Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Simulazione bread-board

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto Utenteislanzadi » 1 dic 2011, 17:59

yustel ha scritto: Resta il fatto che dipende anche da cosa vuoi simulare, se per un programma di logica combinatoria pspice è solo scomodo.


Non riesco a capire quale sia il problema, meglio di così non posso spiegarmi...
Innanzitutto io faccio il 4° indirizzo elettronica e telecomunicazioni. per il momento stiamo studiando i filtri passivi di primo ordine (con elettronica) l'ST6 con telecomunicazioni e gli alimentatori con TDP (quindi ponte di graetz, ecc). Ringrazio yustel per la sua risposta, ma non è quello che volevo sapere in quanto come ho già detto, so usare orcad, multisim, livewire, ecc molto bene per quando riguarda gli schemi circuitali e le simulazioni degli schemi. Non c'entra nulla neppure lo schema di montaggio, non è quello che cerco.
Quello che cercavo di dirvi è che non tutti hanno a disposizione (per problemi ovviamente economici) una millefori, una bread-board, gli strumenti di misurazioni, ecc... D'altronde nemmeno la scuola ti permette di usare molto i suoi laboratori e poi in classe siamo un bel po' di persone quindi se ti capita 1 volta l'anno di montare un circuito realmente è già tanto (specifichiamo che saldature, ecc da noi non si usano, almeno per il momento.noi usiamo solo la bread-board per montare i circuiti).
Premesso questo, quello che cerco (o meglio che ho trovato ma che non capisco le sue piene funzionalità) è qualcosa che mi permetta (anche se virtualmente, credo sia meglio di niente, ne converrete con me) di esercitarmi nel montaggio pratico dei circuiti, cioè a passare dalla parte teorica (calcoli, disegno del circuito, diagrammi, ecc...) alla parte pratica (il montaggio di un circuito su di una bread-board) quindi come porre al meglio i vari componenti, come effettuare correttamente le connessioni, ecc...
Per chiarire meglio vi posto uno screen della 3d bread-board di multisim 11 (il circuito è un filtro passa-banda di 1° ordine, meglio conosciuto come rete di wien)

passabanda.jpg
passabanda.jpg (47.53 KiB) Osservato 2396 volte


Funziona così: prima fai lo schema del circuito, simuli con oscilloscopio e tutto (bellissimo oscilloscopio tra l'altro), dopo aver fatto ciò si va su tools-> show breadboard
visualizzerai una breadboard e i componenti in 3d che poi si possono montare sulla bread-board (come ho fatto io) una volta finito si clicca su connettivity check e multisim ti dice se i collegamenti sono corretti (in basso a sinistra). quello che voglio sapere è se c'è un modo di attaccare a questa bread-board un generatore di funzioni e un oscilloscopio per verificare se è realmente montato nel modo corretto. In pratica funziona proprio come se fossi in laboratorio. Oppure volevo sapere che questa opzione la possedesse anche orcad 16.3, che essendo un programmino un po' più serio, magari è migliore di questa.
è più chiaro adesso?

EDIT alev: non inserire immagini con link da siti esterni che sono lenti e pieni di spot pubblicitari.
Avatar utente
Foto Utenteislanzadi
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 nov 2011, 20:34

0
voti

[22] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto Utenteadmin » 1 dic 2011, 18:22

Io a questo punto vorrei sapere cos'è per te lo schema di montaggio, visto che quanto ho detto io non c'entra nulla con quello che vuoi fare.
Avatar utente
Foto Utenteadmin
180,5k 9 12 17
Manager
Manager
 
Messaggi: 11153
Iscritto il: 6 ago 2004, 13:14

0
voti

[23] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto UtenteIvan_Iamoni » 1 dic 2011, 18:42

Vediamo un poco....
Funziona così: prima fai lo schema del circuito, simuli con oscilloscopio e tutto (bellissimo oscilloscopio tra l'altro), dopo aver fatto ciò si va su tools-> show breadboard

Quindi possiamo dire che il circuito disegnato e simulato, ha dato l'esito sperato la teoria si fa meno astratta.

dopo aver fatto ciò si va su tools-> show breadboard
visualizzerai una breadboard e i componenti in 3d che poi si possono montare sulla bread-board (come ho fatto io)

Qui si va sul pratico. Anzi il simil-pratico ( o simul-pratico) perché non stringi un vero circuito tra le mani.

una volta finito si clicca su connettivity check e multisim ti dice se i collegamenti sono corretti (in basso a sinistra)

Mi pare di capire che ora non solo hai messo i componenti nella loro corretta posizione, ma hai anche fatto una "cross check" ossia il programma ha verificato che sulla bread-board, fossero presenti e collegati correttamente tutti i componenti, che prima il programma stesso aveva simulato, e testato con l'oscilloscopio.

Ma che cavolo serve ?
E' il risultato verificato di un circuito già testato!
Non credere che testarlo ancora ti porterebbe a scoprire cose diverse dalla prima simulazione circuitale
Ciò che fai è una inutle verifica della verifica, dove oggettivamente parlando e limitatamente al campo della simulazione, da prima ad ora non è cambiato un bel nulla.
Se invece, richiedessi:
Senza fare uno schema simulato, monto dei compoenti sulla bread-board, e li voglio testare durante un funzionamento simulato della stessa....
Sarebbe diverso, cerchi una via per fare quello che si chiama "reverse engineering" ossia studiare il comportamento di un circuito dalla condizioni finali e reali, per comprenderne le funzionalità i limiti e le peculiarità progettuali e quindi poterlo ingegnerizzare.

Beh! credo comunque che qualcosa del genere a trovarlo si farà fatica.
Avatar utente
Foto UtenteIvan_Iamoni
5.311 6 10 12
Utente disattivato per decisione dell'amministrazione proprietaria del sito
 
Messaggi: 2335
Iscritto il: 22 ott 2006, 18:45

0
voti

[24] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto Utenteeambros » 27 dic 2011, 0:19

La simulazione del montaggio con breadboard in Multisim serve solo a imparare ad effettuare in modo corretto i collegamenti: se il circuito è già stato testato con una simulazione vuole dire che teoricamente è giusto. Questa ulteriore procedura serve solo a verificare la correttezza del montaggio virtuale, prima di ripetere il tutto con una breadboard e componenti veri ed evitare che nella verifica sperimentale reale il circuito non funzioni per un errore di montaggio.
Avatar utente
Foto Utenteeambros
15 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 8 feb 2011, 20:46

0
voti

[25] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto UtenteRenzoDF » 27 dic 2011, 0:58

Scusa Enrico, ma questo passaggio intermedio non lo capisco proprio, quando vai a costruirlo su una breadboard reale, l'averlo fatto sulla virtuale non ti aiuta di certo a non sbagliare, anzi e' piu' probabile il contrario. ;-)

BTW Bentornato fra noi :-)
"Il circuito ha sempre ragione" (Luigi Malesani)
Avatar utente
Foto UtenteRenzoDF
52,8k 8 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 12476
Iscritto il: 4 ott 2008, 9:55

0
voti

[26] Re: Simulazione bread-board

Messaggioda Foto Utenteeambros » 27 dic 2011, 16:53

In effetti si tratta di un aiuto (discutibile) per lo studente alle prime armi. Prima di realizzare effettivamente il prototipo su breadboard lo fa in modo simulato e poi lo fa effettivamente copiando il precedente. E' una idea come un'altra che può aiutare a fare montaggi ordinati ma che io personalmente non consiglio (la manualità non si acquista simulando) ma che può aiutare un docente che in laboratorio segue molti alunni e ha quindi difficoltà a controllare con calma i singoli montaggi.
Avatar utente
Foto Utenteeambros
15 1
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 8 feb 2011, 20:46

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 37 ospiti