Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Contatore clock e pulsanti

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

1
voti

[41] Re: Contatore clock e pulsanti

Messaggioda Foto UtenteZando87 » 11 dic 2014, 16:44

Buonasera
Chiedo scusa se rispondo a sighiozzo ma rispondo quando riesco.
allora vediamo se ho capito come funziona il circuito.

-Il generatore di onda quadra, ovvero il 555 genera appunto l'onda quadra per i fatti suoi e tiene attive le porte "A" delle due AND che sono collegate con i contatori (ovviamente le tiene attive in funzione dell'onda).
- I duei diodi collegati ai pulsanti fungono da "sbarramento" tra la pressione di P1 e P2.
- Temp. 2 è il temporizzatore\timer partita al termine del quale attiva la porta "A" della AND stoppando così l'oscillatore. La porta "B" della stessa AND è attivata e resta attiva grazie alla pressione o di P1 o di P2 facendo arrivare il comando appunto su S1. Il condensatore vicino a Temp 2 funge da ritardo per portare il reset al 4027 in alto.
- Il lavoro di "scambio" contatore è eseguito dal 4027 in basso con il Set su S2 ottenendo così l'uscita o complementare (Q negato) o non complementare (Q) attivando rispettivamente le porte "B" delle due AND collegate ai contatori.
- Le porte K, Triangolo e J sono dei 4027 sono cortociruitate a massa in quanto non ho input sincronizzati né clock.

Se è tutto corretto (sperando di essermi spiegato) a questo punto nel circuito manca il collegamento con la sirena e i lampeggianti delle due fazioni.
Inoltre mancano i valori del condensatore vicino a Temp 2, le resistenze dell'ultimo schema e i diodi.

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteZando87
20 3
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 4 dic 2014, 10:45

3
voti

[42] Re: Contatore clock e pulsanti

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 11 dic 2014, 17:24

Grosso modo è come hai detto,ma vorrei precisare meglio.

Temp2 tiene bloccato il 555 finché non ha inizio la partita
(e lo riblocca alla fine).
Alla commutazione di questo, si attiva transitoriamente R1
che resetta il FF1, quindi mantiene bloccato il 555 finché
non viene attivato uno dei due pulsanti P2 o P2 (S1 setta
il FF1 e l'AND abilita il pin4 del 555, che inizia a generare
impulsi di 1s.).

L'azione su uno dei pulsanti agisce però anche sul FF2, stabilendo
quale uscita (Q \quad  o \quad \overline{Q}) attivare, determinando
così a quale contatore inviare gli impulsi prodotti dal 555.

L'uscita di questi AND può essere utilizzata (opportunamente
amplificata in potenza) anche per il lampeggio.
L'attivazione delle sirene deve invece essere prevista
nei circuiti dei timers
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
53,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16145
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

2
voti

[43] Re: Contatore clock e pulsanti

Messaggioda Foto UtenteZando87 » 11 dic 2014, 22:03

Ok grazie mille...avevo intuito questo funzionamento ma spiegato da te è ancora più chiaro.

Ora una domandina scioca : all'uscità delle porte AND che vanno ai contatori avrò un segnale intermittente che avrà frequenza pari alla frequenza dell'oscillatore e fin qui ok ma l'ampiezza dell'oscillazione?!
ovvero che tensione ho all'uscita?
L'onda in uscita dalla porta AND assume la tensione da 0 a Vcc?

I valori dei componenti che mancano sono funzione delle tensioni di set degli integrati!?

Grazie mille.
Avatar utente
Foto UtenteZando87
20 3
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 4 dic 2014, 10:45

2
voti

[44] Re: Contatore clock e pulsanti

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 11 dic 2014, 22:43

La tensione di uscita di un gate è teoricamente +Vcc,
ma in pratica dipende dai carichi che il gate alimenta.
L'accenno che ho fatto all'amplificazione di potenza
per alimentare i lampeggiatori, significa che fra i gates
ed i lampeggiatori vanno previsti dei buffers, cioè dei
dispositivi che forniscano la potenza necessaria
(e dipendono ovviamente dalle caratteristiche dei
lampeggiatori utilizzati).

I componenti senza indicazione di valori non sono critici.
In linea di massima R da 1k a 10k e C=100nF
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
53,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16145
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti