 13

  15. 15Candy

    32,4k 6 10 13

  16. 16Paolino

    31,6k 8 12 13

  17. 17simo85

    30,8k 6 12 13

  18. 18m_dalpra

    28,1k 5 10 12

  19. 19BrunoValente

    27,5k 6 10 13

  20. 20dimaios

    26,1k 6 10 12

Ultimi topics dal forum

Vai al Forum

Altri articoli degli utenti

Vedi tutti gli articoli degli utenti

Ultime attività degli utenti

Oggi

Un utente ha votato positivamente il post Re: rilevatori di ossigeno 4 minuti fa

+5Mike ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Occasionale e di breve durata 10 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Occasionale e di breve durata 10 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Occasionale e di breve durata 10 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: 5 V 4 A da pacco batterie ricaricabli USB, possibile? 15 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: 5 V 4 A da pacco batterie ricaricabli USB, possibile? 15 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: 5 V 4 A da pacco batterie ricaricabli USB, possibile? 15 minuti fa

gabrisav ha aggiunto una risposta all'argomento Utenza con doppia fornitura 20 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Occasionale e di breve durata 23 minuti fa

Mike ha aggiunto una risposta all'argomento Occasionale e di breve durata 24 minuti fa

mir e miky9757 hanno aggiunto una risposta all'argomento Modulo PES PAV 30 minuti fa

-2mir ha perso 2 punti Reputation per un voto negativo al suo post Re: Modulo PES PAV 32 minuti fa

Un utente ha votato negativamente il post Re: Modulo PES PAV 32 minuti fa

-2Prataluc ha perso 2 punti Reputation per un voto negativo al suo post Re: Modulo PES PAV 32 minuti fa

Un utente ha votato negativamente il post Re: Modulo PES PAV 32 minuti fa

+5admin ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: mi illumino di meno 43 minuti fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: mi illumino di meno 43 minuti fa

+5mir ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Modulo PES PAV un'ora fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Modulo PES PAV un'ora fa

+5Prataluc ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Modulo PES PAV un'ora fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Modulo PES PAV un'ora fa

gabrisav ha aggiunto una risposta all'argomento installazione contatore fotovoltaico un'ora fa

+7SAVE ha guadagnato 7 punti Reputation per il cambiamento di un voto da negativo a positivo al suo post Re: installazione contatore fotovoltaicomen un'ora fa

Un utente ha cambiato il suo voto da negativo a positivo al post Re: installazione contatore fotovoltaicomen un'ora fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Esposto per truffa a carico di Bitcoin un'ora fa

+5m_dalpra ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Re: Esposto per truffa a carico di Bitcoin un'ora fa

Un utente ha votato positivamente il post Re: Esposto per truffa a carico di Bitcoin un'ora fa

-2SAVE ha perso 2 punti Reputation per un voto negativo al suo post Re: installazione contatore fotovoltaicomen un'ora fa

Un utente ha votato negativamente il post Re: installazione contatore fotovoltaicomen un'ora fa

EcoTan ha modificato il suo articolo Ricevitore per onde convogliate "software defined" un'ora fa

nunziato ha aggiunto una risposta all'argomento Ambratheryou un'ora fa

EcoTan ha conquistato la medaglia d'argento "Romanziere" 2 ore fa

Guerra ha aggiunto una risposta all'argomento coating su vecchi canali 2 ore fa

+5BrunoValente ha guadagnato 5 punti Reputation per un voto positivo al suo post Riparazione amplificatore audio: brutta esperienza 2 ore fa