Pagina 1 di 1

Caricare delle batterie

MessaggioInviato: 8 giu 2012, 6:47
da Diake
Ciao a tutti!
Ho cercato in rete e sul sito EY ma non ho trovato informazioni su come caricare le batterie!
Ora mi spiego, se avessi delle batterie ricaricabili non agli ioni di litio, quali caratteristiche deve avere il caricatore? Che tensione e che intensita deve poter erogare? Inoltre incuriosito dai caricabatterie che interrompono la carica da soli mi son chiesto che caratteristiche ha una pila scarica da quella carica!
Grazie
Diake

Re: Caricare delle batterie

MessaggioInviato: 8 giu 2012, 7:50
da sebasera
Ti serve un regolatore di carica che eroghi una corrente costante (in questo caso la tensione non interessa dato che viene regolata in base alla corrente e alla batteria).
La capacità delle batterie è espressa in Ah (ampere ora) o mAh.
L'intensità della corrente di carica ottimale per garantire lunga vita alla batteria dovrebbe risultare di 1/10 della capacità.
Il tempo di carica dipende ovviamente dalla corrente, viene espresso in ore ed è pari al rapporto tra la capacità e la corrente di carica.

Esempio: voglio caricare una batteria con capacità 7,2Ah, la corrente ottimale di carica è:
I = 7,2Ah/10h = 0,72A per 10h
se invece la dovessi caricare con la corrente di 1A, il tempo di carica è pari a:
t = 7,2Ah/1A = 7,2h


Riguardo alla costruzione del regolatore di carica puoi usare l'integrato LM317, in questo video spiego appunto come impostare il circuito:

Re: Caricare delle batterie

MessaggioInviato: 8 giu 2012, 10:02
da Diake
Perché dici che la tensione non è influente? E poi cOme faccio se volessi a limitare la tensione se non con lm317?

Re: Caricare delle batterie

MessaggioInviato: 8 giu 2012, 12:13
da marco438
Evidentemente Foto Utentesebasera non si e' ben espresso; quindi non si capisce bene il senso della sua frase
sebasera ha scritto:Ti serve un regolatore di carica che eroghi una corrente costante (in questo caso la tensione non interessa dato che viene regolata in base alla corrente e alla batteria).

In quella configurazione, il regolatore LM317 provvede a limitare la corrente erogata sulla base del valore della resistenza impiegata e, visto che la resistenza stessa e' collegata tra i pin out e adj dell'integrato, fa si che venga erogata maggiore o minore tensione in rapporto allo stato di carica della batteria ed alla conseguente richiesta di corrente da parte di quest'ultima.
Ha pero' dimenticato di dire che la tensione in ingresso al regolatore dovra' essere tale da poter caricare in modo completo la batteria che, per questo, richiede qualcosa in piu' del valore nominale.
In pratica, giusti i conteggi esposti, se supponiamo che la batteria abbia un valore nominale di 12V, dovremo fornire in ingresso una tensione tale che, tenuto conto della caduta di tensione sul ponte raddrizzatore del caricabatteria e del drop out del LM317, possa arrivare ad almeno 13.8V.
Per il resto, questo e' il sistema piu' facile e pratico; ed e' per questo che, almeno penso, ti e' stato suggerito