Pagina 3 di 7

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 6 set 2014, 18:20
da claudiocedrone
:-) Mi permetto un parziale OT prima di abbandonare la discussione... la mia prima automobile fu una gloriosa Renault 4 850, il riscaldamento era abbastanza efficiente (d'inverno gli amici possessori di Diane 6 giravano con una coperta in auto per non far congelare i passeggeri sul sedile posteriore... :mrgreen: ) ma non altrettanto lo era lo sbrinamento del parabrezza e anche nella bella stagione era sufficiente una giornata piovosa per restare perennemente annebbiati... la soluzione che adottai per risolvere l'inconveniente fu un piccolo "spingiacqua" da lavavetri privato della parte in spugna (sia per motivi di ingombro che per evitare che qualche volenteroso passeggero la usasse peggiorando la situazione :mrgreen: ) che tenevo a portata di mano a lato del sedile... il movimento divenne presto "automatico"; tra una cambiata e l'altra "zac zac zac zac", due passate al parabrezza e due rispettivamente ai finestrini desto e sinistro e così guidai felicemente per sette o otto anni :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: O_/

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 6 set 2014, 18:38
da richiurci
grazie a entrambi per i suggerimenti!

Si Claudio ad ora abbiamo tamponato con pezzolina e sbrinatore dei poveri, se poi il mio richi-sbrinatore funzionerà meglio vi farò sapere...

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 9 set 2014, 18:41
da richiurci
Già arrivato!

Il filo che ho preso su ebay è NiCr8020, ho misurato una resistenza a freddo di circa 50 Ohm/m.

Facendo due conti... a freddo 50 o 30 cm dovrebbero essere la misura giusta per ogni "spira", fornirebbero rispettivamente 5,8/9,6W @12V e 7,3/12,1W @13,5V.

Da domani comincio i test per vedere se diventa "rosso" e quanta potenza riesco a estrarre con il flusso d'aria della ventola...

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 10 set 2014, 8:36
da Kagliostro
Tieni presente anche che in base alla velocità e portata dell'aria, cambia la temperatura dell'aria estratta

se il flusso d'aria è troppo veloce in rapporto alla potenza della resistenza

l'aria non farà in tempo a riscaldarsi e resterà solo tepida

Il miglior rendimento lo si ottiene con un corretto rapporto tra potenza in W della resistenza

e velocità e portata dell'aria che la attraversa

K

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 10 set 2014, 18:58
da richiurci
si Foto UtenteKagliostro hai ragione, ma siccome non credo di poter preparare una stufetta da 600W...

io ho pensato ad un approccio molto marginato, in pratica spire tali che non diventino rosse neanche ad aria ferma (ipotesi di ventola rotta o bloccata), in modo da avere una sicurezza a prova di rottura.

Quando sarò più vicino alla fine metterò qualche foto e magari ci faccio un articoletto.

Anticipo i risultati del test di oggi!

R=45 Ohm/m effettivi, non cambiano in maniera apprezzabile da filamento freddo a filamento rovente!

La lunghezza ottima è 30cm, che corrisponde esattamente a R=13m5Ohm e I=!A @13,5V.

Con questa lunghezza il filo non si arroventa fino a diventar rosso ma comunque supera i 100°C, per farlo bisogna più che raddoppiare V e raggiungere correnti superiori a 2A.

Per il primo montaggio avevo usato degli sfridi di PCB, per la presunta resistenza al calore. Però ho notato un leggero annerimento e quindi se trovo qualche listarella di teflon passerò al teflon.

Infatti durante la prova i colleghi hanno sentito puzza di brucio, e anche se era pausa pranzo...avendo la mensa esterna... hanno capito che stavo "lavorando di fantasia" e mi hanno preso per i fondelli!

Devo comunqu etrovare il riscaldatore di acquisto, perché il calore generato dal mio accrocchio, con circa 40W di assorbimento, mi è sembrato già maggiore di quello dello sbrinatore ebay....

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 10 set 2014, 21:52
da Kagliostro
Come supporto potresti usare una grossa resistenza in ceramica da recuperare in qualche vecchio apparecchio

K

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 10 set 2014, 22:28
da mario_maggi
Ciao,
il titolo parla di "aria", sei sicuro di voler scaldare l'aria e non il parabrezza? La soluzione eccellente per i veicoli elettrici e' il riscaldamento a irraggiamento a bassa temperatura, che non richiede movimento d'aria.
Prima o poi qualcuno produrra' in serie un accessorio impiegando questa tecnologia.
Ciao
Mario

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 10 set 2014, 22:52
da richiurci
Ciao Mario!

Beh, mi rendo conto di essere un po' anomalo...

La Elettra ha un Webasto per scaldare in maniera potente...ma puzza (problema risolvibile allungando il tubo di scarico) e cozza con il mio oltranzismo zero-emission...

Quindi voglio proprio scaldare e mettere in movimento l'aria. Puntando il futuro tubo sul parabrezza lo disappanno, se non serve l'oggetto potrà essere direzionato sul conducente o addirittura tenuto in grembo dalla fidanzatina di turno (non mia eh...)

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 11 set 2014, 7:12
da mario_maggi
Ciao
Quindi voglio proprio scaldare e mettere in movimento l'aria.

se ne sei convinto, cosa ci posso fare?
Se io fossi un progettista di veicoli elettrici cercherei di trasferire la massima potenza termica dal resistore alle goccioline, senza scaldare inutilmente l'aria, poi con un ventilatorino metterei in movimento l'aria per aiutare l'asportazione del vapore superficiale.
Ciao
Mario

Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

MessaggioInviato: 11 set 2014, 8:04
da Kagliostro
@ Foto Utentemario_maggi, se non ho capito male intendi un qualcosa tipo lunotto termico dove la resistenza è posta direttamente a contatto con il vetro, negli anni 70/80 si trovavano in commercio dei "lunotti termici Fai da Te", in pratica veniva venduto un foglio di plastica che supportava la resistenza e fungeva da dima per posizionare la resistenza sul vetro, la resistenza era dotata di adesivo (tipo un normale nastro adesivo) e rimossa la plastica restava al suo posto

Comunque era una soluzione adatta ai lunotti (e non so neppure se molto efficiente, per via dell'adesivo che un po' isolava la resistenza dal vetro) su di un parabrezza la vedrei improponibile in quanto darebbe fastidio alla vista

Parlavi forse di qualche altro tipo di tecnologia moderna che consente di riscaldare idirettamente la condensa ? (microonde ??)

Per irraggiamento l'accessorio di cui parlavo in un post precedente, non riusciva a fare molto e quel po' che faceva lo faceva in tempi molto lunghi (sicuramente a motivo della scarsa potenza)

K

p.s.: Domanda un po' cattiva (scusate) ....... ma se come è facile che in realtà sia, l'energia che finisce nelle batterie proviene da una centrale a carbone, val proprio tanto la pena di non usare il Webasto ? Tra l'altro apparecchi simili esistono anche a gas ....
http://web.tiscali.it/autocaravanmassaua/trumaticE2400txt1.html
Certo il prezzo è quello che è ..........