Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Riscaldatore aria 12V per veicolo elettrico (e non solo)

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[41] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 12 set 2014, 17:14

richiurci,
è opportuno chiarire che esistono due "tipologie" di appannamento

tu stesso hai citato la terza, quello interno.

Quindi il movimento d'aria è importante perché disperde il vapore acqueo contenuto nel respiro del conducente

Quindi il riscaldamento della parte interna del parabrezza è importante perché disperde il vapore acqueo contenuto nel respiro del conducente. Se poi e' aiutato anche da un leggero movimento d'aria e' ancora meglio.

La differenza sostanziale e' questa: tu scaldi un resistore che cede in parte la sua energia all'aria, che a sua volta cede parte dell'energia termica alle goccioline. Invece con l'irraggiamento si scalda un resistore che irradia direttamente le goccioline. Poiche' le goccioline si trovano ad una temperatura sicuramente minore di quella della superficie emissiva del resistore, si ha un riscaldamento delle stesse con successiva evaporazione.

Credo che prossimamente qualcuno si specializzera' a produrre riscaldatori per EV, forse adesso e' il momento buono per iniziare a fare qualcosa.

Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, soluzioni originali, cobot
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
15,6k 3 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3402
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

-1
voti

[42] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 13 set 2014, 23:56

Mario, ripensando a quanto hai scritto avrei qualche dubbio: un sistema a irraggiamento non so quanta energia trasmetterebbe alle goccioline, che avrebbero dimensioni variabili e in alcuni casi sono in realtà spalmate sul vetro, fino a formare un film sottile che comunque disturba la visuale. Inoltre vetro e acqua sono trasparenti, quanta energia passerebbe oltre disperdendosi (quella si) all'esterno?

Tornando al mio approccio DIY, dalle prime misure del filo e dal diametro interno del tubo che ho scelto, ho deciso per spire formate da 3 sezioni da circa 30cm in parallelo.

Visto che un po' ormai so usarlo ho disegnato come viene ogni spira riscaldante:



Il layout è stato ottenuto un po' per tentativi, mi sembrava di avere davanti uno di quei rompicapo della settimana enigmistica:

"La maratona riscaldante!
Tre squadre di elettroni devono correre una gara di resistenza lungo un percorso di montagna in salita.
Affinchè le squadre non si ostacolino a vicenda l'organizzatore Ricki deve tracciare 3 percorsi con partenza e arrivo coincidenti ma con svolgimento separato e senza intersezioni.
Il lettore unisca i buchi con un filo in NiCr in modo da ottenere 3 tratti di lunghezza uguale e pari a circa 30 cm. La soluzione sarà pubblicata nel prossimo numero.!


A 13,5V assorbe circa 2,6A, per una potenza dissipata di 35W. Per ora ne ho previste 3, 105W potrebbero essere sufficienti e la presa accendisigari col suo cablaggio dovrebbe reggere.

Lunedi se riesco faccio qualche foto, ai più praticoni piacerà!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7649
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[43] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 set 2014, 9:15

Ciao Foto Utenterichiurci

Scusa, ma con una potenza di 105W circa,

quale dovrebbe essere la ragione per cui dovrebbe dare migliori risultati

rispetto all'apparecchietto commerciale che hai già acquistato

che dovrebbe avere circa la stessa potenza (se non ricordo male) ?

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.059 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[44] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 14 set 2014, 10:34

come ho scritto da qualche parte, dal calore percepito mi sembra che quello di acquisto 100W se li sognava. Spero di ritrovarlo per misurarlo, prima o poi salta fuori.

Inoltre un flusso d'aria maggiore e regolabile su due velocità, e sto preparando un tubo di distribuzione da fissare sul cruscotto che dovrebbe distribuire l'aria su una superficie più ampia di quel trabiccolo.

Comunque se necessario potrò aumentare la potenza a step di 35 W, ma probabilmente diventerebbe necessario tirare due cavi dedicati dalla batteria
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7649
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[45] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 set 2014, 17:42

Secondo me, con maggior portata d'aria, anche se non con temperatura molto elevata, le cose dovrebbero migliorare almeno un po', se poi cabli un paio di fili aggiuntivi per poter aumentare l'assorbimento, sicuramente è ancora meglio

Una curiosità, ma non ci sarebbe qualche modo per collegarti alle bocchette originali che erogano l'aria sul parabrezza con il tuo dispositivo aggiuntivo ? o la cosa è troppo complicata ?

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.059 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[46] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 14 set 2014, 17:50

Beh si è complicato, i convogliatori sono dietro il cruscotto e dovrei smontare tutto.

Poi non so se hai mai visto uno di questi sistemi, un groviglio di tubi e bocchette con valvole tipo "farfalla", in pratica sportellini, che aprono qui, chiudono lì per miscelare calda e fredda, aria interna e esterna, e poi mandarla su parecchie bocchette.

Quindi con 100-150W...ora che vinci l'inerzia termica di tutto l'ambaradan e le sue dispersioni, sul vetro arriverebbe ben poco!
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7649
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[47] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 set 2014, 18:07

Mentre tu scrivevi questo tuo post, proprio perché non avevo presente la situazione, stavo facendo un po' di ricerche e raccogliendo documentazione e ...........

Briskola è tua ? ............ :D

Ho trovato un po' di documentazione, anche se più che altro relativa all'impianto del Webasto che non al passaggio delle bocchette dell'aria.

Quello che cercavo di capire era se fosse fattibile andare a mettere le resistenze all'interno della tubazione originale, in prossimità delle bocchette (sempre con l'idea di metterne per molto più di 150W), oppure, forare la tubatura originale vicino alle bocchette del parabrezza ed inserire lì il flusso d'aria proveniente dal tuo dispositivo, tramite un tubo di raccordo, dentro alla tubatura originale

Ma anche se non ho ancora la visione completa dell'impianto aria, già mi sembra che la cosa non sia semplice

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.059 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[48] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 14 set 2014, 18:36

si Briskola è mia ma il riscaldamento non è per lei... come si può vedere
sigaro.JPG

è ben coperta!

Ma come l'hai trovata cercando sulla Elettra :shock: ?

Comunque ripeto, a parte che non mi piace "rovinare" l'impianto originale... è pur sempre un'auto rara... ma poi mettere l'immissione vicino alle feritoie verso il parabrezza non sarebbe facile.

E poi è un bisogno molto limitato come periodo annuale, 1-2 mesi massimo.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,8k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7649
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

1
voti

[49] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 14 set 2014, 18:46

richiurci,
Inoltre vetro e acqua sono trasparenti

e' proprio qui l'inghippo, non e' vero che il vetro e' trasparente agli infrarossi: io nel mio primo post ho proposto l'uso di irraggiamento da resistori a bassa temperatura, che emettono molti FIR (infrarossi lontani, che passano pochissimo attraverso il vetro).
Ho lanciato il sasso, se qualcuno cerca un prodotto da progettare, costruire in serie e vendere nell'ambiente dei veicoli elettrici, credo che i riscaldatori a infrarossi possano avere successo consumando meno corrente di altri sistemi con prestazioni equivalenti.
Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, soluzioni originali, cobot
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
15,6k 3 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3402
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

0
voti

[50] Re: Riscaldatore aria 12 V per veicolo elettrico (e non solo

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 14 set 2014, 20:54

Veramente simpatica Briskola, la mia (un pinscher) è molto più piccola e si chiama Roy (pur essendo femmina :-) ), Roy ha quasi 11 anni e Briskola ?

.......

Come l'ho trovata ...... beh, diciamo che quando mi interessa trovare qualcosa ho un certo fiuto nel fare le ricerche ;-)

Effettivamente, modifiche su auto che possono diventare d'epoca hai ragione ad evitarle, a meno che non siano totalmente reversibili.

Il sistema delle resistenze a bassa temperatura, sulla carta sembrerebbe interessante, molto interessante, ma non so perché mi sembra una cosa da sviluppare a livello di piccola industria, non so quanto potrebbe essere facile per un privato .....

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.059 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2075
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti