Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Modello in alta frequenza del BJT (modello a pi)

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc

1
voti

[21] Re: Modello in alta frequenza del BJT (modello a pi)

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 28 dic 2020, 2:12

EcoTan ha scritto: Nel mettere a punto gli stadi a radio frequenza...
..portasse a un incremento, magari dinamico, della capacità Ccb in questione,


Tre risposte condensate.

La capacita` Ccb (la chiamo per abitudine Cµ) negli stadi ad emettitore comune subisce l'effetto Miller che ne moltiplica il valore per un fattore circa pari al guadagno in tensione dello stadio.

La variazione della capacita` con la tensione esiste, il suo effetto e` al massimo di introdurre una distorsione. Tranne nei casi dei circuiti di potenza si considera questa capacita` costante visto che le variazioni di tensione sono piccole.

Il massimo prodotto guadagno banda cui puo` lavorare un transistore bipolare, qualunque sia la configurazione, e` limitata da Cµ e dalla resistenza parassita in serie alla base rx del messaggio [1]. Nella pratica la frequenza massima di lavoro e` comunque piu` bassa.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
114,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 20045
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 56 ospiti