Pagina 10 di 10

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 9:17
da marco438
Mi piacerebbe sapere perche' ti ostini a caricare a corrente cosi' bassa, sempre che - per divertimento personale - tu non voglia passare i prossimi due giorni a misurare la corrente ogni due/tre ore, per "vedere l'effetto che fa". :mrgreen:
La batteria dovrebbe essere carica (se ci riesce e non si stufa prima) quando misurerai 20/30mA.

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 9:39
da FedericoSibona
Di quell'articolo di cui ho dato il link, per ora ti può essere utile il paragrafo 4.4 e relativa figura 7 per valutare lo stato di carica della batteria, sia a fine carica sia ad inizio carica (rispetta le tempistiche che vengono suggerite).

ezio3010 ha scritto: alla fine qui stiamo parlando di un caricabatterie e non delle caratteristiche di una batteria.

Le due cose sono indissolubilmente interconnesse, sia il caricabatteria che la batteria hanno le loro esigenze e vanno rispettate entrambe.

Il resistore da 2,2ohm mi pare delle stesse dimensioni degli altri e temo sia da 0,25W. Se è così non ti consiglio di mettergli un dito sopra soprattutto nella prima fase di carica, sempre ammesso che prima o poi non si bruci.

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 12:14
da ezio3010
almeno per sta volta non volevo fare modifiche visto che mettere mani in quel contenitore è scomodo e la batteria mi serviva urgentemente. adesso deciderò se mettere una resistenza che vada bene piu o meno per tutte le batterie che posseggo o un commutatore con 2 o piu resistenze.
la resistenza in questione è da mezzo watt, si nota nella foto che ho allegato in alto a destra.
ora che mi consigliate? una resistenza che va bene per tutte o piu resistenze?

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 12:47
da marco438
Piu' resistenze commutabili.

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 13:26
da FedericoSibona
Allora OK per il resistore da 0,5W, nelle prime foto non si vedeva bene o sono io che ho avuto problemi nell'individuarlo.
Però resta il problema che, se metti più resistori per dare più o meno corrente, per le correnti maggiori ed almeno ad inizio carica, il dissipatore non è più adeguato. Intendiamoci, l'integrato ha una protezione termica che disconnette le sue funzioni se la temperatura supera valori pericolosi per la sua sopravvivenza, però in tali condizioni non eroga più corrente al carico finché la temperatura non sarà scesa a valori sicuri, quindi potresti trovarti in un loop attacca/stacca e non riuscire a caricare la batteria.
Tieni presente che la potenza dissipabile dei resistori che metterai dovrà essere: resistenza per il quadrato della corrente per circa un fattore 2 per sicurezza.

Re: Timer programmatore per irrigazione

MessaggioInviato: 20 giu 2013, 13:37
da marco438
Alla fine della storia, credo che dovrai abbandonare quel "grazioso" contenitore per qualcosa di piu' funzionale che permetta l'inserimento di un valido dissipatore. :D