Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore tensione variabile

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[11] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 30 nov 2014, 16:55

Mi scuso con tutti per avervi fatto aspettare tutto questo tempo ma sono stato molto impegnato con il lavoro.
Premesso che lo schema è stato disegnato da me alla meglio.
schema2.JPG

Nello schema indico un componente con un PUNTO INTERROGATIVO :?: , perché non conosco il nome di quel componente, allego la foto per farvi vedere se conoscete questo tipo di componente visto che siete più esperti di me in materia.
Affianco al componente con il punto interrogativo nello schema ho cerchiato due componenti che secondo la mia inesperienza sono due condensatori di cui allego la foto.
Nello schema ci sono alcune resistenze di cui i loro valori li ho ricavati da un app che ho sul cellulare
R1- R2-R3 Sono quelle resistenze che si notano nella prima foto allegata hanno 3 bande di colore arancio-verde-oro con sfondo rosso, secondo la mia app il valore è di 3.5 ohm
R4 3 bande di colore rosso-rosso-rosso valore 2.2 kohm
R5 3 bande di colore marrone nero rosso 1 kohm.
Spero di avervi fornito tutte le notizie che occorrono
Grazie e a presto una vostra risposta O_/
Ciro
Allegati
Condensatori.jpg
Condensatori cerchiati in blu
Componente x.jpg
Componente contrassegnato con il ?
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

0
voti

[12] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 30 nov 2014, 17:58

L'oggetto misterioso è un ponte raddrizzatore. Internamente ci sono 4 diodi che provvedono a convertire la tensione alternata, proveniente dal secondario del trasformatore, in pulsante. Tale tensione poi viene livellata, rendendola praticamente continua, grazie ai due grossi condensatori elettrolitici (quelli arancio/rossi).
Consiglio la lettura di questo articolo http://www.electroyou.it/marco438/wiki/ ... erimentali
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[13] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 30 nov 2014, 20:06

:-) Carino quel dissipatore tondeggiante... cosa era in origine, la testata di un Cimatti 50 ? :mrgreen: O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,3k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10703
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[14] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 1 dic 2014, 10:21

Foto Utenteclaudiocedrone
Si in origine era la testata di un ape 130 :D :mrgreen: O_/
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

0
voti

[15] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 1 dic 2014, 10:35

Foto UtenteFedericoSibona
Grazie Federico per avermi spiegato cos'è un ponte raddrizzatore.
Ieri in tarda serata ho provato a sostituire il transistor che ho cerchiato nella prima foto da me postata tutto ok l'alimentatore ha funzionato per ben 3 ore con carichi continui.
Ho caricato alcune cose da 12V 7A e anche un verricello 24 V 13A ha funzionato alla perfezione.
avevo deciso di sistemare un po il circuito ho fatto scaricare i condensatori e ho iniziato a sistemare il circuito solo che adesso mi succede una cosa anomala quando collego il piedino positivo del condensatore da 150 uf al collettore del transistor C548B PH47 la tensione si azzera e non riesco a regolarla può essere che è andato il condensatore .
Grazie O_/
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

1
voti

[16] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 1 dic 2014, 11:26

Attenzione che, con un carico da 13A a 24 V, ogni 2N3055 dovrà dissipare in calore quasi 80W pericolosamente prossima alla potenza massima dissipabile dal transistor (ed anche col carico 7A 12V non sei molto distante). È pur vero che sul datasheet c'è scritto che la potenza massima per il 2N3055 è 115W però quella potenza è per temperature del case di 25°C, per temperature maggiori diminuisce.

Ci sarebbe poi da verificare la stabilizzazione della tensione di uscita in funzione del carico.

Riguardo al condensatore da 150μF, prova a cambiarlo (e verifica la polarità), quei condensatori elettrolitici sembra abbiano parecchi anni sulla groppa e gli elettrolitici invecchiano ;-)
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[17] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utenterukkino » 1 dic 2014, 13:46

Volevo aggiungere un video del funzionamento dell'alimentatore dopo la sostituzione del transistor ma non mi è stato possibile
Foto UtenteFedericoSibona
Adesso provo a sostituire il condensatore da 150μF sperando che sia lui il colpevole :mrgreen:
O_/
Avatar utente
Foto Utenterukkino
10 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 58
Iscritto il: 22 nov 2014, 14:34

1
voti

[18] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto UtenteFedericoSibona » 1 dic 2014, 14:13

Non è un valore critico, se ne hai (o ne trovi più facilmente) da 100 o 200μF, vanno bene lo stesso.
Avatar utente
Foto UtenteFedericoSibona
5.022 3 5 8
Master
Master
 
Messaggi: 3953
Iscritto il: 19 mar 2013, 11:43

0
voti

[19] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utentemarco438 » 1 dic 2014, 14:20

rukkino ha scritto:Volevo aggiungere un video del funzionamento dell'alimentatore dopo la sostituzione del transistor ma non mi è stato possibile

Se leggi le regole del forum (fascia rosa sopra i messaggi) trovi le istruzioni su come inserire un video ed anche su come disegnare e postare gli schemi usando FidoCadJ.
Se il tuo disegno e' corretto, penso si possa anche fare a meno di quel condensatore.
Gli elettrolitici, come ha detto Federico, andrebbero sostituiti tutti.
marco
Avatar utente
Foto Utentemarco438
37,0k 7 11 13
-EY Legend-
-EY Legend-
 
Messaggi: 16328
Iscritto il: 24 mar 2010, 15:09
Località: Versilia

3
voti

[20] Re: Alimentatore tensione variabile

Messaggioda Foto Utentepoggioventoso » 1 dic 2014, 14:38

rukkino ha scritto:Ho caricato alcune cose da 12 V 7A e anche un verricello 24 V 13A ha funzionato alla perfezione.

Fai molta attenzione quando colleghi carichi induttivi importanti ad un alimentatore, se non dispone di accorgimenti contro i transienti, rischi di doverci mettere le mani per riparazione.
Ogni volta che colleghi un discreto carico induttivo collega un diodo in antiparallelo all'alimentazione.
Ho visto alimentatori ben più grandi del tuo perire per aver alimentato un motore per tergicristalli.
Avatar utente
Foto Utentepoggioventoso
450 1 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 120
Iscritto il: 18 ago 2014, 18:27

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 153 ospiti